Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Angelo Custode Contatto Con L'Angelo Custode

Angelo Custode Contatto Con L'Angelo Custode Coincidenze Come Entrare In Contatto Con Il Mio Angelo Custode

Carissimi, oggi ho scelto di spiegare a voi tutti come contattare gli Angeli Custodi attraverso le coincidenze. Questo è il metodo che ho usato io stessa per conoscere, per entrare in contatto con il mio Angelo Custode Samuele.

Quando iniziai i primi passi verso di lui, come leggerete, provenivo dallo studio delle coincidenze, avevo già sperimentato, stavo sperimentando, esperienze bellissime, così, con questo cuore aperto, con questa gioiosa aspettativa, come vi insegnerò, mossi i primi passi verso il mio Angelo.

Questo che vi sto dicendo non è assolutamente un aspetto secondario, dobbiamo ricordarci che gli Angeli sono gioia e sono sulla vibrazione della gioia, più noi ci avviciniamo nella gioia, nella speranza, nella possibilità, più eleviamo le nostre vibrazioni e più facile sarà entrare in contatto con il nostro Angelo.

Chi di voi si sta avvicinando a questo meraviglioso contatto con gli Angeli, con il suo Angelo e ha già, per il suo percorso precedente, questa conoscenza del Cielo, questa conoscenza dell’Amore che ci circonda e che ci avvolge continuamente e sente in sé quelle stesse emozioni di gioia che anch’io provavo nei miei primi passi verso il mio Angelo allora può tranquillamente procedere alla lettura di questa tecnica. Per tutti gli altri consiglio invece di cominciare a leggere dal sito le varie testimonianze e in particolare le testimonianze angeliche dove, oltre a godere dell’Amore trasmesso, si può imparare come un Angelo può manifestarsi nella nostra vita materiale.

Fatto ciò, consiglio di cominciare a leggere i Messaggi all’umanità che sono pubblicati sul sito; leggeteli piano iniziando dal primo ciclo di insegnamenti e mentre li leggete portate la vostra attenzione sul cuore, ascoltate proprio dal cuore le parole che sono state dettate. L’Amore e la conoscenza trasmessa apriranno dolcemente il vostro cuore e quando sarete giunti alla conclusione del primo ciclo di insegnamenti (anche se poi è importante leggere tutti i vari cicli di messaggi di insegnamento), il vostro cuore dovrebbe essere sufficientemente aperto e sereno per iniziare i primi passi verso il vostro Angelo. Scrivetemi sempre quando state per iniziare il contatto così vi potrò seguire passo passo, darvi consigli se è necessario o semplicemente assistervi nei vostri progressi. A questo punto

Possiamo iniziare!

Come avrete letto nelle varie testimonianze, ci sono diversi modi per entrare in contatto con gli Angeli Custodi, come meditazioni, sogni ecc. ma conoscere il proprio Angelo attraverso le coincidenze è un’esperienza affascinante e gioiosa e diverte anche i nostri Angeli, veri specialisti di coincidenze. Per prima cosa, prendendo un testo, fra i tanti, che parla delle coincidenze in modo semplice e chiaro (James Redfield e Carol Adrienne 'Guida alla profezia di celestino' editore Corbaccio) capiremo cos’è una coincidenza, la capiremo nel dettaglio e poi, fatti propri questi concetti importanti, vi insegnerò come entrare in contatto con l'Angelo Custode promuovendo proprio le coincidenze, vi insegnerò a contattare il vostro Angelo Custode attraverso le coincidenze.

Questo lavoro si articola in tre momenti proprio per favorire il processo di riflessione e apprendimento, è un po’ come se vi prendessi per mano e vi conducessi a scoprire questa realtà …. poi il resto è nelle vostre mani: potrete lasciare questo scritto sul computer o su un tavolo o utilizzarlo per entrare in contatto con il vostro Angelo Custode.

Le coincidenze:

Lentamente, senza fare troppo rumore, si stà verificando una trasformazione globale; un profondo senso di irrequietezza è la prima avvisaglia del forte richiamo interiore che ci stà risvegliando. Questa irrequietezza può essere descritta come l’insoddisfazione che ci assale anche dopo aver raggiunto la meta che ci eravamo prefissati, una vaga inquietudine o la sensazione che manchi qualcosa. Di tanto in tanto un avvenimento improvviso ci sorprende e incuriosisce. È come se ci venisse rivelato uno scopo superiore e per un istante ci sentiamo connessi a un mistero che sfugge comunque alla nostra piena comprensione.

La combinazione di una ricerca interiore (‘Deve esserci qualcosa di più nella vita’) e di un’occasionale spinta cosmica (‘Hei, che strana coincidenza! Chissà cosa può voler dire!’) si rivela un mezzo molto potente. Misteriose ed eccitanti le coincidenze hanno il compito di farci avanzare incontro al nostro destino. Ci fanno sentire più vivi, come se si trattasse di un ampio progetto in corso.

Un numero sempre maggiore di persone stà diventando consapevole del movimento misterioso dell’universo all’interno di ogni singola esistenza, finchè in breve tempo tutti noi potremo scoprire la natura della vita umana. Se apriamo il nostro cuore e la nostra mente, saremo parte integrante dell’evoluzione della spiritualità.

Che cos’è una coincidenza?

