Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Testimonianze

Visite dall’aldilà una storia d’Amore

Visite dall’aldilà una storia d’Amore

 

Visite dall’aldilà

 

Da giovane, un mio amore, maestro personale di roccia, con cui ho trascorso escursioni indimenticabili, tra rocce, montagne, “discese chilometriche” sui ghiaioni, tra i camosci abruzzesi ... il 2 nov di tanti anni fa, a causa di una scivolata, con un suo allievo, sui ghiacciai del GRAN SASSO, precipitò, e nel cadere un picchio di ghiaccio gli colpì la testa, e scese, a valle, senza più vita. Ricordo quella domenica, come fosse adesso, mentre tra un po’, sarà trascorso mezzo secolo.

 

Io abitavo nei pressi di Roma, lui nelle Marche.

 

Quella mattina, ero in gita, con una mia amica, presso un lago dei Castelli Romani. Ero giovane, piena di amore e di salute, ma improvvisamente, ad una determinata ora, mi sentii un pugno allo stomaco, sbiancai e rimisi colazione ecc.

 

La mia amica mi riportò a casa e riposai tranquilla ... Il lunedì mattina, mia Mamma, malcelando tristezza, mi comunicò che , alla radio, aveva sentito che, sul Gran Sasso, era accaduta una grave tragedia ... non la lascia terminare ed esclamai “Sono dispiaciuta, ma sicuramente G. ne soffrirà più di me ... tanto dopo dobbiamo sentirci al telefono ...”

 

Mamma impallidì ... e con gli occhi che stillavano lacrime, con un filo di voce “fatti forte”, e mentre mi abbracciava con commozione, riuscì, non ricordo, con quali parole ... a farmi capire che LUI non lo avrei mai più, materialmente, sentito. Portai il lenzuolo fin sopra i miei occhi ... lei mi comprese al volo, e dopo avermi baciato sui capelli, lasciò che io sfogassi, piangendo a dirotto, tutto il mio dolore ... “siamo con te, chiamami quando vuoi”.

 

G e la mia Mamma avevano creato, tra loro, un rapporto, più unico che raro.

 

Il 31 gennaio, del nuovo anno, come per ogni genetliaco della mamma, tutta la famiglia si riuniva, per festeggiare. Erano trascorsi solo tre mesi dalla dipartita del mio G. Al lavoro, avevo ottenuto un permesso per uscire prima ed essere con tutti. Arrivai a casa e nell’attesa dell’appuntamento, con tutto il resto, per andare insieme al ristorante, mi distesi sul suo letto. Erano arrivati tutti, quando io, rivolgendomi a mia madre dissi “Mamma, perdonami, ma OGGI proprio non ce la faccio a seguirvi ..” Lei mi comprese ed io restai sul suo letto.

 

IMPROVVISAMENTE avvertii un profumo a me caro, mi girai verso la porta, e giuro, VIDI G. NEI SUOI PANTALONI DI VELLUTO A COSTE CHE SI USANO PER LA ROCCIA, VESTITO CON IL SUO MAGLIONE PREFERITO, COLOR VERDE BOTTIGLIA, VISO DISTESO ... ma che a mo’ di rimprovero, MI DISSE “NON DARE QUESTO DISPIACERE A TUA MAMMA, PROPRI OGGI ... VA ABBRACCIALA ANCHE PER ME, RAGGIUNGILA” ... Tutto ciò accadde in una frazione “senza tempo” ... corsi giù per le scale e trovai il posto in una macchina di qualche fratello. Chi fosse non ricordo. Prima di entrare nel salone, mi avvicinai a mamma dicendole “G. ti abbraccia, mi ha pregato di non deluderti, proprio oggi”. Lei, per niente turbata mi sorrise a “360 gradi”, rispondendomi “Si, lo so” ...

 

Visite dall’aldilà una storia d’Amore sono frasi di Anna Maria

 

 

 

Visite dall’aldilà una storia d’Amore

 

Visite dall’aldilà

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email