Superstizione significato delle superstizioni

Superstizione significato delle superstizioni più popolari

 

Superstizione significato delle superstizioni : oggi vi regalo un sorriso frutto di questa ricerca sulla superstizione, sulle superstizioni; siamo nel XXI secolo eppure, conosciamo allora l'origine, il significato delle superstizioni più popolari e la nostra curiosità ci aiuterà con un sorriso ad abbandonare tante false credenze, credenze che magari un tempo potevano essere anche indicatori di un potenziale pericolo e che avevano poi lo scopo di proteggerci, di proteggerci dall'idea della morte, dal pericolo per la propria morte o da difficoltà, insicurezze e fragilità umane, ma, ops, siamo nel XXI secolo e senza volerlo ne siamo ancora condizionati; ridere anche di noi stessi, del nostro essere superstiziosi, o anche solo ridere di quel pensiero sottile che attraversa le nostre menti a volte, ci renderà più liberi.

 

Solitamente sono una persona ordinata nelle esposizioni, ma proprio perchè è libertà quella che desideriamo donare a noi stessi, allora procediamo in modo libero spaziando di qui e di là nel campo delle superstizioni.

 

Perché il 17 porta male?

 

La cattiva nomea del 17 è dovuta al fatto che il 17 in caratteri romani equivale a XVII ed è l’anagramma di VIXI, ovvero “Sono vissuto”. Questa frase "Sono vissuto" era la frase che veniva incisa sulle tombe romane; sostituita successivamente con "Rest In Peace" (RIP) ha comunque trasferito negli anni, nei secoli, un'idea, un presagio di morte. Se poi il 17 è associato al venerdì, che secondo la tradizione cristiana è il giorno in cui è morto Gesù Cristo (il Venerdì Santo) il risultato è quello di ottenere Venerdì 17, giorno di massima apoteosi della sfortuna. Ma ora sai perchè il 17 e perchè il venerdì 17 sono considerati sfortunati. E poi scegliere per la tua vita se lasciarti condizionare ancora o lasciare nel passato.

 

Perché rompere uno specchio porta sfortuna?

 

Già prima dell’invenzione dello specchio si riteneva che ogni superficie riflettente fosse dotata di proprietà magiche. L’uomo preistorico che vedeva la propria immagine riflessa nell’acqua di un lago o di uno stagno poteva pensare che si trattasse di un altro sé. Di conseguenza, qualunque disturbo arrecato al riflesso poteva significare un pericolo per la propria salute. La credenza si rinforzò con l’arrivo degli specchi: qui, vedendo la propria immagine distorta e spezzata nei frammenti di uno specchio rotto, diventava anche più facile credere a possibili conseguenze negative.

 

E perchè secondo la credenza popolare, secondo la superstizione, uno specchio rotto dovrebbe portare 7 anni di guai? ... sette anni .... furono gli antichi Romani a decidere che uno specchio rotto avrebbe causato 7 anni di guai: esisteva infatti all’epoca una credenza secondo cui la vita si sarebbe rinnovata ogni 7 anni. Poiché uno specchio rotto significava che la salute era stata spezzata, si concluse che sarebbero stati necessari 7 anni prima di tornare sani come prima.

 

Non è sorprendente come ancora dal tempo dei Romani sia presente nel XXI secolo questa superstizione? Ridi e lascia tutto nel passato perchè è proprio al passato che appartengono queste idee

 

Perchè il viola porta sfortuna ed è un colore bandito da tanti, soprattutto negli abiti degli attori di teatro?

 

Se vai a teatro, saprai perfettamente che il viola non si indossa perché porta sfortuna. L'origine di questa diceria affonda le radici nel Medioevo, quando tutti gli spettacoli erano sospesi durante la Quaresima per imposizione religiosa e gli attori erano costretti a vivere in ristrettezza; qualunque rappresentazione e spettacolo veniva sospeso durante la Quaresima e il colore viola era, ed è, il colore dei paramenti sacri indossati in quel periodo dai Sacerdoti. Questo significava per gli attori del tempo non poter fare rappresentazioni e quindi non guadagnare, significava quindi per loro stringere la cinta, fino alla fine della Quaresima.