Lo psicologo Carl Jung lo aveva definito ‘l’archetipo dell’effetto magico’, comune all’intero genere umano. Riconoscere l’importante ruolo svolto dalle coincidenze nel far progredire la nostra esistenza fa riemergere in noi il comportamento del cacciatore vigile e pronto a scagliarsi sulla preda, oltre lo stato ricettivo del potente sciamano o della guaritrice profondamente in sintonia con l’universo. Le coincidenze sono alla base delle favole che si raccontano intorno al fuoco, dei ricordi di cui si ride quando ci si ritrova ai matrimoni e delle storie divertenti di successi incredibili e sublime ironia. I fatti della vita derivano da incontri casuali, treni persi, libri aperti a pagine significative, porte socchiuse, conversazioni sentite per caso, sguardi che si incrociano in una stanza affollata di gente: Se nella realtà due sconosciuti non potessero incontrarsi in un corridoio o mentre aspettano il traghetto per Hong Kong, la maggior parte dei romanzi e delle commedie non esisterebbero. A volte sui curriculum appaiono molti lavori apparentemente slegati fra loro: questa confusione solo apparente è dovuta all’effetto di alcune coincidenze che hanno offerto opportunità di lavoro non previste da chi ha pianificato la propria carriera.

Per esempio, Elisabeth Kubler-Ross, la famosa esperta del tema della morte, in ‘Women of Power’ ha descritto l’importante svolta che la sua vita ha compiuto mentre lavorava con il Dottor Sydney Margolin: ‘… un giorno entrò mentre stavo sistemando un poligrafo e poichè mi disse che doveva andare da qualche parte, io avrei dovuto prendere il suo posto alla conferenza. Sarebbe stato come sostituire Dio! Mi sentii morire …. Mi spiegò che il suo discorso avrebbe riguardato la Psichiatria, ma io ero libera di scegliere qualunque argomento. Andai in biblioteca a controllare se c’era qualcosa che riguardasse la morte e il modo in cui si muore, convinta che gli studenti avessero bisogno di essere più informati in materia’.

Forse la sua scelta venne inconsapevolmente influenzata dalle esperienze che aveva avuto in Europa con le vittime di guerra, tanto che ancora oggi conserva le immagini delle persone morte nei campi di concentramento.

Oppure si era trattato di un intervento divino ……. Chiunque sia stato ad indirizzare la sua scelta, la prima conferenza di Elisabeth Kubler-Ross sulla morte e sull’arte di morire ha messo in moto una serie di eventi che ha cambiato la direzione della sua vita, aprendola a quello che ne è poi diventato lo scopo primario.

Partiamo proprio dall’inizio, dal punto di convergenza in cui ci troviamo davanti il mistero della vita, al di là delle nostre esperienze e di ogni aspettativa logica. Diventare consapevoli della realtà delle coincidenze per capirne il messaggio e il significato, è il primo passo verso una rapida e cosciente evoluzione.

Quando è stata l’ultima volta che avete vissuto qualcosa fuori dall’ordinario?

Forse questa mattina stavate pensando a qualcuno e più tardi quella stessa persona vi ha telefonato. Quante volte avete detto ‘Stavo proprio pensando a te’ Questa persona vi ha comunicato un messaggio importante?

Avete considerato per quale motivo può essersi verificata questa coincidenza?

Che cosa succederà in seguito?

Noi abbiamo la tendenza a dare per scontati la maggior parte degli avvenimenti banali e consueti che ci capitano, mentre quelli più eclatanti ci fanno scrollare la testa, pieni di meraviglia. La capacità di valutare le coincidenze in modo diverso, senza limitarsi a considerarle solo superficialmente interessanti, ha iniziato a diffondersi quando la psicologia ha scoperto l’esistenza dell’inconscio. Più o meno nello stesso periodo in cui Einstein ha scoperto che tempo e spazio non sono concetti assoluti bensì relativi a un punto di riferimento, un altro grande pioniere, lo psicologo svizzero Carl Jung, stava studiando seriamente l’idea delle ‘coincidenze significative’. Negli ultimi tre decenni il suo lavoro ha dato origine a ricerche estremamente interessanti. Jung ha chiamato questo fenomeno ‘sincronicità’, convinto che si tratti di un principio di collegamento naturale come quello di causa e effetto. Grazie alla sincronicità non è comunque possibile vedere immediatamente il legame causale. Le coincidenze sembrano essere il modo principale in cui si evolve l’universo e molti di noi lo hanno sperimentato nell’arco della propria esistenza. Con la consapevolezza delle coincidenze noi ci poniamo in sintonia con il mistero dei principi alla base dell’ordine dell’universo. Come ha detto Jung: ‘la sincronicità suggerisce l’esistenza di una interconnessione o unità di eventi casualmente non collegati’, proponendo quindi un aspetto unitario dell’essere.

A volte la gente si domanda se una coincidenza sia un avvenimento casuale che serve a risvegliare, o se si tratti invece di una risposta ad una domanda inconscia. Prima che una persona comprenda pienamente, una coincidenza sembra essere solo un diversivo interessante o piacevole rispetto alla ‘vita reale’. Dopo aver capito che l’evoluzione spesso compie balzi in avanti grazie ad avvenimenti apparentemente casuali, siamo in grado di cercare meglio la risposta o il significato nascosto. Impariamo a far emergere a livello conscio i nostri interrogativi e a porre le domande giuste e potremo così renderci conto che una coincidenza è la risposta al movimento archetipico che porta a una profonda crescita della psiche umana.

…… Per oggi vi suggerisco di fermarvi qui, riflettete su ciò che avete letto, quando avrete familiarizzato con questi concetti, proseguite.

