Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Gruppi preghiera

Accettare la perdita degli affetti

Accettare la perdita degli affetti e superare il lutto

 

Accettare la perdita degli affetti

 

Le Guide Angeliche dettano a Lidia al Gruppo di preghiera Amore e guarigione di Catania

 

02.05.2017

 

Cari fratelli, attraverso i nostri Spiriti vi portiamo Amore e Luce, l’amore per confortare i vostri cuori sempre così afflitti, sempre così trepidanti per i fatti della vita, per le storture e le cattiverie dell’umanità. Ma assieme all’Amore c’è anche la Luce, la Luce che è un elemento indispensabile per allargare il Pensiero, per illuminare l’intelligenza, cosìcchè da questa collaborazione fra mente e cuore, possa venire fuori quel certo grado di serenità e di accettazione consapevole della vita.

 

Parliamo di accettazione consapevole, perché la consapevolezza diventi un traguardo, qualcosa da raggiungere, da fare propria, non in un attimo, in un fiat, ma attraverso molte vite, molte esperienze.

 

L’accettazione consapevole della vita, significa poterla vivere, poterla accettare nella sua pienezza, anche se con aspetti diversi, a volte contrastanti, che si riferiscono alla gioia e al dolore. È in questa alternanza, connaturata con la Dimensione che avete scelto, che si va consolidando il vostro Spirito, che cresce il vostro grado di consapevolezza, che poi si riflette naturalmente nella visione della vita, con la sua accettazione o con il suo rifiuto.

 

Ci sono molti fratelli, fra di voi, affetti da gravi malattie, da paresi, da immobilizzazioni, che mancano di tutti i sensi; eppure notiamo che in loro c’è ancora il gusto della vita,  che non  rifiutano prediligendo la morte.

 

Questi fratelli sono Spiriti illuminati che, discendendo nella carne, hanno accettato queste loro difficoltà proprio per sviluppare l’amore per sè stessi e l’amore per gli altri. La loro presenza stimola il soccorso, l’aiuto vicendevole, e la loro presenza, che a volte può sembrare ingombrante, faticosa, pesante, riesce a sconfiggere quell’egoismo ipertrofico, quell’egoismo insano, che ancora perdura in questa società.

 

Questo mio discorso, tende a farvi revisionare il concetto che avete della vita, in tutti i suoi aspetti, dandovi la possibilità di far risaltare ciò che è veramente importante, prezioso, e che possedete.

 

È immenso il panorama di tutte le possibilità che vi sono date attraverso i vostri sensi esteriori ed i sensi interiori: emozioni e sentimenti che riempiono la vostra vita, dandovi una carica in più per superare l’impasse, per superare il cosiddetto male di cui siete contornati.

 

Sentiamo che tra voi c’è una sorella che sta vivendo un periodo tremendo della propria vita, che non è facile superare attraverso la ragione, attraverso la logica umana.

 

Nel tuo caso, sorella, si tratta di una logica che va oltre l’umano, perché la vita e la morte sono legate a scelte che lo Spirito di ogni Essere decide per sé, anche, a volte, mettendo in secondo luogo vincoli e rapporti familiari che pur hanno dato tanto calore e tanta gioia alla propria esistenza. Le scelte che fa lo Spirito per allontanarsi da questa Dimensione e passare ad un’altra Dimensione, sono legate a delle mete, a degli scopi che poco hanno dell’umano. La spinta più grande è determinata dal desiderio di conoscere Dio e di poterlo sentire più vicino. Questo è possibile quando si oltrepassa il Velo dell’esistenza e si entra a far parte di altre Dimensioni più sottili, dove le faccende umane, assieme alle banalità della vita, sono state superate brillantemente, anche attraverso un distacco che, sul momento, può sembrare doloroso, ma che poi, a poco a poco, diventa superabile.

 

Il distacco dagli affetti, dalle figure parentali, da tutte gli elementi della vita, diventano di secondaria importanza per un fine molto più ampio, molto più grande che è l’amore verso gli altri, che è perciò l’amore verso Dio.

 

Anche se il cuore di chi resta è attonito, sbalordito, quando non c’è una malattia che prepara alla dipartita, devo dirti – sorella - che sarai ricompensata. Quello che ti diciamo è che avrai sempre vicino a te, come guida per te e per le tue creature, molti fratelli disincarnati e, probabilmente, anche chi ti ha lasciato, che in questo momento chiede al Signore, ripetutamente e con tutto se stesso, di assegnargli questo compito.

