Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Gruppi preghiera

La Realizzazione Del Piano Di Dio

La Realizzazione Del Piano Di Dio Il Superamento Delle Divisioni

 

La Realizzazione Del Piano Di Dio

 

Le Guide Angeliche dettano a Lidia al Gruppo di preghiera Amore e guarigione di Catania

 

13.01.2015

 

Fratelli diletti, siamo con voi. Siamo venuti come sempre su vostra richiesta ma sappiate che è un'occasione, un'occasione di immensa gioia per noi sentirci utili. La nostra condizione esistenziale prevede queste occasioni per essere di supporto di aiuto ai nostri fratelli umani. In tal modo l'amore dato con la nostra presenza, con il nostro contributo si trasforma in arricchimento della nostra consapevolezza, un arricchimento che produce soddisfazione, e ci permette di allargare, di potenziare le nostre energie; è quello che succede anche a voi fratelli quando avete deciso di portare avanti un percorso spirituale di crescita, solo che voi non siete in grado di percepire questo innalzamento delle vostre vibrazioni: quel potere raggiante del vostro spirito perché per noi questo è possibile e cogliamo questo fenomeno anche su ognuno di voi allorquando è convinto delle proprie certezze quando è sicuro del proprio cammino.

 

La sicurezza che cogliamo nei nostri fratelli dà come risultato un innalzamento delle vibrazioni del vostro essere ed è come se si accendessero delle ulteriori luci sulla vostra persona: lo cogliamo attraverso l'aura che preposta su ogni fratello. La colorazione di quest'aura è il risultato dei propri convincimenti, del retto operare, retto operare che non ha niente a che fare con gli insegnamenti della società e non segue, quindi, i dettami della morale spicciola, ma fa capo ad una morale che viene direttamente dal maestro spirituale, dalla guida interiore. Questo è il retto operare, questo è il retto pensiero ed è un pensiero che si distacca notevolmente dal pensiero dominante.

 

E’ vero che può creare a volte un senso di smarrimento, di solitudine ma consideratala piuttosto come una conquista, una grande conquista come quando si raggiunge un vetta, una vetta, la cima di una montagna dove si è soli, soli con se stessi.

 

Ci siamo sempre soffermati su questo senso di solitudine che voi fratelli  spesso avvertite, e spesso pensate che sia dovuta alla non presenza di altri vostri fratelli, di familiari, di amici ma ora siete in grado di capire quando la frequentazione con gli altri non è necessaria, non è indispensabile per trovare, per ritrovare e conservare il vostro equilibrio interiore e la vera solitudine è non sentire quello che si è realizzato.

 

La vera solitudine è la dipendenza dagli altri; la solitudine è un fatto mentale e siamo sicuri che ormai siete in grado di controllarlo, di controllare questo fenomeno dominando la vostra mente e comunque che le emozioni che essa vi propone.

 

Siamo sicuri, siamo convinti e sicuri che siete in grado di sentirvi in compagnia, non in solitudine perché avete attivato la comunicazione con il vostro spirito, il maestro interiore che vi può dare soddisfazione, gioia; non è facile questa ricerca e non avviene quando è si presi da mille problematiche, bisogna prima fare silenzio dentro di sé, far tacere tutte le voci di tutti gli “Io” che vogliono dominare, che vogliono prevalere sulla voce autentica.

 

Quando si è fatto il silenzio interiore sentirete di non essere più soli perché Dio è con voi, perché Dio è in ognuno di noi e non ci ha mai abbandonato, piuttosto siamo stati noi ad averlo dimenticato, ad avere creato le condizioni per non sentirlo, per non sentirlo vicino, quindi siamo sempre noi responsabili delle nostre sofferenze, siamo sempre noi a far prevalere un sentimento, un’emozione su un'altra emozione in questo stato di sonno, in questo stato di torpore che ha creato questo scompiglio, ecco perché il risveglio della coscienza, della consapevolezza è qualcosa che sta accanto al cuore su cui abbiamo puntato tutte le nostre energie di risveglio consapevole dell'umanità.

 

Il sonno, il torpore non permettono all'umanità di dare il meglio di se stessa, di sviluppare tutte le potenzialità che sono retaggio divino; il torpore della coscienza crea guerre, dissidi e, soprattutto, squilibri, squilibri, ingiustizie, iniquità: Il risveglio della coscienza collettiva attenuerà tutte queste problematiche gradatamente quando ogni uomo si sentirà vicino e legato indissolubilmente dall’amore fraterno agli altri; il risveglio della coscienza porterà gradatamente al superamento degli squilibri economici di grande ricchezza e grande povertà. Anche i cosiddetti ricchi non avranno più cosa farsene della loro ricchezza e cercheranno di distribuirla a chi ne ha di meno.