Rituffiamoci nella seconda parte per comprendere meglio le coincidenze, riprendiamo a leggere Angelo Custode Contatto Con L'Angelo Custode Coincidenze Come Entrare In Contatto Con Il Mio Angelo Custode

Jung, affascinato dal fenomeno che riscontrò più volte nei suoi pazienti, lo chiamò sincronicità. Secondo Ira Progoff, che ha interpretato e diffuso il pensiero di Jung sull’argomento, la sincronicità avviene in questo modo: Immaginate due donne, Claire e Danielle, che si mettono d’accordo per incontrarsi a definire un seminario sull’intuizione. Claire invita Danielle a casa sua, chiedendole di arrivare alle dieci del mattino. Claire seguendo il suo percorso di causa ed effetto, si alza, fa la doccia, beve una tazza di caffè, prepara carta e penna e aspetta che Danielle suoni il campanello della sua porta. Danielle che a sua volta segue un sentiero personale di causa ed effetto, si alza, si veste, sale in macchina, percorre il tragitto indicato da Claire, parcheggia e suona alla porta dell’amica. Fino a questo momento le due donne si sono mosse su itinerari paralleli dove esistono un passato, un presente ed un futuro per ciascuna di loro. Durante la riunione suona il telefono. È Bill che racconta di aver appena letto un libro fantastico sulla possibilità di guarire con la mente e di volerne parlare con Claire

‘È strano che tu abbia chiamato! Danielle è qui, e stiamo programmando insieme il nostro seminario sull’intuizione’ esclama Claire sentendosi carica di energia grazie al misterioso interagire degli avvenimenti. Bill che conosce anche Danielle, chiede all’amica di salutargliela e riappende. Danielle molto stupita osserva ‘Che combinazione! Appena ti sei alzata per andare a rispondere, nella mia mente è apparso il volto di Bill’.

Le due donne si sentono molto emozionate e colpite dalla misteriosa coincidenza.

Secondo le teorie di Jung, i sentieri delle esistenze di Danielle e di Claire sono due linee verticali di avvenimenti incrociate orizzontalmente, cioè attraverso il tempo, dalla telefonata di Bill. La chiamata dell’uomo assume un importante significato perchè le due donne sono state spinte ad agire da un archetipo comune forse quello del maestro che raccoglie informazioni, dato che lo scopo del loro incontro è proprio di raccogliere informazioni.

In base agli studi effettuati da Jung, nel momento in cui si verificano certi avvenimenti fortuiti sembra esserci un cambiamento nell’equilibrio dell’energia psichica presente nella parte conscia e in quella inconscia dell’essere umano. Quasi si trovasse su un’altalena, la coincidenza abbassa per un istante la soglia dell’attenzione dell’energia psichica conscia, facendo così emergere dalle profondità primarie il materiale inconscio. Questo movimento psichico può essere paragonato allo stimolo elettrico che ha fatto sentire Claire e Danielle come se fosse accaduto qualcosa di eccitante: dopo la telefonata le due donne si sono improvvisamente sentite piene di vita.

La sincronicità è un dono dell’energia universale che scorre: non abbiamo bisogno di una spiegazione razionale per lasciarci trasportare. Dopo aver percepito la connessione, può darsi che ci venga voglia di indugiare in essa per vedere che cosa stà cercando di far accadere. Per esempio, Danielle, Claire e Bill potrebbero decidere consapevolmente di incontrarsi per scoprire il motivo dell’improvvisa concentrazione di energia tra loro: devono forse svolgere insieme un determinato compito?

Esiste per caso un legame di cui non sono ancora consapevoli?

Alan Vaughan, autore di 'Incredible Coincidence', una bellissima raccolta di coincidenze verificatesi nella vita di tutti i giorni, ha dichiarato: per quanto riguarda la loro forma, gli avvenimenti sincronistici della vita quotidiana non sono affatto diversi dai fatti sorprendenti e sensazionali che ci fanno esclamare ‘che incredibile coincidenza!’. La differenza principale sta nella loro indefinibilità, nel modo in cui certi avvenimenti di scarsa importanza vengono plasmati e modellati. In genere concediamo loro ben poca considerazione, giudicandoli del tutto fortuiti, ma dopo una breve riflessione ci rendiamo conto che nella nostra esistenza il destino si manifesta anche nelle vicende più piccole, personali e significative …….

Le coincidenze che si verificano quotidianamente mostra l’abilità con cui il nostro inconscio crea la vita. Il minimo che possiamo fare è ammirarla, il massimo consiste invece nel dare il nostro pieno supporto a tale espressione creativa.

Le coincidenze sembrano accadere quando ne abbiamo maggiore bisogno, forse perchè una condizione di incertezza, confusione, frustrazione e caos offre alla sorte l’opportunità di svolgere un ruolo primario.

Quante volte avete potuto sperimentare il vecchio adagio ‘Prima che arrivi l’alba, il cielo è sempre più buio’. Non vi è forse capitato di aver concesso un prestito di cui non ricordavate più nulla, ma che vi è stato ripagato proprio quando dovevate pagare l’affitto ed eravate rimasti senza un soldo?

Sono certo che vi saranno capitati episodi simili in risposta alle vostre preghiere.

Le coincidenze si verificano con maggior sollecitudine quando ci troviamo in uno stato di attesa ispirata. Moltissimi testi esoterici affermano che la giusta combinazione di carica emotiva e vivida immaginazione stimola la capacità di attirare nella nostra esistenza ciò che desideriamo, qualunque ne sia la forma. Anche gli esperimenti di parapsicologia condotti negli anni cinquanta presso la Duke University hanno dimostrato senz’ombra di dubbio che i fattori più importanti per la riuscita delle prove ESP erano l’entusiasmo, un notevole interesse nel fornire le soluzioni giuste soprattutto all’inizio della giornata e un senso generico di attesa carica di speranza.

