Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Testimonianze

Esperienze Extrasensoriali ESP Visioni E Percezioni Nel Contatto Con Il Cielo

Esperienze Extrasensoriali ESP Visioni E Percezioni Nel Contatto Con Il Cielo

 

Buona sera Sara, questa sera voglio inserire qualcosa di più significativo per me.

 

Mi sono fidanzata a 14 anni con uno splendido ragazzo che ne aveva 5 più di me, a 16 anni ci siamo fidanzati ufficialmente in casa e visto che lavoravamo tutti e due, abbiamo iniziato a cercare la casa per andare dopo il nostro matrimonio. Finalmente dopo molte ricerche ne trovammo una in Trastevere. Era in condizioni pessime, ma avevamo tutto il tempo per renderla vivibile.

 

Dopo qualche giorno, sdraiata sul divano, vedevo la mia casa buia, tetra, io cercavo qualcosa, e giravo, ma non sapevo neanche io cosa, alla fine sono arrivata alla terrazza, e li ho trovato un uomo morto. Sono immediatamente scappata, e nello scappare mi sono svegliata. Ho passato la giornata a capire cosa poteva significare. Poi mi sono autoconvinta che visto gli inquilini erano anziani, forse qualcuno di loro si sarebbe sentito male.

 

Le nostre ricerche per i mobili, pavimenti ecc. .. andavano avanti in attesa che la casa si liberasse. Nel frattempo davo anche un'occhiata ai vestiti da sposa.

 

Una sera mi misi a letto, non riuscivo a dormire, quando finalmente riuscii a chiudere gli occhi, mi vidi vestita da sposa, con mio papà vicino che mi accompagna all'ingresso della BASILICA DI SANTA MARIA MAGGIORE. Non appena varcai la soglia della chiesa il mio vestito divenne NERO, io lasciai mio padre e corsi incontro a  Lui, che fuggiva verso i sotterranei della chiesa. Correvo, correvo, non trovavo nulla. Alla fine vidi una finestra di un sotterraneo e mi diressi li. Lui era sdraiato sul letto con una maglietta bianca ed il lenzuolo bianco. Mi guardò e mi disse, cosa fai tu qui ... ora devi capire tutto quello che io ti dirò andando avanti.

 

Rimasi sconcertata mi svegliai male, ma non potevo sfogarmi con nessuno. Dopo circa tre mesi la casa si liberò ed iniziammo a lavorarci dentro. Una domenica volevamo andare a sciare ed andammo al TERMINILLO. Saliti sul monte, io sono scesa per prima, lui è rimasto impigliato e si è distorto il ginocchio. Siamo rientrati a ROMA e dopo 4 giorni di dolori in tutto il corpo, un pomeriggio mi chiama e mi dice che era stato ricoverato al NUOVO REGINA MARGHERITA a Trastevere.

Uscita dal lavoro sono andata subito li, stesso sotterraneo, stessa maglietta e lenzuolo bianco, la frase fu diversa ..... "Stò malissimo chiama qualcuno dei nostri dottori".

 

Dopo 2 giorni la diagnosi: leucemia fulminante. Volevo morire ....... non era possibile .... lui era donatore di sangue e di midollo osseo ... come poteva essere una cosa del genere!!!'  Fu ricoverato dal PROF. MANDELLI-per seguire tutto l'iter della terapia. Il 24 settembre non appena si poteva fare ci siamo sposati nella BASILICA DI SANTA CECILIA. Il nostro matrimonio durò 18 mesi.

 

Ci sposammo quindi il 24 settembre, in uno di quei pochi momenti che la leucemia era in remissione. Nel vivere sotto lo stesso tetto le sensazioni si accentuavano. Ricordo benissimo che una sera eravamo in casa di mia madre, io entrai nel salone e rimasi senza parole, lui lo vidi completamente pelato! 'in realtà aveva una montagna di capelli. Si girò verso di me e sorridendo mi disse ''Così sarà la fine''. Io pensai che le terapie gli avrebbero fatto cadere i capelli e mi dissi che non mi importava.

 

Passammo il primo ed ultimo natale tutti insieme, sembrava tutto andasse per il meglio, si facevano le terapie di mantenimento, fino al mese di aprile, poi lo staccarono definitivamente ... RECESSIONE .. EVVIVA ...

 

Decidemmo di passare il 1 MAGGIO con i nostri amici, ma mentre eravamo in gita con loro io vedevo il suo viso cambiare, a casa mi disse che aveva mal di testa.

 

La notte non passava mai e mentre dormivo molto leggermente, lui mi diceva che non andava bene e che sicuramente la malattia si era ripresentata .... ma LUI dormiva.

 

La mattina dopo immediatamente analisi e confermarono il ritorno della malattia. Lo ricoverarono di nuovo e mentre lui era in ospedale la notte mi parlava dicendomi di essere forte  perchè lui fra poco sarebbe stato bene, mentre io sarei stata malissimo, ma non dovevo arrendermi. Tra un'uscita ed un'entrata in ospedale ci permettemmo 2 giorni di riposo .... tutto sembrava normale tranne il fatto che io nel dormiveglia mi ritrovai la bocca piena di sangue ... e gli gridai con tutto il mio fiato TU MI STAI FACENDO MORIRE .....

 

Fu ricoverato il 21 dicembre, non lo lasciai più, ma lui continuava a parlarmi, questa volta nel delirio delle sue febbri altissime ... mi diceva che non mi avrebbe lasciato mai ma io dovevo stare vicino a lui e non dovevo lasciarlo perchè solo io gli davo la forza.

 

Nel frattempo l'anoressia si era impadronita del mio corpo e della mia mente .... ero un fantasma che camminava.

 

Le provai tutte, alla fine decisi di andare in Francia, dovevo partire alle 4 di mattina.

 

Alle 21.00 il telefono iniziò a squillare, ma lo sentivo solo io, squillò molte volte, fino a che qualcuno della famiglia rispose ..... perchè squillò veramente .. il fratello mi disse di correre in ospedale perchè non avrebbe passato la notte.

 

Mi precipitai, lo trovai con la bombola d'ossigeno, appena mi vide tolse la mascherina e disse ''Lasciami andare ... non ce la faccio più". Mi strinse talmente forte e morì tra le mie braccia. Ci è voluto un po' per liberarci. In quell'istante sono morta anche io .... ma dovevo andare avanti.

 

Dopo due giorni, finalmente riuscii a riposare un po' e lo vidi .... BELLO, sorridente, contornato da bambini sorridenti in una stanza bianca, tutti erano vestiti di bianco anche l'infermiera che si girò ed era mia zia morta della sua stessa malattia. Mi dissero che loro stavano bene. Adesso toccava a me andare avanti. Loro erano li per me.

 

Non finisce qui la mia storia, ma preferisco raccontarla un po' per volta

 

Esperienze Extrasensoriali ESP Visioni E Percezioni Nel Contatto Con Il Cielo è la testimonianza di Patrizia

 

Esperienze Extrasensoriali ESP Visioni E Percezioni Nel Contatto Con Il Cielo

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email

Le Parole degli Angeli