 

Il risveglio della coscienza, della coscienza collettiva porterà al superamento delle divisioni di classe, di razze, però tutto questo, fratelli, non è un'utopia, non è qualcosa che vi obblighiamo a credere ma è la realizzazione del piano di Dio così come lo vediamo noi realizzato, concretizzato nel tempo e nello spazio anche se si avvale di fasi, di tempi di realizzazione così com'è giusto nella vostra dimensione per noi è un tutt'uno come un puzzle completo e non manca di niente, e questa nostra sicurezza, questa nostra certezza vorremmo trasferirla a voi perché possiate essere convinti totalmente che il vostro cammino, i vostri sforzi sono necessari, utili al raggiungimento di questo programma universale perciò non sentitevi piccini, incapaci, inetti ma piuttosto dovete riconoscere l'utilità del vostro servizio, la preziosità del vostro lavoro per il raggiungimento di un piano che Dio vuole da tutti noi, realizzato da tutti noi.

 

Essendo ognuno di noi una parte di Dio, non possiamo esimerci, non possiamo esonerarci dall'esecuzione di questo programma, di questo lavoro: quando anche voi vi convincerete di essere una parte di Dio, una scintilla della grande Luce non vi confonderete più e non vi paragonerete alla miseria di questo mondo, alla caducità di questo mondo, ma riconoscerete in voi quell'aspetto eternamente divino che vi deve far superare questi momenti incarnativi così pesanti, ma così necessari.

 

Convincetevi, fratelli, che tutto serve, anche il cosiddetto male perché è un aspetto del cosiddetto bene e così la sofferenza è una faccia del benessere della gioia. Immaginate come una grande sfera che ruota nell'Universo nella quale una volta appare una faccia come la vostra Terra e poi un’altra faccia, così voi vedete il bene e poi il male e la gioia e il dolore, ma nell'insieme tutto questo è superato e tutto è trasceso.

 

E’ difficile accettare e convincersi di questa grande verità, ma se riflettete adeguatamente sapete che è così, sarete certi che è così  e non può essere altrimenti così tutta la sofferenza del mondo è una faccia e tutta la gioia e il benessere sono un’altra faccia, ma tutti insieme trascendono il dualismo perché gli opposti non esistono più perché complementari. Tutto viene assimilato, compreso e trasceso per cui non esiste più né bene né male, né gioia né dolore ma solo la certezza dell'essere, la certezza di essere Dio e con Dio.

 

Immaginate qualche volta, quando non vi rendete conto di queste verità che ci sia un giocoliere, un mago che faccia apparire una realtà ma sapete che c'è un trucco e ciò che appare non è, quel che sembra vero non lo è.

 

Questa è la vita, la vita che vivete, che vi appare così vera, così certa, così concreta, ma è solo un inganno, un inganno dei vostri sensi, è un inganno necessario per poter esperire una parte del vostro programma ma la realtà è tutt'altra cosa, e quando questa Maya verrà superata, oltrepassata e trapassato questo velo, la Realtà vi apparirà nella sua interezza così come la vediamo noi.

 

Attraverso una crescita graduale di consapevolezza, gli spiragli di verità sono sempre più ampi e anche il vostro cervello vi permette di assimilare verità trascendentali, verità difficili alla comprensione umana.

 

Come crescete in consapevolezza avete anche il supporto del vostro cervello, della vostra intelligenza nel recepire e fare propri aspetti della Verità trascendentale.

 

E’ una grande soddisfazione per chi ha molto lavorato, per chi ha tribolato eppure è andato avanti come voi tutti, miei cari, senza fermarvi e senza tornare indietro: anche se i fatti della vita avrebbero potuto darvi lo stop definitivo è meravigliosa questa vostra perseveranza, questa forza interiore che vi sostiene e proviene dalla vostra interiorità, e crescerà ancora di più per darvi la possibilità di portare a termine questa incarnazione con ottimi risultati: Noi siamo fieri di voi e vi abbiamo seguito in tutti questi anni avendone grandi soddisfazioni perché come crescete voi, cresciamo anche noi in consapevolezza, in Luce in Amore.

 

Addio, fratelli

 

La Realizzazione Del Piano Di Dio Il Superamento Delle Divisioni è il Messaggio delle Guide Angeliche

 

La Realizzazione Del Piano Di Dio Il Superamento Delle Divisioni

 

www.leparoledegliangeli.com

 

 

Stampa Email