Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Gruppi preghiera

Angeli parole delle Guide Angeliche l'Amore cresce al crescere della consapevolezza

Le Guide Angeliche dettano a Lidia al Gruppo di preghiera Amore e guarigione di Catania

 

26.10.2011

 

Fratelli diletti, sono con voi. Tutte le volte che il vostro pensiero si sofferma nel qui e ora, sull'esperienza che state vivendo - quel tratto di cammino del vostro programma incarnativi - tutte le volte che questo succede e succede sempre più spesso - siete in grado di riconoscere l'effettivo cambiamento che connota la vostra personalità; e c'è di più. Se cominciate a sentirvi emarginati dalle schiere della massa, ma anche diversi nel contatto con i fratelli, con i fratelli che abitualmente vi si propongono nel quotidiano, Io vi dico, vi confermo che la trasformazione nella vostra realtà soggettiva, individuale, è un dato di fatto. È per questo, per tale motivo, che sentite, che avvertite la stonatura con tutte le altre realtà: si può parlare di una vera dissonanza vibratoria con coloro che non hanno subìto, che non hanno messo in atto la trasformazione. Tale trasformazione può erroneamente essere interpretata come un allontanamento fisico ed affettivo dai vostri fratelli, dalla cerchia dei vostri fratelli. Questa sensazione può farvi soffrire, può crearvi non solo dispiacere ma anche un senso di responsabilità per non avere dimostrato abbastanza amore ai propri fratelli.

 

Io devo rettificare, necessariamente, questo pensiero per riportarvi non solo alla serenità abituale ma anche per darvi un attestato per quanto è avvenuto e sta avvenendo dentro di voi e di conseguenza attorno a voi.

 

Bisogna, dunque, trasformare, ridimensionare il pensiero sulla vostra effettiva situazione arricchendolo di soddisfazione, di gioia, di piacere legittimo.

 

Se poi date una rilettura alle comunicazioni del passato, degli anni precedenti, constaterete che questo momento così critico ma anche così significativo del vostro crescere vi era stato già pronosticato, vi era stato già anticipato. La pseudo solitudine che circonda la vostra vita è un elemento necessario, un prezzo che si paga per andare avanti spiritualmente. Non è, dunque, la vicinanza fisica con gli altri a farvi sentire amati, a farvi sentire accettati per le vostre qualità, perché ormai dovrebbe essere chiaro, dovrebbe essere lapalissiano il valore intrinseco del vostro essere e le qualità spirituali indiscutibili che sono assegnati ad ognuno di voi.

 

Sembra che il mondo che vi sta attorno si stia ritirando per lasciarvi soli con la vostra realtà. Ciò che si allontana veramente è la realtà fittizia, la realtà illusoria mentre diventa sempre più importante, da mettere a fuoco, la realtà intima, la realtà interiore.

 

Ancora non siete in grado di misurare l'espandersi di questa realtà, la grandezza che vi circonda e la vostra stessa grandezza!

 

Vedete come tutto viene ridimensionato, cari fratelli? Tutti gli assiomi, i pregiudizi, tutto ciò che era cristallizzato nella vostra mente, ora non ha più valore, non ha più una sua funzione. Anche la presenza degli altri vostri fratelli, la presenza fisica così importante, così necessaria, man mano diventa sempre meno utile. Però devo dirvi che non è il vostro amore che viene meno, non è la vostra dedizione che viene meno: bisogna sapere essere amorosi, disponibili al momento giusto e nell’effettivo bisogno.

 

Darsi troppo agli altri, anche quando non è richiesto, può diventare uno spreco o un volere sentirsi a tutti i costi migliori degli altri. È vero che è difficile rielaborare certi concetti, certe abitudini per modificarle, però è anche vero che – ora - questo impegno si impone, vista la trasformazione che si è operata e che va operandosi per ognuno di voi.

 

È vero che non c'è sempre gioia nella vostra vita - anche se noi, tante volte, vi stimoliamo a ricercarla, a farla vostra, a tenerla stretta a voi – e c'è anche tanto dolore. Vorreste vedere un mondo migliore, vorreste vivere a tu per tu con dei fratelli che parlino lo stesso linguaggio, che capiscano il vostro sentire interiore e lo condividano.

 

C’è tanto dolore che diventerà - un giorno - gioia, quella gioia ritrovata che il vostro spirito possiede, che è suo appannaggio: la vera gioia!