Donna Hale, una psicoterapeuta di Sausalito, in California, mi ha raccontato una storia interessante. Alcuni anni fa aveva deciso di andare a vivere sulla Corinthian Island, una zona molto esclusiva di Marin County, sempre in California. Una sua amica giudicò l’idea ridicola e impossibile, visti i prezzi elevati. Decisa a dimostrarle che era capace di trovare una casa in quella zona, Donna continuò a cercare. Un giorno lesse un annuncio che riguardava un appartamento nel quartiere che aveva scelto e fissò un appuntamento il giorno dopo per vederlo. Con sua grande gioia trovò l’abitazione esattamente come la voleva, ma l’affitto era troppo alto rispetto alle sue possibilità. Mi raccontò che mentre stava affacciata alla finestra che dava sulla baia, cercando di decidere cosa fare, improvvisamente scorse una foca che latrava sguazzando nello specchio di mare proprio davanti alla casa. In quel preciso istante si ricordò il sogno fatto la notte prima, quando aveva visto cinque foche che giocavano felici nell’oceano. Il fatto che un’immagine vista in sogno si fosse materializzata davanti ai suoi occhi, la colpì profondamente e giudicò quella coincidenza come un segno di approvazione, sentendosi quindi autorizzata a prendere la casa. Subito dopo il trasloco il suo giro d’affari aumentò e lei fù in grado di pagare l’affitto senza problemi.

Le coincidenze si verificano in modo casuale e involontario, sono complesse, enigmatiche e a volte divertenti. Possono essere definite come un meccanismo di crescita, un modo di evolversi. Ogni coincidenza può misteriosamente dare spazio a nuove opportunità che ci permettono di trascendere i nostri stessi limiti e di renderci conto che la vita non è semplice sopravvivenza fisica o una sorta di abbandono intellettuale nelle mani della fede: l’esistenza è spiritualmente dinamica.

Riassunto: Al di là della solita vita di tutti i giorni e delle sfide che affrontiamo quotidianamente, possiamo percepire la misteriosa influenza del divino, in quelle coincidenze ricche di significato che sembrano inviarci messaggi, guidarci in una precisa direzione. Inizialmente dedichiamo ben poca attenzione alle coincidenze perchè siamo troppo occupati a correre. A un certo punto però cominciamo a rallentare e ad analizzare maggiormente i fatti. Disponibili e attenti riusciamo ad identificare il successivo avvenimento sincronistico. Le coincidenze sembrano scorrere e fluire, spingendoci in certe occasioni ad avanzare velocemente e rassicurandoci in altre. Noi sappiamo comunque di aver scoperto il processo spirituale che muove la nostra esistenza.

Ora, prima di procedere nella lettura, prendete carta e penna e fate questo esercizio: riconoscere le coincidenze che si sono verificate nel vostro passato, diventando consapevoli del loro effetto, vi aiuta a riconoscerle nel presente e nel futuro; analizzate:

CASA: si sono verificate determinate coincidenze o segnali legati alla scelta della vostra attuale abitazione (il numero della via era particolarmente significativo, ci sono stati incontri importanti con i vicini, ritardi nelle negoziazioni, contatti telefonici confusi, la strada aveva un nome speciale o avete comunque riscontrato qualche dettaglio insolito)?

LAVORO: come avete ottenuto il vostro attuale impiego?

Provate a ripensare al modo in cui siete venuti a sapere che c’era questa opportunità, alle persone con cui avete parlato e quali messaggi avete ricevuto; Quale è stata la prima impressione del luogo di lavoro? Avete notato un segno che vi ha preannunciato qualcosa che si è poi verificato in seguito? Prima di iniziare questo lavoro, avreste voluto prestare ascolto a un particolare presentimento?

RAPPORTI INTERPERSONALI: descrivete il modo in cui avete incontrato la persona con cui avete la vostra relazione più importante. Che cosa vi ha spinti in quel preciso momento in quel determinato luogo?

La persona che avete incontrato vi ricorda qualcun altro? Qual è stata la vostra prima impressione di questa persona e si è poi rivelata esatta?

Avete notato qualche segno (un sogno dopo aver incontrato questa persona, una strana coincidenza, un ritardo, un contrattempo)?

Fermatevi quindi a fare l’esercizio e poi proseguite nella lettura

Sono sicura che ognuno di voi sarà riuscito a riconoscere almeno una coincidenza significativa nella sua vita, altri ne avranno riconosciute parecchie. Ma forse qualcuno in questo momento si starà domandando che direzione avrebbe preso la sua vita se avesse seguito quella che ora riconosce come una coincidenza significativa ……….

Qui si entra nel campo del libero arbitrio, dono prezioso concesso all’essere umano per autodeterminarsi.

Con il nostro libero arbitrio indirizziamo costantemente la nostra vita e le nostre scelte; anche scegliere di non scegliere è una scelta.

Ogni giorno, ogni attimo, noi siamo passato, presente e futuro: passato perchè portiamo in noi tutte le esperienze che abbiamo fino ad ora vissuto e maturato; presente perchè viviamo proprio quel momento; futuro perchè ogni attimo di vita costruisce quello che sarà il nostro domani.

Ma che relazione c’è tra il libero arbitrio e quello che fino ad ora è stato definito destino?

Cos’è il destino?

Cominciamo a guardare le cose da una prospettiva più ampia.

Ognuno di noi prima di essere corpo fisico è e sarà sempre Anima, Energia Spirituale, se preferite.

La nostra Anima cresce ed evolve anche grazie a questa nostra esperienza terrena.

La nostra Anima impara aspetti salienti e qualità quali l’Amore, la non violenza, la compassione, la carità, la fede, la speranza, il perdono, la comprensione e la consapevolezza e impara a dissipare caratteristiche e qualità negative quali la paura, la rabbia, l’astio, la violenza, l’avidità, l’orgoglio, l’egoismo e il pregiudizio.

Ognuno di noi prima di nascere stabilisce le esperienze e quindi gli insegnamenti necessari alla crescita della propria Anima.

