Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Testimonianze

Esperienze di Aiuto dal Cielo Nel Pericolo una Disperata Richiesta di Aiuto Testimonianza

Esperienze di Aiuto dal Cielo Nel Pericolo una Disperata Richiesta di Aiuto Testimonianza
 
Avevo finito di lavorare e un amico di un altro paese distante dal mio circa 30km, mi invitò ad andare a casa sua per una serata assieme. Io accettai. Per non fare tardi mi feci subito una bella e calda doccia, e mi precipitai immediatamente sulla macchina e partii.
 
Ero stanchissimo, ma non mi importava niente, era da tempo che non lo vedevo, e quella sera era la volta buona dato che con il mio e il suo lavoro non possiamo vederci spesso, e poi la distanza dei due paesi complica le cose.
 
Da premettere che è un caro amico, è anche orfano di madre, essendo io orfano di entrambi i genitori, sono l'unico dei suoi amici che lo comprende e lo ascolta, e so cosa prova quando si sente solo. Infatti lui è molto contento quando mi vede e vuole parlare con me.
 
Quella sera non cenai, era tanta la voglia che avevo di vederlo e di ascoltare quello che aveva da dirmi. Il tragitto per andare a casa sua è un po’ lungo, e la strada per metà è buona e larga e l'altra metà è piena di curve e stretta. Arrivato nella seconda metà, quindi dovevo rallentare, ma dato che non vedo nessuno, mantengo sempre la stessa velocità.
 
In una curva ad un tratto vedo un camion che mi viene addosso. Nella guida il camionista era spericolato e non si era accorto di me. Io non sapevo cosa fare, freno, ma in curva una frenata può essere fatale. Infatti perdo il controllo della macchina. Quest'ultima sbanda e sta per tuffarsi in un burrone. Io non sapevo cosa fare. È stato tutto di un colpo. L'unica cosa che mi ricordo è quella di aver tolto le mani dal volante, di aver chiamato mia madre e mio padre e i miei nonni dicendomi di aiutarmi. Mi sono sentito spacciato. Ad un tratto sento come se la macchina avesse sbattuto contro il gard really, che non c'era, e cambia direzione ma questa volta va verso il camion. Risento un altro botto davanti l'auto, come se avessi sbattuto contro il pneumatico dell'altro mezzo pesante, ma posso giurare di non aver sbattuto. Sento che qualcuno invisibile ai miei occhi prende il volante in mano e la macchina si mette diritta e prosegue per la sua strada. Dopo mi sento afferrare le mani, come se qualcuno me le mettesse al volante.
 
Mi fermai, vidi se avevo sbattuto contro qualche cosa ma la mia vettura non aveva nemmeno un graffio. Salii in macchina spinto da qualcuno che mi diceva: - Vai tranquillo e non correre la prossima volta. Non avere paura e vai che il tuo amico ti aspetta.- .
 
Presi di nuovo a camminare ma con prudenza questa volta. Feci in tempo ad arrivare e trascorsi una bella serata con lui discutendo del più e del meno. Credo che c'è sempre qualcuno pronto ad aiutarci da lassù.
 
Sia esso un Angelo, sia esso un nostro caro defunto, ma è sempre qualcuno mandato da Dio a proteggerci e ad aiutarci nelle difficoltà della vita. Anche noi umani possiamo aiutare loro dell'altro mondo basta solo pregare per essi. Tanto lontano crediamo siano i nostri Angeli Custodi e i nostri cari defunti, tanto più vicini sono a noi. Essi ci guardano e vogliono solo il bene per noi
 
Peppe
 
Titolo Esperienze di Aiuto dal Cielo Nel Pericolo una Disperata Richiesta di Aiuto Testimonianza
 
 

Stampa Email

Le Parole degli Angeli