 

E per te indossare qualcosa di colore viola, sia che tu sia attore o no ogni volta che vorrai, sarà libertà riconquistata.

 

C'è anche un'altra curiosità sul teatro .... sai perchè chi lavora nello spettacolo si augura sempre "Merda, merda, merda" prima di ogni rappresentazione? Questa, anche questa, è proprio carina .... anche qui un salto nel tempo passato, si viaggiava sui calessi e i calessi trascinati dai cavalli arrivavano sul luogo dello spettacolo; ma i cavalli avevano le loro necessità e allora "merda, merda, merda" significava avere tanti cavalli e quindi tante carrozze e quindi tanti spettatori al proprio spettacolo. Questo è l'augurio che si scambiano, in realtà, gli attori prima di ogni rappresentazione: avere tanti spettatori.

 

Perchè il gatto nero porta sfortuna?

 

La diceria risalirebbe al tempo dei pirati turchi (nota bene: pirati turchi) che imbarcavano sulle loro navi qualche gatto per cacciare i topi dalla stiva e li prendevano neri, affinché fossero meno visibili nel buio. Quando le navi si fermavano nei pressi di una città in attesa di saccheggiarla, i gatti erano liberi di scendere; vedere in giro un gatto nero, quindi, divenne un presagio di sventura.

 

Altri collocano l'origine della paura che il gatto nero porti sfortuna a qualche secolo fa, quando si utilizzavano le carrozze e l'illuminazione per le strade era scarsa: se un gatto nero, di notte e all'improvviso, attraversava la strada, spaventava i cavalli e poteva anche provocare un incidente. I cavalli imbizzarriti erano il vero rischio. Curioso è però il fatto che se ti trovi in Inghilterra, dovrai adattarti al fatto che qui i gatti neri portano fortuna!

 

Dov'è la verità? La verità è nel semplice fatto che quel gatto nero è un semplice gatto e non porta ne fortuna e ne sfortuna ma è un semplice gatto. Pronto a coccolare anche questa creatura? spero proprio di si. Coccole in libertà

 

Perchè rovesciare il sale porta male, porta sfortuna?

 

Il sale da sempre è visto come nemico della salute ed è accreditato a pieno titolo anche come uno dei principali nemici della fortuna.

 

Il motivo più noto è dovuto all’elevato costo dell’alimento. Nell’Antica Roma era una merce molto rara e costosa, un vero lusso per pochi e rovesciarne anche una piccola parte comportava una grande perdita economica. Si pensi che, come molti sanno, la parola “salario” usata per indicare la retribuzione di determinate tipologie contrattuali, deve la sua origine al fatto che i soldati romani venivano retribuiti in sale anziché in denaro liquido, vista la preziosità dello stesso.

 

In aggiunta a questo va detto che, se si pensa al passato, il sale generalmente non rievoca ricordi troppo felici. I guerrieri erano soliti spargere sale sui terreni delle popolazioni che conquistavano in segno di vittoria. Nel dipinto dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci si può vedere sulla tavola del sale rovesciato, il giorno dopo Gesù fu tradito dall’apostolo Giuda. Il sale era anche un ingrediente fondamentale della “mola salsa” (una focaccia di farro salata in superficie), alimento che veniva dato agli animali destinati ai sacrifici religiosi e ai condannati a morte nell’Antica Roma.

 

Ancora l'antica Roma, non è il caso di lasciare anche questa superstizione nel passato e riaprici completamente liberi nel XXI secolo? Scegli, hai ogni giorno della tua vita la possibilità di scegliere chi vuoi che tu sia. Vuoi essere una persona libera? Puoi esserlo, ora sai da cosa deriva questa diceria.