I punti nodali, le condizioni, le situazioni e gli incontri importanti vengono concordati e predisposti. Poi nasciamo e scordiamo tutto questo per essere completamente liberi di vivere ed imparare.

Ma ciò che abbiamo stabilito in altra sede, viaggia parallelamente al nostro cammino e attraversa orizzontalmente il nostro percorso proprio attraverso le coincidenze significative.

Sulla base del nostro libero arbitrio potremo seguire quegli eventi e quindi cominciare a vivere ed imparare dalla nuova situazione oppure potremo scegliere di non seguire quel percorso ……. Nessun timore, la vostra crescita spirituale è così importante che dopo un po’ di tempo, la strada sarà nuovamente presentata e quando sarete pronti la imboccherete …… e come dice il mio Angelo Samuele, solo appreso un determinato importante insegnamento, potremo passare al successivo.

Tutto questo discorso meriterebbe di essere ampliato, ma ci occorrerebbero diverse settimane ……… e poi sarà molto più bello per voi imparare direttamente dal vostro Angelo Custode, ci pensate che cosa stupenda sarà?

Ma chi muove le coincidenze nella nostra vita?

Ebbene sì, sono proprio i nostri Angeli a cui Dio ci ha affidato proprio per aiutarci nel cammino che abbiamo scelto di fare.

Le testimonianze che avete letto in questi anni, dimostrano chiaramente che dietro una coincidenza significativa c’è sempre ‘il tocco di un Angelo’, esattamente il tocco del vostro Angelo Custode.

Questo non significa che ogni coincidenza sia mossa solo dal vostro Angelo, diverse sono anche quelle mosse dalle persone che ora vivono nell’altra dimensione e che sono collegate a voi attraverso quello stesso importante filo d’amore che vi univa nella vita qui sulla terra; altre coincidenze, sempre ispirate dall’Amore, giungono anche da diverse Energie dell’Universo.

Quanti sono i segni d’amore che ci giungono costantemente, peccato non esserne stati fino a ora consapevoli, ma da ora, prestando la giusta attenzione ad ogni accadimento, diciamo un pochino fuori dalla norma, i vostri orizzonti si possono notevolmente ampliare e potete cogliere e soffermarvi su questi doni d’amore che ognuno di noi riceve.

Se avete seguito con la mente e con il cuore ogni passaggio di queste due parti, non potete che chiedervi: ma qual è il senso più ampio che porta in sè ogni coincidenza?

Una coincidenza, ogni coincidenza, porta in sè una grande verità: noi siamo connessi con il Tutto, siamo connessi a Dio che segue passo dopo passo ogni nostro momento di crescita e di apprendimento, siamo costantemente nutriti dal Suo Amore attraverso il fare degli Angeli ed ogni Sua Attenzione è rivolta esclusivamente alla nostra crescita.

Ma gli Angeli possono, se volete, fare ancora di più, possono aiutarvi nella vostra crescita giornaliera, vi possono aiutare a comprendere ciò che state vivendo, vi possono insegnare le Verità, possono consolarvi e stimolarvi, come? Questo sarà l’oggetto della terza parte, ma per oggi fermatevi qui, riflettete ed imparate e solo dopo proseguite.

Eccoci nuovamente insieme

È giunta la terza e ultima parte di questo mio impegno per aiutarvi ad entrare in contatto con il vostro Angelo Custode attraverso le coincidenze. Cintinuiamo quindi a leggere Angelo Custode Contatto Con L'Angelo Custode Coincidenze Come Entrare In Contatto Con Il Mio Angelo Custode

Spero vi siate presi un momento di tranquillità, spero che abbiate staccato la spina dal mondo esterno, per leggere e pensare con calma.

Bene, per prima cosa fermatevi ad ascoltare le emozioni che sentite in questo momento, ciò che state provando dentro di voi proprio adesso.

Siete incuriositi?

Affascinati?

Attenti?

Eccitati?

Ricettivi?

Sapete che vi parlerò di Angeli ma ancora non sapete cosa vi dirò, quest’attesa vi inebria?

Sono giorni che aspettate di leggere questa parte? Vi sentite un po’ elettrizzati?

Se sono queste le principali emozioni che provate in questo istante, allora state sperimentando ‘quell’attesa carica di speranza’, quell’emozione che guiderà da oggi ogni appuntamento con il vostro Angelo Custode.

Tra tutte le emozioni che state vivendo in questo istante ci sarà anche qualche pauretta, come la paura della delusione o la paura di non riuscire ad entrare in contatto con il vostro Angelo …… tranquilli, siamo esseri umani e la paura si muove sempre quando stiamo per iniziare qualcosa di nuovo e di importante.

Chi non ha avuto paura i primi giorni o mesi di lavoro, chi non ha mai avuto paura quando ha incontrato una persona che era affettivamente interessante, o provato paura nell’iniziare un progetto pensato e programmato nel dettaglio?

Provare paura è naturale per gli esseri umani, ma trascenderla, non farsi bloccare dalla paura, è anche un nostro compito evolutivo.

E poi ricordate che dagli Angeli giunge solo e sempre Amore.

PRIMA TAPPA: Provare l’esistenza degli Angeli.

Fino ad oggi il vostro Angelo è stato silenziosamente al vostro fianco, vi ha protetto, vi ha ispirato, vi ha mandato coincidenze, vi ha insegnato, vi ha mandato sogni, ha alleggerito la vostra Anima togliendovi le tensioni in eccesso, vi ha sostenuto e il tutto nel più silenzioso anonimato e solo per Amore nei vostri confronti. Ed infatti, di tutto questo Suo importante impegno con voi, ne avete per lo più scarsa o nulla consapevolezza. Le cose potrebbero continuare a fluire così, anno dopo anno …… oppure potete stabilire un rapporto diretto con il vostro Angelo e diventare consapevoli di questo prezioso scambio che arricchisce entrambi.

