Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Dove vanno le Anime dei bambini mai nati

Dove vanno le Anime dei bambini mai nati per aborto o malattia

 

Dove vanno le Anime dei bambini mai nati

 

Eravamo felici io e il mo compagno quando scoprimmo che presto avrei avuto un bambino, il primo bambino per me; verso il quarto mese di gravidanza mi sottoposero a nuovi test, soprattutto mi fecero un test sui cromosomi per vedere se tutto andava bene. Dopo una settimana arrivarono i risultati e purtroppo scoprimmo che c'era una patologia che avrebbe provocato o un aborto spontaneo o la morte della mia creatura entro pochi giorni dalla nascita.

 

Sprofondammo nello sconforto e decidemmo dolorosamente che l'interruzione di gravidanza fosse la cosa più giusta da fare.

 

In ospedale il Dottore mi disse che avrei dovuto fare un aborto in anestesia generale e cominciò a preparare il mio corpo all'intervento che si sarebbe svolto il giorno successivo.

 

Quando uscimmo dall'ambulatorio cominciai ad avvertire strane sensazioni, il pavimento mi sembrava diventato di gommapiuma, era come se camminando lo sentissi cedere sotto i miei passi. Mentre lo raccontavo al mio compagno raggiungemmo l'ascensore, mi sono voltata verso di lui e .... mi sono accasciata, è come se fossi appassita come un fiore e ho visto .....

 

Ho visto come se un grande buco, un tunnel, si fosse aperto sulla parete dell'ospedale e potevo vedere fuori dall'edificio; a quel punto ho visto come un qualcosa di nuvoloso uscire da me, poi uscire dall'edificio e andare verso il Cielo; ho sentito la presenza di molti Esseri che erano rivolti verso di noi e che erano li per accogliere quello Spirito. Erano esseri bianchi luminosi. Si sentiva molta energia, come se fosse un'energia di festa, era come se questa nuvoletta che era uscita da me stesse andando verso una festa.

 

Si sentiva come una musica, confortante, pacifica, una meravigliosa musica.

 

Volevo seguire anch'io quello Spirito, quella nuvoletta e volare verso l'alto ma in qualche modo sentivo tutto il peso del mio corpo.

 

Alla fine di questa esperienza che è durata qualche attimo, anche se a me è sembrato passare molto più tempo, ho riaperto gli occhi e ho visto un medico accanto a me.

 

Ho chiuso gli occhi, volevo ritornare a quell'esperienza ma l'esperienza si era interrotta, ormai sentivo solo il pavimento freddo sotto di me.

 

Il medico ci invitò a metterci in una saletta e ad aspettare dei colleghi ma era venerdì e sembrava che tutti non vedessero l'ora di lasciare l'ospedale e andare a casa.

 

Così dopo una buona attesa, riuscii a convincere il mio compagno ad andare a casa, era inutile stare li ad aspettare. Il giorno dopo saremmo ritornati come previsto ma lungo la strada dissi al mio compagno che avevo potuto sentire che il bambino era andato oltre. Durante quei mesi di gravidanza avevo un senso di vita dentro di me, ora invece m sentivo solo vuota e sola.

 

Questa esperienza che ho vissuto è stata più come un sogno vivido che, a differenza dei sogni, è rimasto impresso nella mia memoria, come è rimasta impressa la sensazione che questi Esseri che aspettavano la mia creatura avevano molto di familiare, come se fossero miei antenati, persone della mia famiglia che oggi non sono più sulla terra, antenati, parenti.

 

Un'esperienza emozionante e intensa perchè sentivo gioia, pace, estasi, desiderio di non fermarsi, unione, interconnessione, amore, accettazione, accoglienza.

 

Ho sempre pensato che quando tu muori, tu muori ma dopo questa esperienza oggi penso che una vita dopo questa vita probabilmente esiste, si, e ci credo per la presenza di questi Esseri che ho chiaramente sentito.

 

Dove vanno le Anime dei bambini mai nati per aborto o malattia è l'esperienza di Carmen

 

 

 

Dove vanno le Anime dei bambini mai nati per aborto o malattia

 

Dove vanno le Anime dei bambini mai nati

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email