 

Quindi, una guida perenne, anche se dovrà contemporaneamente seguire un altro Percorso di dedizione e di servizio, così come gli viene assegnato dai Fratelli Maggiori: una doppia collaborazione. Un Dono molto grande, un compito non indifferente, ma all’altezza delle sue possibilità, perché il suo Spirito  ha tanto valore, ha tante capacità per portare a termine l’obiettivo di rinfrancare te nelle tue scelte, nei passi che dovrai fare.

 

Quello che ti diciamo, dovrà consolarti, dovrà riempire il tuo cuore di gratitudine verso l’amore di Dio che, se da un canto, apparentemente, ha tolto a te qualcosa, ti ripagherà con un apporto maggiore di serenità, di amore e di gioia della famiglia. Quindi, rinfrancati, asciuga le tue lacrime e parla ai tuoi figli raccontando loro quello che ti diciamo, perché è quello che abbiamo sentito dallo Spirito del tuo compagno.

 

Bisogna accettare la morte nel momento stesso che si nasce, sapere che una vita non è eterna, ma l’eternità appartiene allo Spirito, e solo chi crede veramente alla vita oltre la vita, può accettare la morte.

 

Per questo, facciamo un Percorso, un Cammino spirituale insieme a voi, per essere pronti al dolore, per essere capaci di superare il lutto, di accettare ogni perdita, a volte anche con un po’ di gioia; gioia perché nessuno muore, muore solo la carne. Ciò che si lascia sulla terra è un involucro che non serve più, perché ci sono altri corpi che continuano a vivere, ad esistere e non dimenticano mai chi si è amato e quanto amore si è ricevuto.

 

Il rapporto d’amore non può essere interrotto da una dipartita, ma se non potete più abbracciare i vostri cari, toccare i loro corpi, noi vi assicuriamo che la loro esistenza è ancora viva e nessuno vi dimenticherà, come voi non dimenticherete chi avete amato.

 

Vedete, ognuno segue un proprio percorso: voi che restate sulla Terra avete un compito gravoso ma necessario, e dovete realizzarlo in  pieno, senza farvi stroncare dal dolore di un lutto, di una perdita. Avete figli da crescere, da guidare e avete anche da assaporare la vita in tutti i suoi aspetti benevoli e gratificanti. Chi sceglie, invece, un altro percorso staccandosi da questa Terra, realizzerà altri obiettivi, gli saranno dati dei compiti che lo gratificheranno, che lo riempiranno di gioia nel dare amore e nel ricevere amore.

 

Ci viene segnalata una cara sorella che sta affrontando delle grosse difficoltà con la sua salute, e lotta disperatamente per sopravvivere ad un male terribile sopravvenuto così, di punto in bianco, ma che covava già da tempo nel suo fisico, un fisico debellato e senza capacità immunologiche, per disattenzione e poca cura di se stessa.

 

È vero anche che nel suo programma incarnativo era prevista, - prevista ma non scolpita sulla roccia - questa malattia. Era una possibilità che lei ha fatto diventare realtà attraverso la poca cura di se stessa.

 

Si è caricata di molto stress: dormiva poche ore la notte, non si alimentava in maniera corretta, ha esposto il suo fisico, il suo organismo a questa aggressione così violenta perché pensava che la natura ha sempre il sopravvento, che la natura fa il suo corso. Ma non sempre questo succede, perchè siete contornati da miliardi di batteri, di virus, sempre pronti ad aggredirvi. Quello che voi non potete constatare è che c’è una lotta continua tra il vostro potere immunitario e l’atmosfera che vi circonda, atmosfera sporca e inquinata, come è inquinato il cibo che introducete nel vostro corpo. È una battaglia continua e dalla quale bisogna difendersi, mantenendo il pensiero positivo, la gioia di vivere, alimentandosi in maniera corretta, evitando ogni stortura, ogni abuso, cercando di andare a respirare, ogni tanto, un po’ di aria pura, salubre, tanto necessaria per i vostri polmoni. Noi faremo di tutto per aiutare questa creatura, ma non ci sono buone prospettive. Si potrà allungare moltissimo il decorso, ma l’esito non può essere una guarigione totale. Ci saranno dei miglioramenti attraverso le cure, che sono necessarie, indispensabili, soprattutto per evitarle inutili sofferenze e prepararla, a poco a poco, a quello che sarà l’esito finale.

 

Questo è quello che vi diciamo, ma poi voi fate in modo di filtrare al massimo le nostre parole, perché non sempre le persone sono preparate a ricevere la verità: bisogna sempre dare mezza verità.

 

Ci sono domande che ancora volete porre fratelli.?

 

Domanda : Il fratello Ivan chiede: “Le Guide Angeliche hanno affermato più volte che in questi anni avremmo affrontato la follia pura prima del grande Risveglio. Su internet, ormai, i veggenti, i complottisti illuminati ed i catastrofisti arrivano anche a predire le date esatte della catastrofe nucleare. Arriveremo a distruggere una gran parte del pianeta nei prossimi anni?