Ma il passo fondamentale lo dovete fare voi ………. C’è sempre la questione fondamentale del libero arbitrio ……. Per cui per prima cosa, dal profondo del vostro cuore, se è questo che desiderate, dovete entrare in contatto con il vostro profondo desiderio di stabilire un rapporto con il vostro Angelo Custode.

Siete in contatto con il vostro desiderio?

Bene, comunicatelo al vostro Angelo, se ci sono persone accanto a voi fatelo mentalmente, ma se siete da soli, parlate a voce alta e dite al vostro Angelo ciò che avete nel cuore, non vi preoccupate, in questo momento è proprio accanto a voi.

Anni fa partecipai ad un corso che insegnava ad entrare in contatto con l’Angelo Custode. Erano esercizi di meditazione condensati in un week-end. Il primo giorno passò serenamente, ma dalla mattina del secondo giorno cominciai a sentirmi via via più a disagio e nervosa. Pur avendo un buon contatto con me stessa e quattro anni di analisi personale alle spalle, non riuscivo a comprendere il motivo di quella sgradevole tensione. Iniziammo la sessione del pomeriggio ed ero sempre più tesa. La persona che guidava il gruppo ci disse che avremmo fatto un certo esercizio, quando saremmo stati pronti, lei ci avrebbe detto di chiedere al nostro Angelo il Suo nome. Iniziammo, arrivammo al punto fatidico, lei ci disse ‘Ora potete chiedere al vostro Angelo il Suo nome’, io, da brava scolaretta, parlando mentalmente cominciai a dirgli.

'Senti mio caro Angelo, mi puoi dire il tuo nome?’ ma continuai ‘Senti mio caro Angelo, pensiamo alle cose serie, ma che cosa mi sta succedendo da questa mattina, ci penso e ci ripenso ma non riesco proprio a capire’ e sentii una voce nell’orecchio dirmi ‘Potresti essere giudicata’ …….. mi si spazzarono immediatamente le nubi dalla mente e dal cuore e anche se le persone che erano nel gruppo mi videro solo piangere e ridere contemporaneamente, perchè l’emozione era stata così grande dal farmi portare all’esterno solo questo, la mia mente pensava alla profonda verità che mi aveva detto il mio Angelo, aveva ragione, quella era la mia paura vera ……… che avrebbero pensato gli altri, come mi avrebbero giudicato …… e mia madre, maestra di giudizio ……. E mi trovai a scegliere se cedere alla paura del giudizio o scegliere il rapporto con il mio Angelo ……. Non ho avuto dubbi, ma era importante essere consapevole di questa mia scelta.

Ed ora anche voi che avete parlato dal cuore al vostro Angelo, siete consapevoli della vostra scelta ed il vostro Angelo è ora autorizzato da voi ad avvicinarsi a voi in modo meno anonimo, più diretto e più gioioso.

Allora, io so che il vostro Angelo vi è sempre accanto, il vostro Angelo sa di esservi sempre accanto, a questo punto solo voi dovete diventarne consapevoli. Come?

Seguite questo ragionamento logico, matematico direi: se sono gli Angeli che muovono le coincidenze e quindi dietro ad ogni coincidenza c’è il vostro Angelo …… promuovendo le coincidenze incontreremo il nostro Angelo e tutti gli accadimenti sincronicisti saranno da attribuirsi al vostro Angelo.

Questa è la chiave. Metodo sperimentale che unisce l’attenzione della mente e il sentire del cuore per verificare l’esistenza del proprio Angelo.

Procediamo con l’esperimento: ognuno di noi, ha una scocciatura-problema quotidiano. Qual è il vostro o i vostri?

Fermatevi a pensare, magari scriveteli su un pezzo di carta.

È vero che il vostro Angelo vi Ama, ma non fatelo diventare matto per mostrarvi il Suo Amore e la Sua vicinanza a voi, scegliete un obiettivo di aiuto realistico, difficile, ma realistico.

Per orientarvi nella scelta dell’obiettivo realistico vi racconto questa esperienza: io vivo a Roma e il problema del parcheggio è un’ossessione quotidiana. Ore delle nostre vite vengono sprecate per cercare un parcheggio, questa è la nostra scocciatura-problema quotidiano.

Così, all’epoca, proprio per verificare l’esistenza del mio Angelo, cominciai a chiedergli aiuto nel cercare il parcheggio. Ogni giorno mi fermavo, mi rivolgevo col cuore al mio Angelo e gli chiedevo il Suo aiuto; cominciai a notare che impiegavo sempre meno tempo a trovarlo, dentro di me dicevo ‘è un caso fortuito’ ma questi ‘casi’ cominciarono ad essere numerosi e cominciai a pensare che forse c’entrava veramente il Suo aiuto; questo mi riempì di nuova speranza e chiedevo l’aiuto del mio Angelo con sempre più convinzione e ‘attesa carica di speranza’, il tempo di ricerca diminuì ulteriormente e se avevo cose pesanti da trasportare, come la spesa od altro, chiedevo l’aiuto del mio Angelo con un certo anticipo, dandogli il tempo di organizzare il tutto ed il più delle volte il parcheggio era accanto al portone d'ingresso.

Cominciai a sperimentare la gioia di quei regali e cominciai a ringraziarlo con allegria. Mi sentivo coccolata e pensate fino a che punto ……. un giorno stavo tornando dal supermercato, avevo due buste, avevo chiesto aiuto al mio Angelo e fiduciosa stavo arrivando a casa, davanti al portone c’era un posto perfetto ma …. Arrivò una macchina e si parcheggiò lì …….. fermai la mia e a voce alta, con un’emozione di delusione dissi ‘Ma quello è il posto che il mio Angelo aveva lasciato per me' ’..… osservai con questa emozione la scena, si aprì una portiera e scese una persona con una gamba ingessata, le mie emozioni cambiarono immediatamente e dissi ‘Si Angeli, quella persona ha più bisogno di me, avete fatto bene, tutto sommato ho due buste della spesa ma ho anche due gambe’, ripartii, pochi metri più avanti c’era il posto per la mia macchina.

