Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Testimonianze

Angeli E Guide Di Luce Testimonianze Vedere Un Angelo

Angeli E Guide Di Luce Testimonianze Vedere Un Angelo
 
La mia vita è sempre stata a contatto degli Angeli e delle Guide di Luce. Le capacità medianiche che fin da molto giovane manifestavo, mi hanno permesso di essere tramite di molte Entità e comunicazioni di crescita per tanta gente. Ma una cosa è l'esser medium, un'altra è vedere un Angelo!
 
Mi avevano detto che uno l'avrei incontrato, e che forse sarebbe stato proprio il Mio Custode. Era questo un messaggio che ‘Loro’ mi avevano fatto arrivare da più parti, compreso dalla più giovane delle mie figlie, la quale fin da piccola ha mostrato le stesse mie capacita medianiche. Come è vero ,che spesso, abbiamo bisogno che siano gli altri a parlarci delle nostre verità, perchè da soli non potremmo raccontarcele, semplicemente non le sopporteremmo o le traviseremmo!
 
Sta di fatto che la mia vita, svuotata di senso da quando il mio amato marito trapassò da ‘loro’, aveva sempre più bisogno di un segno. E a tutto quel dì pensavo tranne che a un segno.
 
Mi apprestavo ad andare dal medico ed era una giornata molto piovosa, l’anno scorso in autunno inoltrato. Stavo per attraversare un sottopassaggio ferroviario, che tristemente mi riportava ad un brutto ricordo di scippo capitatomi qualche tempo addietro, quando vidi un bellissimo giovane biondo, molto alto, distinto ed elegantissimo sulla trentina. Il suo aspetto suscitava rispetto e sicurezza unita a grande dolcezza e nobiltà nei modi. Portava un fine gilet sotto un vestito chiaro (troppo chiaro per un giorno cosi grigio e piovoso!) molto classico.
 
Conoscendo quel passaggio come pericoloso soprattutto per gli anziani come me, vista la mia spiacevole passata esperienza, gli chiesi se cortesemente mi avesse accompagnato fino al termine di questo. ‘Molto volentieri’, rispose, poi facendosi prendere sottobraccio aggiunse quasi sconsolato: ‘Quante anime qui hanno sofferto!’ Volle a tutti i costi accompagnarmi fino all'entrata del medico, che distava una cinquantina di metri più in là. Parlò molto poco, ma i suoi occhi brillanti e penetranti parlarono per lui. Lo salutai ed entrai nell’ambulatorio.
 
Dopo un'ora abbondante, non pensando più a lui, lo ritrovai invece sotto una pioggia battente ad attendermi all'uscita, chiedendomi se poteva riaccompagnarmi per il percorso inverso. Rimasi confusa per tanta cortesia, comunque, visto che insisteva, acconsentii con gioia. Più volte gli offrii posto sotto il mio ampio ombrello, ma lui rifiutò sempre, alla fine dicendo: ‘Tutto ciò che scende dall'Alto è benedetto. La pioggia scende dal cielo per cui anch'essa lo è’. All'uscita dal sottopassaggio lo ringraziai di cuore e lo salutai: lui contraccambiò con un ampio saluto col braccio e un accattivante sorriso.
 
Sulla via del ritorno ebbi la chiara sensazione che qualcosa di molto strano e particolare fosse avvenuto, ma non riuscivo a capire cosa. Solamente a casa, quando descrissi la mia avventura a mia figlia, la maggiore, mi ricordai cos'era: nemmeno una goccia aveva bagnato i vestiti a quella meravigliosa creatura. Io che tanto avevo trafficato con l'ombrello ero fradicia e lui era rimasto, per tutto il tempo, perfettamente asciutto!
 
Milena
 
Titolo Angeli E Guide Di Luce Testimonianze Vedere Un Angelo
 
 

Stampa Email

Le Parole degli Angeli