 

Non sono mai stato così spaventato dall’incredibile escalation di violenza come ora. Saremo anche essere spirituali immortali che vivono in un sogno, ma finchè siamo sulla Terra, il dolore e la paura sono terribilmente reali. Spero vivamente che non ci sia bisogno di distruggere una parte del pianeta per cambiare la mentalità distruttiva e migliorare lo spirito di fratellanza ed il rispetto per la natura”

 

Risposta : Tu sai che nel programma di Dio è compreso tutto il bene e tutto il male. Quindi, anche questa crescita esponenziale della violenza e del male ha poi una sua ricaduta in positivo, perche è così, bisogna prima toccare il fondo. A volte, sono necessarie anche delle guerre, e tu lo sai, perché l’umanità possa svegliarsi, possa riconoscere i suoi veri valori, i veri valori della fratellanza, dell’amore reciproco, del rispetto. Questi periodi sono lunghi, sono ere, non è questione di anni. Occorre un tempo lunghissimo perché si possa riconoscere la vera dignità dell’uomo, riconoscerla in se stessi e negli altri, come specchio di sé.

 

Ancora questo è di là da venire, però la speranza, la fiducia non vi deve mai abbandonare.

 

Quindi, non farsi atterrare da ciò che succede pensando al peggio, perché anche tutto quello che può sembrare catastrofico, terribile ha una sua ragion d’essere, che sul momento non si riesce vedere, non si riesce a capire.

 

Come più volte abbiamo accennato, la logica umana, la mente umana, si focalizza nel piccolo e non va oltre. Invece bisogna andare oltre, trascendere la logica umana per potere entrare a far parte della logica divina, del programma divino. Questa trascendenza, che sembra distaccata dalla logica umana, in realtà non lo è, siete solo voi a vedere questa separazione tra logica umana e logica divina, tra il tracciato umano e il tracciato divino. Se riuscite a superare questa divisione, questo muro, allora tutto vi apparirà perfetto, anche il male terribile, anche la guerra potrà essere accettata come superamento di una fase, di un periodo involutivo, per potere accedere ad una evoluzione spirituale. Cosa bisogna fare? Cercare di confortare, dare forza al proprio animo, e non soffermarsi soltanto sul negativo, perché c’è tanto di bello anche in questa umanità: dategli spazio, quello spazio giusto che vi consente poi di accettare la vita.

 

Quindi, focalizzarsi solo sul negativo e farsi prendere dalla paura, dal panico, temere la distruzione della vostra Terra attraverso le guerre nucleari, che cosa porta? Porta a realizzare questo progetto, perché alla fine il pensiero crea. Allontanatevi da ogni pensiero di distruzione e di calamità.

 

Questo puoi dire a questo giovane così spaurito, perchè non crede nella presenza di Dio, nella presenza dell’amore, anche di chi lo circonda, di chi gli sta vicino.

 

Con questo, noi vi salutiamo fratelli, vi lasciamo sempre la nostra Luce.

 

Tenetevi per mano che vi diamo la nostra energia. Sentite come l’energia circola da fratello a fratello per rinforzare tutti i vostri corpi, da quello più pesante a quelli più sottili, circola anche l’amore per confortare il cuore, renderlo forte, vigoroso, capace di affrontare ogni evenienza della vita senza perdersi mai d’animo. Sentite la luce che attraversa tutti i vostri organi, tutti i vostri apparati, li riporta in armonia tra di loro, e fa si che si aiutino vicendevolmente.

 

Ricevete la Luce per potenziare la vostra intelligenza ed anche i sensi sopiti, che vi fanno diventare preveggenti, sensibili, in modo da evitare ogni pericolo, ogni tentazione. La Luce vi porta serenità, la Luce riduce il logorio, lo stress dell’esistenza, perché possiate affrontare le vostre notti senza tranquillanti e con un sonno ristoratore. La Luce e l’Amore che vi stiamo elargendo,  è il dono più grande che possiate ricevere, non disperdetelo uscendo da questa casa tra le banalità della vita, e ricordate che ci siete molto cari.

 

Vi proteggiamo e vi aiutiamo nell’ambito delle nostre possibilità. Siate sempre in pace son voi stessi e con gli altri e amatevi più che potete.

 

Addio fratelli.

 

Accettare la perdita degli affetti e superare il lutto sono parole delle Guide Angeliche

 

 

 

Accettare la perdita degli affetti e superare il lutto

 

Accettare la perdita degli affetti

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email