Quello che vi ho raccontato è solo un esempio di un obiettivo realistico, ora scegliete il vostro, ma non perdete mai di vista l’obiettivo più importante che non è quello, come nel mio caso di trovarvi un parcheggio, ma quello di sperimentare l’esistenza del vostro Angelo ed è solo per questo scopo che il vostro Angelo si presta a fare anche il ‘parcheggiatore’.

E mettete molta attenzione al vostro stato d’animo: chiedete dal cuore al vostro Angelo, attivate la speranza di sapere il vostro Angelo che sta lavorando per voi, gustatevi giorno dopo giorno la gioia dei suoi regali, osservate e diventate consapevoli di quanto vi ascolta e di quanto vi è vicino.

Fra breve è anche Natale, ma potrebbe essere un compleanno o un anniversario, se c’è un dono, sempre realistico, che vi piacerebbe ricevere, comunicatelo al vostro Angelo e affidate questo desiderio a Lui (gli Angeli parlano tra loro).

Un Natale avevo desiderio di fare un regalino ad una giovane ragazza a cui voglio molto bene e che ha un bellissimo rapporto con gli Angeli. Ero nel negozio di una mia amica e stavo cercando qualcosa per lei, guardavo e guardavo ma non trovavo nulla che mi ispirasse; ad un certo punto questa mia amica mi disse ‘perchè non le regali un diario? A quell’età piacciono molto, ne ho di belli sai’ e li prese, erano veramente graziosi, con un bel lucchetto per proteggere la privacy e glielo comprai. Glielo feci recapitare da sua madre, lei vide il pacchetto e fu sorpresa e incuriosita, non se lo aspettava, lo aprì e appena vide il regalo esplose in un coro di grazie .….. al suo Angelo ……. A Lui aveva chiesto di ricevere in dono un diario con un bel lucchetto forte ed ora l’aveva tra le sue mani. Ed io sono stata felice di essere tramite tra il suo desiderio ed il suo Angelo.

Quando avrete vissuto questa prima tappa dell’incontro con il vostro Angelo, potete procedere alla seconda. Iniziate la sperimentazione e guardate ciò che succederà; una volta consolidata questa conoscenza con il vostro Angelo, potrete salire un ulteriore gradino.

SECONDA TAPPA: Imparare dagli Angeli.

Ora siete consapevoli della presenza, della realtà, del vostro Angelo Custode; quello che un tempo era la vostra scocciatura-problema quotidiano si è trasformata in un’avventura, l’incontro gioioso con il vostro Angelo. Avendo imparato a osservare e a comprendere le coincidenze che si manifestano anche nella vita quotidiana, avete visto che il vostro Angelo vi ha mandato molte più informazioni, regali ed aiuti di quanti ne avevate chiesti e questo ha infuso nuova gioia nel vostro cuore; ormai consapevolmente portate il vostro Angelo sempre con voi, anche in macchina il sedile è sempre libero perchè Lui possa sedersi.

Quando il vostro Angelo ha sentito che finalmente eravate consapevoli della Sua presenza, ha cercato anche altri modi per comunicare con voi, vi avrà mandato sogni chiarificatori, vi avrà suggerito pensieri nella mente perchè li valutaste, vi avrà mandato immagini o parole durante la meditazione o vi avrà dolcemente accarezzato il viso e abbracciato o fatto sentire la Sua presenza, quasi fisica accanto a voi nei momenti di tensione, rischio o pericolo.

Ma la vita ci pone tante situazioni su cui riflettere e imparare e volete conoscere il punto di vista del vostro Angelo, come vede la questione, quali sono le cose importanti su cui il vostro Angelo pone l’accento, sa delle cose che noi non sappiamo e che possono essere fondamentali per decidere il nostro fare, può porre alla nostra attenzione aspetti del nostro carattere che non teniamo nella dovuta considerazione, o renderci consapevoli dei problemi e dei sentimenti dell’altro e nostri ed insegnarci a guardare il tutto anche da una prospettiva spirituale più elevata.

In poche parole il vostro Angelo può mostrarvi tutti i tasselli del puzzle che compongono la situazione per mettervi nella condizione migliore per fare ogni scelta con consapevolezza.

Ma le scelte sono sempre e solo vostre; un Angelo non vi dirà mai ‘fai questo o quello’ perchè andrebbe contro la legge del rispetto del libero arbitrio ed un Angelo, per nessun motivo, non rispetterebbe il libero arbitrio. Anzi, sarete stupefatti del silenzio del vostro Angelo quando fate una scelta ……….. vi eravate abituati a sentirlo così vicino e poi all’improvviso, proprio nel momento in cui avevate fatto una scelta e teoricamente e praticamente avete bisogno di essere rassicurati sulla bontà della vostra decisione …… il vostro Angelo è muto, sembra scomparso …….. nella realtà non è così, ma proprio per il rispetto della legge del libero arbitrio, fino a che non avrete fatto tutti i movimenti legati a quella scelta, il vostro Angelo non vi dirà nulla; questo è Rispetto, il vostro Angelo vi ha dato tutte le informazioni del caso (se gliele avete chieste) ed ora sceglie di non intervenire. Chiusi tutti i giochi lo risentirete gioiosamente accanto a voi.

