Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Testimonianze

Come Si Manifestano Gli Angeli aiuto in autostrada

Come si manifestano gli Angeli aiuto in autostrada

 

Ciao dolcissima Sara, è dal mio rientro delle vacanze estive che rifletto su quanto mi è accaduto nel lungo viaggio del ritorno a casa ed ero indecisa se scriverti o no, poi questa sera ho finalmente deciso di condividere con te questa esperienza che in cuor mio penso ci sia la mano del mio Angelo e forse proprio per questo che voglio parlartene in quanto con la tua esperienza forse potrai dirmi se sono nel giusto o se sbaglio nel crederlo.

 

Per una serie di imprevisti sono stata costretta ad affrontare il viaggio di ritorno da sola, nonostante in precedenza ci fossimo organizzati diversamente, guidando per 1.100 km, è proprio per questo ho deciso di partire la mattina in modo da avere tutto il giorno davanti, visto che all'andata io e mio marito abbiamo avuto un guasto alla macchina in piena notte ed abbiamo dovuto affrontare un'esperienze piuttosto inquietante.

 

Quindi alle 7 del mattino,1 ora dopo rispetto all'orario che avevo deciso, dopo aver sistemato casa e controllato tutto, avvio il motore faccio il segno della croce, mia abitudine da sempre, e oltre a chiedere "Signore accompagnami TU" ho anche chiesto al mio Angelo Custode e agli Angeli in generale di viaggiare con me, di assistermi durante il viaggio, di aiutarmi ad arrivare a casa sana e salva e allontanare da me ogni genere di pericolo.

 

Il mio pincer si è sistemato sul sedile accanto a me ed il mio gatto era nella sua cesta sul sedile posteriore, così pian piano i km scorrevano e la meta era sempre più vicina, tutto andava bene, un viaggio tranquillo anche se da subito c'era abbastanza traffico. Verso l'una mi sono fermata in autogrill per rifocillarmi e far muovere un po' il mio pincer, dopo aver fatto benzina ho ripreso il viaggio; dopo poco sono incominciati rallentamenti e quindi il traffico si è intensificato ma si viaggiava ancora bene ma proprio per questo la mia concentrazione è aumentata, quando si viaggiava normalmente la mia andatura era 120/130 km. ora, ad un certo punto con il sole che mi picchiava sugli occhi e lo sguardo fisso davanti da ore ho sentito il bisogno di spostare la vista alla mia destra ma si è trattato solo di 1 secondo, un battito di ciglia, quando ho portato lo sguardo davanti ho visto la mia macchina quasi sopra l'auto davanti.

 

Ho frenato più forte che potevo ma sembrava che non frenasse, la macchina davanti mi sembrava sempre più sotto la mia, mi sentivo persa, il mio pensiero era per le persone in quella macchina, ho proprio pensato "Non voglio far male a quelle persone" quando all'improvviso una voce forte nella mia testa gridava "A destra, vai a destra" ed il volante era come se non lo portassi più io, ho sentito una forza che di colpo ha girato il volante a destra, ma anche nella corsia centrale mi sono trovata subito contro la macchina davanti, non capivo più niente, stavo pensando "E adesso cosa faccio???" ho di nuovo sentito la stessa voce gridare "A destra, a destra" e di nuovo una forzatura nel volante che ha portato la macchina sulla corsia a destra, questa volta la macchina si è finalmente fermata di traverso.

 

A questo punto rendendomi conto del mancato pericolo, ho drizzato la macchina ed ho ripreso il viaggio ringraziando per l'aiuto che mi era stato dato, non nego che dopo un'ora ancora mi tremavano le gambe ma ero felice perchè non avevo fatto del male a nessuno.

 

Ancora adesso mentre rivivo quei momenti concitati, sono stati attimi che mi sono sembrati lunghissimi, sento il cuore pieno di riconoscenza battermi forte in petto. La cosa che mi ha fatto riflettere, oltre a quanto sopra esposto, è che nonostante davanti a me c'erano le macchine ferme in coda, io mantenevo comunque una distanza di sicurezza durante il viaggio, ed anche dietro di me c'era la stessa situazione e quindi il rischio era che oltre a me, che potevo investire le auto davanti, anche quelle dietro potevano a loro volta essere coinvolti nei spostamenti improvvisi che la mia macchina ha fatto da sinistra verso destra, ed invece con mia grande e felice sorpresa e grazie al Cielo nessuno si è fatto male.

 

Rientrata a casa 3 sere dopo, mentre ero a letto e stavo facendo un sudoko, mia abitudine perchè mi concilia il sonno, mi è venuto in mente di nuovo quello che era successo in autostrada, ho di nuovo ringraziato il mio Angelo Custode, dicendo "O chiunque sia stato ad aiutarmi in quei momenti ad evitare una catastrofe"... in quel momento ho sentito come una leggerissima carezza sul mio avambraccio, molto delicata, mi sono girata a guardare il braccio ed i peli in quella zona erano sollevati e dondolavano dolcemente, è stata un emozione fortissima, ho di nuovo ringraziato e spento la luce mi sono addormentata felice pensando che ho qualcuno che veglia su di me e chiunque sia forse non ha importanza è pur sempre Amore.

 

Grazie

 

Con affetto e gratitudine,

 

Come si manifestano gli Angeli aiuto in autostrada è la testimonianza di Rosanna

 

Come si manifestano gli Angeli aiuto in autostrada

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email

Le Parole degli Angeli