Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Riflessioni sulla morte

Riflessioni sulla morte viviamo per imparare

 

Riflessioni sulla morte : ero andata a visitare dei parenti insieme ai miei genitori; vivevano accanto alla piscina della città così mia cugina mi convinse ad andare insieme; non sapevo nuotare ma mi sarebbe piaciuto tuffarmi a bomba nell'acqua; gli altri bambini in piscina mi dissero che poi dovevo solo muovere forte i piedi, scalciare l'acqua, e tutto sarebbe andato bene.

 

Mi sono lanciata ... che emozione !!!! .... che paura !!!! .... ho scalciato e sono risalita e sono riuscita ad uscire. Nuovo tuffo ... ancora emozione ... ancora paura ... ho scalciato ... e sono risalita e uscita.

 

Ho notato che il bagnino non ci stava guardando, sono saltata per la terza volta, ma questa volta non sono risalita e poi all'improvviso ero altrove.

 

Ho visto i colori più belli come dall'interno di un tunnel arcobaleno vorticoso ... era così luminoso ... ho visto delle figure ... come Angeli ... ho sentito una voce come se fosse tutta intorno a me ... non potrei dire se era una voce maschile o femminile ma mi diceva "Hai una scelta, puoi continuare o tornare" ... ho valutato un attimo e poi mi sono detta "Voglio crescere e i miei genitori mi perdoneranno".

 

Il senso della pace e di tranquillità che provavo in quel momento era veramente grande, i miei pensieri erano grandi, era come se in quel tunnel io fossi diventata consapevole che viviamo ogni vita per imparare e sviluppare il nostro Spirito ... che il nostro corpo umano è una nave per il nostro vero sé e che il nostro Spirito non può morire, muore solo il contenitore .... ma ho scelto di tornare indietro.

 

In quel momento ero in cima all'acqua e vicino al bordo della piscina; il bagnino mi estrasse per il braccio e mi tirò fuori dall'acqua ... ero stata sotto l'acqua solo per alcuni secondi ma a me è sembrato che l'esperienza sia durata oltre cinque minuti.

 

Chi era li mi ha raccontato che il mio corpo è andato sul fondo, poi improvvisamente il mio corpo è come se fosse stato spinto in superficie dall'acqua stessa ... ed io sono diventata cosciente solo dopo essere tornata a pelo d'acqua.

 

Dopo la mia esperienza non mi sono mai domandata "Perché sono qui?" ... sapevo che ero qui per essere una madre e un guaritore ... e infatti sono diventata infermiera.

 

E sempre per questa esperienza, non temo la morte ... per me la morte è solo un meraviglioso passo successivo ad un posto migliore.

 

Riflessioni sulla morte viviamo per imparare sono riflessioni di Rebecca

 

 

Riflessioni sulla morte viviamo per imparare

 

Riflessioni sulla morte

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email