Ma come si procede per chiedere aiuto al vostro Angelo per comprendere in dettaglio una situazione o un problema e metterci nella condizione ottimale e consapevole per fare delle scelte?

Sempre attraverso le coincidenze (così mente e cuore lavorano insieme).

Prendetevi uno spazio di calma. Prendete il problema o la situazione per cui chiedete l’aiuto del vostro Angelo. Potete pensare di avere gli elementi importanti o sentite che qualcosa di importante vi sfugge, comunque volete chiedere il Suo aiuto.

Come all’inizio di questo scritto di oggi, sapevate che vi avrei parlato di Angeli ma non sapevate cosa vi avrei detto e lo state scoprendo riga dopo riga, così quando chiedete aiuto al vostro Angelo sapete che vi risponderà, ma non sapete cosa vi dirà, per cui aprite la mente e il cuore per accogliere ogni Suo messaggio, potrebbe dirvi delle cose fondamentali di cui ignorate completamente l’esistenza o il valore.

Mente e cuore aperti dunque ad ascoltare ogni cosa che giungerà.

Preparate la domanda in modo che sia completamente aperta, magari iniziando con ‘Mio dolce Angelo, avrei bisogno che mi aiutassi a capire in dettaglio questo problema ….. in questo momento io penso questo e questo e quello, ma sono aperto ad accogliere qualunque cosa che giungerà da te, c’è qualcosa che tu vedi e io non so o sto' sottovalutando?’

Questo è un facsimile di domanda, è per darvi un esempio, poi visto che con il cuore siete già abituati a parlare con il vostro Angelo, utilizzate le vostre parole di sempre.

Scritta la domanda, scegliete un giorno in cui avete due ore libere da dedicare a voi, al vostro Angelo e alla vostra domanda.

Non datevi obiettivi per quelle due ore se non questo.

Visto che la domanda è importante e le risposte arriveranno attraverso le coincidenze e dato che il vostro Angelo potrebbe volervi dire più di una cosa, scegliete di recarvi in un posto dove ci siano parecchie persone che passeggiano e chiacchierano, darete la possibilità al vostro Angelo, nel vostro interesse, di muovere la vostra attenzione verso quella o quell’altra cosa, verso quella persona o quel discorso.

Più siete rilassati e aperti più il vostro Angelo riuscirà ad indirizzare il vostro sguardo e il vostro udito verso ciò che vi vuole trasmettere, siate morbidi, affidatevi e lasciatevi guidare.

Se siete attirati da una conversazione e riconoscete che ha attinenza con la vostra domanda, rallentate ancor di più il passo, fate finta di guardare una vetrina e registrate il tutto. Potete memorizzare i vari messaggi o appuntarli su un’agendina che avrete portato con voi, questo lo decidete voi, se il vostro Angelo vi vuole far capire una cosa che ha vari risvolti, potrebbe spiegarvela in sequenza, attraverso tre o quattro discorsi di persone diverse.

Ricapitolando: Formulate la domanda aperta al vostro Angelo; il giorno che avete scelto di dedicare a voi, al vostro Angelo e al problema, prima di uscire riproponete la domanda al vostro Angelo, siate certi che farà il possibile per rispondervi; caricatevi di ‘attesa carica di speranza’ e uscite dalla porta; da quell’istante, rimanete aperti, morbidi, lasciate che il vostro Angelo guidi il vostro sguardo e il vostro udito, memorizzate o scrivete ogni cosa che ha attirato la vostra attenzione mentre siete in un luogo frequentato da diverse persone che passeggiano e chiacchierano (attenzione alle vie troppo commerciali perchè la gente parla e pensa solo agli acquisti e il vostro Angelo non avrebbe materiale a cui attingere).

Quando avete raccolto il Suo materiale, ringraziate il vostro Angelo, tornate a casa e riflettete sul contributo che vi ha dato. Potete anche riproporre la domanda se sono usciti nuovi aspetti e volete approfondirli ulteriormente, questo lo valutate voi, il vostro Angelo vi aiuterà sempre con grande piacere e Amore.

E con il sorriso nel cuore vi dico che non devo neanche pensare alle conclusioni di questo mio impegno su Angeli Custodi e coincidenze, perchè le ha appena dettate il mio Angelo Custode Samuele …… vi racconto ciò che è accaduto qualche istante fa ……. coincidenza ….. finalmente ho sollevato la penna dal foglio e stavo pensando ‘ecco, credo di aver finito questa mia titanica impresa’ quando è squillato il telefono, un’amica che mi dice ‘Ho trovato, finalmente ho trovato quello che stavo cercando, ha quello che mi serve ed il prezzo è perfetto, il mio progetto può iniziare’ …….. meravigliosi Angeli ……. E dato che in questa coincidenza c’è un messaggio per me ed uno per voi, vi esplicito quello che il mio Angelo Custode Samuele vi vuole dire:

‘Sara, la mia ragazza (perchè gli Angeli ci vedono tutti come ragazzi), vi ha spiegato come entrare in contatto con Noi, quello che stavate cercando, c’è tutto quello che avete bisogno di sapere, l’impegno che ci metterete sarà perfettamente adeguato al risultato e autonomamente o insieme potete iniziare il vostro progetto’.

E al Suo augurio e al Suo Amore, unisco il mio augurio e il mio amore.

Buon lavoro ragazzi!.

Angelo Custode Contatto Con L'Angelo Custode Coincidenze Come Entrare In Contatto Con Il Mio Angelo Custode è stato scritto da Sara Luce

 

Percorso per l'apertura del cuore:

 

               Le testimonianze angeliche               

                  I messaggi all'umanità                   

 

 

Angelo Custode Contatto Con L'Angelo Custode Coincidenze Come Entrare In Contatto Con Il Mio Angelo Custode

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email

Le Parole degli Angeli