Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Testimonianze

Una Serie Di Colpi Di Fortuna Testimonianze Di Interventi Angelici

Una Serie Di Colpi Di Fortuna Testimonianze Di Interventi Angelici
 
Quella che segue è una storia un po' strana, non so bene nemmeno io come definire le persone che vi hanno preso parte.
 
Cercherò di riportare solo i fatti senza nessun giudizio o commento.
 
Il 1° febbraio 2000 dovevo entrare in un appartamento che avevo appena affittato e contestualmente lasciare un monolocale in cui abitavo temporaneamente.
 
Avevo avuto una serie di colpi di fortuna nel trovare quel nuovo appartamento, era carino, centrale, ad un buon prezzo e soprattutto non mi avevano chiesto garanzie ne' caparre (che comunque non avrei potuto dare).
 
Mi era piaciuto immediatamente, la prima volta che sono andata a vederlo, ma era già affittato ad un'altra persona. ho però capito subito che era casa mia , quando uscendo ho intravisto ai lati della porta due figure dorate con un braccio teso in avanti, ad indicare che nessuno, se non me, poteva entrare.
 
E infatti si era stranamente liberato due ore dopo che io lo avevo visto.
 
Per non rimetterci dei soldi (che tra l'altro in quel momento non avevo assolutamente) era importante che il trasloco avvenisse quel giorno, perchè anche un solo giorno di ritardo avrebbe comportato il pagamento dell'affitto del monolocale per tutto il mese di febbraio.
 
Purtroppo il nuovo appartamento era appena stato ristrutturato e non aveva corrente elettrica e l'allacciamento era più lungo del previsto perchè mancava il contatore giù nell'atrio delle scale.
 
Mi avevano spiegato che prima il proprietario di casa doveva pagare un deposito, poi un tecnico avrebbe installato il contatore e poi finalmente qualcuno avrebbe collegato la corrente elettrica fino al mio appartamento.
 
Insomma, non c'era verso di avere tutto questo entro il 1° febbraio sera.
 
Ho parlato a lungo pregando l'impiegato dell'Enel che però, pur essendo molto comprensivo, continuava a ripetermi che massimo massimo poteva mandarmi un tecnico per il 2 febbraio .. per il giorno prima nulla da fare.
 
Avevo deciso di trasferirmi comunque perche’ proprio non potevo permettermi di pagare doppio. Avrei passato il primo giorno e la prima notte senza luce e senza riscaldamento (la caldaia funzionava ad impulso elettrico) ma pazienza. non avevo nemmeno i mobili a dire la verità, ma in qualche modo mi sarei arrangiata. Tra l'altro ero l'unica inquilina del palazzo perchè tutti gli appartamenti erano appena stati ristrutturati e quindi anche gli altri nuovi inquilini erano nella mia situazione; evidentemente, però, loro potevano trasferirsi con più calma visto che non si vedeva nessuno impegnato in attività di trasloco.
 
Durante la mattinata ho trasferito un po' alla volta vestiti e le altre cose che avevo, nonchè i gatti.
 
Nell'appartamento era un gran freddo e la notte al buio non mi attraeva molto in quella situazione di solitudine totale.
 
Era strano entrare ed uscire da un palazzo completamente vuoto e con tutti gli appartamenti con le porte di ingresso aperte ….. abito all'ultimo piano e dovevo salire a piedi e quindi li vedevo tutti. Era un po' inquietante, perciò ogni volta che entravo o uscivo chiudevo con cura il cancello e il portone esterno del palazzo.
 
Così nessuno poteva entrare.
 
Durante una di queste entrate ed uscite vedo con la coda dell'occhio che è comparso un contatore Enel nel quadro luce nell'atrio delle scale. Torno indietro, guardo bene e vedo che non c'è sopra alcun nome ma è nel posto relativo all'appartamento n. 5.. il mio!
 
Bellissimo, avrei potuto passare la notte con la luce e il riscaldamento acceso!
 
Ho fatto tutti i piani di corsa e appena arrivata in casa ho provato ad accendere la luce ..... niente. Il contatore c'era ma la corrente no.
 
Ho chiamato il solito impiegato dell'Enel e dopo averlo ringraziato di aver intercesso per farmi avere la priorità davanti agli altri lavori previsti, gli ho fatto presente che ero comunque ancora al buio.. che dovevo fare ora?
 
Molto gentilmente l'impiegato mi spiega che io non potevo avere il contatore visto che nessuno era venuto ad installarlo (l'appuntamento era previsto per il giorno seguente alle 8 di mattina come d'accordo) e comunque il collegamento era onere mio: avrei dovuto chiamare un elettricista DOPO che il contatore fosse stato installato.
 
Gli ho spiegato che il contatore c'era già, ma visto che continuava a ripetere che non era possibile, ho lasciato perdere, ho riattaccato e sono scesa a controllare.
 
Eh sì, il contatore c'era …... non c'era alcun dubbio: lo toccavo anche!
 
Ma come era potuto entrare un tecnico se il portone era chiuso ed io ero l'unica nel palazzo? tra l'altro era già pomeriggio e a quell'ora i tecnici non lavoravano!
 
Va bè, senza pensarci troppo, esco di casa in cerca di un elettricista anche se non sapevo dove trovarlo, anche perchè era già pomeriggio inoltrato. Ad un centinaio di metri da casa mia c'era un negozio di apparecchiature elettriche: entro e chiedo se conoscevano qualcuno. Guarda caso, subito dopo di me entra un elettricista che, ascoltato il mio problema, si offre di venire subito a casa ad aiutarmi.
 
In neanche 15 minuti il mio appartamento era illuminato e il riscaldamento era acceso. la notte sarebbe stata senz'altro più comoda .. ho dormito nel sacco a pelo per terra ma al caldo!
 
Il mattino dopo, verso le 8 sento il campanello suonare. un po' sorpresa e addormentata sento chi è …... il tecnico dell'Enel per il contatore! me lo ero completamente scordata!
 
Mi vesto più o meno coerentemente e corro giù. Lui intanto è già lì che fissa il mio contatore e le sue carte.
 
Mi chiede chi abbia montato il mio contatore e se ho luce in casa. Dico di sì ma che non ho idea di chi sia stato. controlla un po', fa una telefonata in centrale ma nulla, il misterioso tecnico non si trova.
 
Mi fa osservare anche che il contatore è di un modello diverso da quelli che ha con sè, ma alla fine decide di non cambiarlo e di farmi firmare come se il lavoro lo avesse fatto lui, in quel momento; monta i contatori degli altri appartamenti e poi se ne va.
 
Il mio contratto Enel parte dal giorno 2 febbraio 2000 e il mio contatore è ancora oggi di un modello diverso dagli altri, con sopra il mio nome scritto a mano da me.
 
Daniela
 
Titolo Una Serie Di Colpi Di Fortuna Testimonianze Di Interventi Angelici
 
 

Stampa Email

Le Parole degli Angeli