 

Perché passare sotto una scala porta male?

 

Nella credenza popolare il passare sotto una scala è considerato di cattivo auspicio e questa credenza ci arriva direttamente dagli antichi egiziani. Gli egiziani ritenevano infatti la figura del triangolo una figura sacra (es. le piramidi o simboli come l’occhio all’interno del triangolo).Una scala appoggiata ad una parete forma infatti con la parete stessa e il pavimento proprio un triangolo. Varcare questa figura (passare quindi sotto la scala) voleva dire inimicarsi la volontà degli dei.

 

In tempi più moderni si pensa che passare sotto una scala, significhi passare sotto dei lavori che vengono fatti in alto; questo comporterebbe che dall'alto potrebbe cadere qualcosa che possa mettere a rischio o in difficoltà la nostra sopravvivenza .... questo è il pensiero della logica, ma molti di noi sono ancora condizionati da questa credenza dell'antico Egitto, non trovi?

 

Perchè accendere più sigarette con un solo fiammifero è considerato un presagio di morte per il più giovane del gruppo?

 

Questa credenza ha avuto origine in periodo di guerra quando in trincea, di notte, i soldati accendevano le sigarette con uno stesso fiammifero per fare economia e procedevano dal più anziano al più giovane; il cecchino nemico da lontano individuata la fiammella aveva tutto il tempo di prendere la mira per poi sparare sul più giovane che, per logica di anzianità e gerarchia accendeva per ultimo.

 

Ma noi non siamo in trincea, perchè vivere la vita con questo pregiudizio come se lo fossimo? Rifletti e lascia alle spalle anche questa credenza, sorridi e guarda alla libertà che hai conquistato.

 

Perchè vedere un carro funebre vuoto è segno di malaugurio?

 

E' esperienza di tutti, specie quando si guida in autostrada vedere cambiamenti incredibili quando passa un carro funebre vuoto ... rallentamenti, scongiuri, aspettare che un'altro superi o si metta dietro al carro funebre vuoto ... in una parola molti vengono presi dal panico, dalla paura per se stessi, dalla paura per la propria sopravvivenza; è esperienza di tutti vedere questo e ora cerchiamo di andare all'origine di questi comportamenti.

 

La ragione storica dell'associazione mentale carro funebre uguale malaugurio risale al periodo della pestilenza (tardo Cinquecento), quando i carri giravano per le città raccogliendo in qualche modo i deceduti: l’arrivo dei carri vuoti creava nei quartieri uno scompiglio straziante e faceva pensare ai vivi che presto sarebbe potuto toccare a loro. Lo scongiuro era quello di fare le corna con le mani e toccare ferro.

 

Non ti sembra incredibile vivere anche tu che sei nel XXI secolo come se fossi nel periodo della pestilenza nel 1500? Sai cosa è veramente pericoloso nel XXI secolo? modificare improvvisamente quando si guida la propria velocità e direzione quando si vede un carro funebre vuoto, questo si crea incidenti ... libertà, lascia al 1500 questo funesto presagio, non ti appartiene, non è parte della tua realtà di oggi.

 

Perchè versare l'olio a terra è di cattivo augurio?

 

Un tempo, i pavimenti erano fatti di legno, cotto o marmo non trattati e pertanto erano estremamente porosi e assorbenti: dove cadeva l’olio, si formava una macchia perenne e scivolosa ….. e questo comportava rischi di cadute oltre che un danno estetico .... oggi puoi gettare sopra del sale grosso, aspettare che si assorba l'olio, scopare via tutto e lavare e rischi non ne corri più.

 

Stai notando come tanti pregiudizi che hanno condizionato le nostre vite abbiano origini antiche, significati antichi di protezione delle nostre vite? Oggi ridi e lascia nel passato. Oggi sai.