 

Riconosciamo che dovete anche fare i conti con la realtà del contingente, del quotidiano. Ma quando si è scoperta la grande Verità che portate con voi, che coabita con voi, anche le miserie dell'esistenza diventano ben poca cosa. Cosicché tutto diventa accettabile, superabile. È questa la Verità che vogliamo comunicarvi affinché ne prendiate atto.

 

La preziosità della vostra vita, il grado di evoluzione, di consapevolezza raggiunto, non può farvi sentire depressi, avviliti dal malessere del mondo che vi circonda, dai mali dell'umanità, dai quali solo in pochi si riesce ad uscire, a distaccarsi; e voi siete tra questi, fratelli.

 

Pertanto, se si è consapevoli, se si è convinti di tutto questo, come si può non essere generosi, amorosi verso gli altri, verso quei fratelli che non hanno raggiunto lo stesso benessere spirituale, la stessa grandezza spirituale?

 

Benessere non raggiunto, perché non si è voluto riconoscere.

 

L'amore cresce a dismisura man mano che cresce la consapevolezza del proprio stato.

 

Quando tutti gli uomini avranno raggiunto questo grado altissimo di consapevolezza, l'amore diventerà una sorgente naturale che alimenterà spontaneamente tutta l'esistenza. Oggi questo discorso può sembrare utopistico. Il mondo attorno a voi si regge sui bassi istinti, sull’avidità, sull'egoismo ad oltranza. Eppure tutto questo andazzo, un giorno, sarà soltanto un ricordo, perché trasceso. I vostri giovani di oggi, quelli che si affacciano alla vita di adulti, avranno la fortuna di constatare, con i propri occhi, con i propri sensi, il cambiamento meraviglioso della società, dell'umanità tutta.

 

Noi lo vediamo già realizzato nell'eterno presente che lo stato del nostro essere ci consente e ve ne diamo atto come una nostra verità da accettare anche voi, come verità assoluta.

 

Ora mi fermo per darvi la possibilità di formulare le vostre domande. Siamo sempre qui, a vostra disposizione. Chiedete, fratelli.

 

D: Quanto avete prima esposto implica anche una trasformazione fisica? Una trasformazione di miglioramento delle condizioni fisiche e quindi anche una guarigione delle malattie, che possa avvenire in maniera naturale?

 

R: Vedi, fratello, ci sono delle patologie che continueranno a ripresentarsi perché in parte sono dovute al karma collettivo di cui voi assorbite gli effetti; in parte sono dovute al karma individuale e cioè a dire a quella Legge di causa/effetto che voi stessi avete prodotto, avete evocato a voi. Non c’entra qui il Creatore ma lo spirito stesso che ha determinato e ha voluto per sé questa Legge. Per quanto riguarda alcuni aspetti dei vostri malanni che - a volte - scompaiono e poi si ripresentano, questi sono dovuti alla trasformazione spirituale, chimica, biologica e vibrazionale che si è prodotta in ognuno di voi; ma chi è più aperto spiritualmente coglie di più questi effetti, chi non lo è pensa addirittura di avere altre malattie, di avere altri acciacchi: anzi teme di avere sempre delle malattie peggiori.

 

La trasformazione dovuta al passaggio dimensionale che riguarda la Terra e i suoi abitanti è fatta anche di elementi chimici - come dici tu fratello - che vengono sostituiti;  sono elementi della Terra di cui siete fatti anche voi.

 

Elementi chimici che sovrastano in prevalenza altri elementi.

 

È difficile da spiegare - dal punto di vista chimico - a chi non è addetto ai lavori; ma se vi informate con dei testi di fisica quantistica e anche di chimica vi renderete conto che le trasformazioni che sono avvenute in molti organismi, nelle cellule dì molti organismi non vengono spiegate, non vengono ancora comprese dalla scienza. Ed è un dato di fatto.

 

Sono piccole trasformazioni, sono piccole modifiche ma già significative. Vuoi sapere altro, fratello?

 

D: si chiede ancora se è vero che la costituzione molecolare dell'uomo tende a modificarsi da carbonio a silicio.

 

R: È proprio quello di cui abbiamo parlato, fratello. Non scomparirà il carbonio ma ci sarà una prevalenza di un elemento chimico su un altro e, quindi, una modifica.

 

Se non c'è altro, io vado.

 

Vi saluto, fratelli, vi lascio sempre il mio amore.

 

Angeli parole delle Guide Angeliche l’Amore cresce al crescere della consapevolezza

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email