Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Testimonianze

Dopo La Morte Sogno Visione Nella Dimensione Dei Trapassati Testimonianze

Dopo La Morte Sogno Visione Nella Dimensione Dei Trapassati Testimonianze
 
Quando perdiamo una persona a noi cara, anche se lascia solo il suo abito fisico per entrare, accolto da Dio, nella nuova dimensione di vita, il dolore è grande per noi. Dopo due giorni dalla morte di suo padre, Andrea ha questo sogno-visione, un’esperienza molto emozionante ……… se mentalmente sarebbero tante le domande da fare, anche tramite l’Angelo che è con lui adesso (la giovane ragazza), in questa esperienza è il cuore e le emozioni a parlare e la mente è in completo secondo piano, come d’altronde sempre succede e a tutti succede …….. è il cuore ad avere le sue risposte e sono queste proprio le risposte più importanti che vogliamo avere. Sara Luce.
 
Andrea: L’incontro con mio padre
 
Cari amici vi voglio raccontare la cosa meravigliosa che mi è accaduta stamattina presto.
 
Circa alle 6.00 sono stato svegliato da un fortissimo temporale, mi ha letteralmente fatto sobbalzare dal letto, poi non riuscivo più a prendere sonno, dopo circa 45 minuti finalmente riesco ad addormentarmi ed avviene la meraviglia ...
 
Quello che vi racconterò ora è un sogno, ma molto reale, so che quando sono così reali sono viaggi vissuti con altre parti del nostro corpo, parti più sottili, molti li chiamano viaggi astrali, attraverso questi corpi più sottili che tutti abbiamo possiamo andare in dimensioni diverse dalla nostra, quindi anche nella dimensione dei trapassati.
 
Mi sono ritrovato nel cortile della casa dove mio padre è nato, è una casa che conosco molto bene visto che per un anno vi ho abitato anche io da bambino.
 
Io stavo davanti alla porta d’ingresso mentre lui era nel cortile, era di spalle, era rivolto verso l’entrata secondaria di un ristorante che sta sempre nel cortile.
 
Appena lo vedo mi rendo conto che gli Angeli ci hanno permesso di reincontrarci, mi rendo conto che sono in viaggio astrale, allora lo chiamo “ Papà !! “
 
Lui si gira e viene verso di me, vedo con piacere che fisicamente sta bene, diciamo come era circa un anno fa, anche meglio, cammina bene ma non ricordo che vestiti portava.
 
Viene proprio davanti a me, ci guardiamo negli occhi, come in vita non facevamo mai, abbiamo tutti e due un carattere particolare, esprimiamo raramente ciò che abbiamo dentro, è una caratteristica di famiglia perchè così era anche mio nonno.
 
Vedo che i suoi occhi sono belli e luminosi, non come erano ultimamente logorati dalla sua malattia, mi è venuto un fortissimo desidertio di abbracciarlo, sentivo che anche lui voleva farlo ma ... non l’ho fatto, perchè non l’ho fatto.... che stupido sono, siamo stati alcuni attimi a guardarci, lui aveva anche gli occhi commossi ...
 
Poi mi dice “Ma quei dolci con lo zucchero velato sopra qui non li fanno ? “, capisco immediatamente attraverso queste sue parole cosa mi vuole dire, si riferisce alle torte tipo quella che è riportata sulla confezione “Pane degli angeli “, dovete sapere che a lui in vita piaceva moltissimo mangiare, purtroppo negli ultimi anni, causa la sua malattia, non poteva mangiare quasi più nulla, ma ora si sta rifacendo lassù ...
 
Io gli rispondo questo: “Basta che la chiedi e te la faranno avere”.
 
Poi gli domando: “Ma c’è luce nel posto dove sei ?”
 
“ Si, si c’è luce ... “ mi risponde lui.
 
In quel momento mi appare il posto dove probabilmente sta, vedo un paesino, con case vecchio tipo, vedo una strada in discesa, è un paese in collina molto tranquillo, io lo vedo mentre sta sorgendo il sole velato da nubi, come la mattina presto.
 
Poi ritorno nel cortile, vedo che con me non c’è solo lui, c’è una donna giovane, dall’apparenza di circa 30 anni, credo che è la persona che lo sta seguendo ora lassù, che lo sta aiutando a riprendersi dopo la sofferenza della malattia provata in Terra, ma è presente anche mia sorella Francesca, ma dallo stupore non dice pressoché nulla.
 
La donna giovane ci dice di fargli altre domande se volevamo ma non riesce a venirmi in mente nulla ... eppure avrei mille e più cose da dirgli ...
 
Però ora tutto è chiaro, quello che c’era da sapere l’ho saputo, lui sta bene, è seguito, è nella luce vivo più che mai ... Poi lo vedo che si diverte a condire varie pietanze, sta finalmente facendo ciò che non ha potuto più fare da tempo in vita ed è nella luce ...
 
Vi abbraccio tutti, ciao da Andrea
 
Titolo Dopo La Morte Sogno Visione Nella Dimensione Dei Trapassati Testimonianze
 
 

Stampa Email

Le Parole degli Angeli