 

 

Perchè non bisogna mai versare il vino col dorso della mano rivolto verso il basso?

 

Anche questo rito scaramantico trae origine dal passato. Un tempo usavano degli anelli speciali che contenevano del veleno che si aprivano e si richiudevano al momento del bisogno. Il povero bevitore moriva all’istante avvelenato. Per questa ragione è considerato un segno di malaugurio versare le bevande in questo modo.

 

Chissà, magari questo non lo conoscevi, eppure ancora diversi considerano pericoloso un gesto come questo. Sii libero, conquista la tua piena libertà dalle superstizioni.

 

Perchè mettere il cappello sul letto porta sfortuna?

 

In passato, il medico che faceva visita a un malato o il sacerdote che si recava al capezzale di un moribondo, posavano il cappello sul letto. Ovviamente, secondo la superstizione, l’arrivo del medico o del prete era segno di lutto imminente e allora erano considerati sfortunati tutti quei gesti che caratterizzavano la cerimonia. Siccome il sacerdote indossava un cappello che poi si toglieva e appoggiava sul letto dell’infermo, così come il medico all'epoca faceva, ecco che appoggiare il cappello sul letto in qualunque altra occasione era ritenuto un gesto di malaugurio. E collegato a questo pregiudizio c'è:

 

Perchè aprire l'ombrello in casa è un segno di cattivo augurio?

 

Perchè, sempre a quel tempo quando il sacerdote arrivava in casa del moribondo per dare l'estrema unzione (oggi chiamata unzione degli infermi e dei morenti), sacramento cattolico con cui si prepara il moribondo al suo trapasso nell’aldilà, procedeva sotto un baldacchino retto dai suoi assistenti; poiché il baldacchino era costoso, si incominciò a usare in sua vece un ombrello, un ombrello che veniva posto aperto all'ingresso o dentro la casa del moribondo. Da quel tempo tenere un ombrello aperto in casa fu considerato presagio di sventure, poiché l’unico ad arrivare in casa con l’ombrello aperto era per l’appunto il prete che visitava i moribondi.

 

Per altri avere aperto un ombrello aperto in casa evoca il tetto rotto, o peggio la mancanza di un tetto: un sintomo di miseria che un tempo non era raro a verificarsi. Aprire un ombrello in casa "attirava" la miseria sulla famiglia perché spesso lo si teneva aperto quando c'erano perdite d'acqua dai tetti rotti.

 

Quante cose si scoprono indagando anche senza troppo impegno sulle origini di tanti nostri comportamenti, pensieri, pregiudizi e superstizioni, vero? Siamo condizionati da un passato, da un passato remoto, che a nulla può giovarci nel presente anzi, ci toglie libertà.

 

Spero che questa mia ricerca sia servita a donarti un sorriso, conoscenza e libertà

 

Sara Luce

 

E chissà quante volte ognuno di noi si è domandato perchè le bomboniere di nozze devono contenere rigorosamente 5 confetti .... quest’usanza risale a Pitagora che associava i numeri pari al mondo femminile e i dispari a quello maschile. La somma del primo numero femminile, il 2 e del primo numero maschile, il 3, da 5 che simboleggia l’unione tra un uomo e una donna, cioè il matrimonio. Ecco, Pitagora, oggi sappiamo perchè.

 

Meraviglioso internet, quando vogliamo conoscere veramente e non ci fermiamo alla lettura dei primi siti presentati, ecco che si può aprire un mondo alla nostra conoscenza, nel campo delle superstizioni come in ogni campo di conoscenza possibile. Perchè? fate vincere la vostra curiosità e navigate, c'è chi ha scritto risposte ai perchè.

 

E con il sorriso vi abbraccio tutti

 

Superstizione significato delle superstizioni più popolari è una ricerca di Sara Luce

 

 

 

Superstizione significato delle superstizioni più popolari

 

Superstizione significato delle superstizioni

 

Superstizione significato

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa