Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Miracoli

Guarigione da un cancro alla vescica

Guarigione da un cancro alla vescica storia di un miracolo un sogno dopo le preghiere la guarigione
 
Circa nove anni fa mio suocero cominciò ad accusare fastidi alla vescica essendo io figlia di medico radiologo lo feci subito controllare ecograficamente e purtroppo la diagnosi fu di cancro in stato molto avanzato.
 
Appena ricevuta la triste notizie fui presa da un grande dolore e mi chiusi nel buio di una stanza a chiedere con tutto il cuore, che mio suocero fosse salvato, era giovane, la mia piccola era molto attaccata a lui e non sopportavo l'idea che lui se ne potesse andare così, quando ancora aveva tanto da fare. Piansi e pregai moltissimo; la prima cosa che mi venne in mente fu di rinunciare alle sigarette alle quali tenevo parecchio, in quanto mi piaceva il sapore del tabacco, ma fui felice di rinunciarvi per mio suocero, sembrerà banale, ma quella decisione mi fece sentire più serena. Certo tutta la famiglia pregò tanto per lui ...
 
La notte seguente, giorno del mio compleanno, sognai una creatura di cui non vedevo il volto ma ne sentivo l'amore, una voce femminile pacata, dolce e allo stesso tempo sicura mi disse: "La sacca del padre è salva! Non temere, guarirà completamente!"
 
Venne il giorno dell'operazione, mio padre vedendo l'ecografia mi aveva detto che la vescica doveva essere tolta, e che dopo l'operazione poteva vivere qualche anno forse. Ma dopo il sogno che feci io, anche perchè avevamo avuto altre esperienze, mio padre credette ciecamente che qualcuno dall'alto potesse intervenire, e lui stesso entrò in sala operatoria, essendo tra l'altro amico del chirurgo che doveva operare mio suocero.
 
Appena vide l'amico chirurgo, mio padre senza temere di essere preso per pazzo, disse: "Vedi che la vescica non la devi levare devi solo pulirla!".
 
E lui non capendo rispose: "Ma Salvatore così tra un mese tutto tornerà come prima e morirà molto prima?! Non ha speranze le pareti della vescica sono state prese!"
 
Mio padre aggiunse: "Questo è il volere di Dio!"
 
Nella sala operatoria era entrata nel frattempo l'anestesista, anch'essa amica di mio padre che aveva sentito la discussione, e senza sapere nulla perchè mio padre con lei non aveva parlato prima, infatti mio padre, non sapeva neanche che sarebbe stata lei l'anestesista di mio suocero, ebbene lei candidamente disse:
 
"Salvatore ha ragione questa vescica non deve essere tolta!"; il chirurgo, tra l'altro anziano, rispose, "Se il tumore lo potrò togliere per intero senza intaccare le pareti della vescica, non la toglierò! "
 
L'operazione durò delle ore, finita, uscirono fuori dalla sala operatoria e il chirurgo togliendosi la mascherina disse a mio padre: "Salvatore, non ho operato io, ma Dio!!".
 
Mio suocero oggi a distanza di anni è guarito completamente ed è fuori pericolo, e il chirurgo quando incontra mio padre gli chiede sempre: "Dov'è il miracolato?"
Rachele
 
Guarigione da un cancro alla vescica storia di un miracolo un sogno dopo le preghiere la guarigione
 
www.leparoledegliangeli.com
 

Stampa Email