Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Umanità

Quante verità - Messaggi da Gesù Cristo

Miei amatissimi e dolci fratelli, amatissime e dolci sorelle, quante verita', davanti agli occhi la vostra terra, e questa e' verita', davanti agli occhi tante persone, e anche questa e' verita', gli impegni, i lavori di ognuno di voi, e anche questa e' verita', le soluzioni adottate per i problemi del pianeta, e anche questa e' verita', l'esistenza delle vostre religioni, e anche questa e' verita', i miei consigli, i miei messaggi, e anche questa e' verita', vi parlo del Cielo, del Paradiso, dell'Amore, e anche questa e' verita', guardando vi invito a guardare gli altri come fratelli, e anche questa e' verita', guardando vi invito a mettere nelle vostre scelte sempre l'Amore, e anche questa e' verita', e i problemi vi invito a guardarli e a risolverli proprio partendo dal concetto che tutti siamo fratelli e partendo dal mobilitare nelle soluzioni tutto il vostro Amore, e anche questa e' verita'.

Verita' e' esistenza di voi come Spirito e l'esistenza sulla terra, parentesi nella vostra immortalita', e' esperienza per permettere al vostro cuore di esprimersi sempre di piu' partendo dalla scelta continua tra il vostro mettere Amore o all'opposto non Amore.

Contraddizioni io non ne vedo se vi rendete conto di essere Spirito prima di tutto.

Senza lo Spirito a guidarvi tutta l'esistenza risulta non avere un senso.

Mettiamo il caso che sulla terra voi avete conquistato potere, in questo non c'e' niente di male, che fate col potere conquistato?

Potete arricchirvi approfittando del potere, potete condizionare approfittando del potere, tanto agio puo' circondarvi col potere, i riflettori si accendono sul potere che voi avete conquistato, ma che senso ha tutto questo se poi la morte inevitabilmente sara' comunque la vostra esperienza?

Mettiamo sempre il caso che per conquistare il potere avete trascurato ogni contatto affettivo, rivolgendovi solo ai contatti commerciali che vi permettevano di conquistare sempre piu' potere e agli uomini avete guardato piu' a quello che in termini di potere rappresentavano che a fratelli vostri, nel momento della vostra inevitabile morte, che senso ha avuto questa vostra esistenza?

In effetti molti di voi pensano che gli agi conquistati possano bastare di per se' a dare un senso ad ogni singola esistenza, ma un senso di che?

Possedere molte ville, vi permette di goderne?

Possedere molte macchine, vi permette di goderne?

Anche possedere uno stato, vi permette di goderne?

In effetti tutti i giorni siete bombardati da tanti messaggi che parlano di godere o questo o quello, ma una volta comprato l'oggetto del desiderio, siete voi in grado di goderne piu' e piu' volte?

L'esperienza mi insegna che quando guidate la fuoriserie pensate a quanto consuma, ai limiti della velocita', alle tante volte che vi hanno chiesto di portarli solo per suscitare invidia negli altri, godete di questo miei fratelli? Dell'invidia degli altri? Ma come, voi pensate di essere superiori a tutti quanti i fratelli e poi pensate che la vostra soddisfazione sia essere invidiati? Ma che senso ha sacrificare una vita, tanto tempo, gli affetti, per essere invidiato? Che senso ha? E' questo che voi pensate vi possa dare soddisfazione?

Sono tanti i fratelli che ogni tanto si fermano e domandano a se stessi, che senso ha questo o quello? La fuoriserie ha un senso solo se quando vi sedete quel bambino che e' in voi prova gioia per il suo giocattolo e quello che e' importante non e' che cosa produce il sentimento della gioia ma e' proprio sperimentare il sentimento della gioia che puo' ricordarci del nostro essere Spirito.

Utilizzare il potere per realizzare per gli altri puo' portare a vivere moltissime emozioni bellissime e sono queste emozioni a ricordarci di essere Spirito.

Anche avere una grande disponibilita' di soldi per poter aiutare tutti gli altri, da bellissime emozioni e ricorda a noi stessi di essere Spirito.

Le emozioni bellissime miei fratelli e mie sorelle, quelle emozioni in cui vi sentite espansi, quelle emozioni che vi danno un senso di completezza, di contentezza, di gioia, di appagamento, quelle che vi fanno sentire il cuore libero, senza parole ma denso di senso e di significato, quelle che vi permettono di sentire che non c'e' piu' differenza tra chi parla e chi ascolta, quelle che vi fanno sentire uniti, quasi uniti in uno stesso corpo, queste sono le emozioni che vi fanno vivere il vostro essere Spirito perche' dal vostro cuore provengono e inondano tutto il vostro Essere.

Sono queste le emozioni che vi parlano del vostro essere Spirito e quante emozioni avete sperimentato a questo punto della vostra esistenza sulla terra, tutti quanti adesso pensate fratelli alle vostre emozioni, dolci ricordi, intensi ricordi, le emozioni intense di quei ricordi quando ha parlato il vostro Spirito.

Questa e' verita', il vostro Spirito che si e' espresso attraverso queste forti emozioni e questa verita' ricorda a voi il vostro essere Spirito e queste emozioni ricordano a tutti il vostro essere Spirito.

E se queste emozioni ricordano a voi il vostro Spirito, miei dolcissimi fratelli e mie dolcissime sorelle, questo significa solamente che voi siete Spirito, vi ricorda che siete immortali, vi ricorda che questa sulla terra e' solo una parentesi della vostra esistenza complessiva come Spirito, vi ricorda che poi come Spirito farete ritorno un'altra volta in questo Cielo e che come Spirito sarete sempre in contatto per aiutare tutti sulla terra a riconoscersi e a sperimentarsi come Spirito per provare anche da qui quelle bellissime emozioni che anche da qui vi parleranno di evoluzione dello Spirito vostro. E questa e' verita'.

E l'esistenza sulla terra, da questa esperienza, e' verita', l'unica verita', o e' forse un'esperienza di verita' all'interno di un'esperienza piu' ampia di voi come Spirito?

E ora miei fratelli, rileggiamo questo messaggio dall'inizio, notate contraddizioni?

Con tutto il grande affetto che io sto provando in questo momento verso ognuno di voi, vi bacio e vi saluto con tanto tanto Amore

Tuo fratello Gesu' Cristo

Messaggio trasmesso il 12.04.2006

Stampa Email