Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

La vita dopo la vita

La vita dopo la vita esperienze

 

La vita dopo la vita

 

Ero sul tavolo operatorio e ho sentito che la mia frequenza cardiaca non veniva più registrata sul monitor e all'improvviso mi sono sentito risucchiare fuori dal corpo, come da un’aspirapolvere, per capirci, e ho visto l'anestesista chiamare il mio medico … e ho visto che il medico era nel parcheggio.

 

Ho visto il mio corpo che era sdraiato sul tavolo operatorio, e poi ho lasciato l'ospedale e sono andato nell'universo, viaggiando molto velocemente, nello spazio. Sono atterrato in un luogo molto nuvoloso e le persone che ho visto radunarsi intorno a me erano i miei pazienti morti, i pazienti che avevo visto morire quando lavoravo nel pronto soccorso.

 

Ho pensato che sicuramente ero morto, perché se potevo vedere queste persone che sapevo morte, allora ero morto anch’io. Poi improvvisamente ho visto mio padre, era morto sei mesi prima, mi ha parlato nel pensiero e mi ha portato verso un tunnel, ma prima di avvicinarmi al tunnel sono stato circondato, inserito, illuminato, da un grande raggio di luce, una luce che era così bella e che dava tanto conforto, mi sono sentito amato, di un amore così grande, di un amore così incondizionato …..

 

Mentre ero in questa luce, ho rivisto tutta la mia vita e ho visto tutto quello che avevo fatto, ogni pensiero, parola, azione, intenzione, mi è stato mostrato.

 

Poi mio padre mi ha condotto verso questo tunnel dove alla fine potevo vedere un giardino, era un bellissimo giardino. Nel mezzo del tunnel c'era una figura che mi dava le spalle, ho sentito la sacralità di quella figura e mi sono messo in ginocchio e mio padre si è fermato accanto a me.

 

Ho sentito tre voci parlarmi all'unisono, mi hanno detto “Puoi restare o puoi andartene” e ricordo di aver pensato in quel momento “Posso restare o posso partire?”, una parte di me voleva restare, un'altra parte di me voleva andarsene, perché io amavo mio padre e lui era accanto a me e io volevo stare con lui.

 

Ho risposto alle voci “Ma non sono abbastanza bravo per essere qui” e la voce più bella mi ha detto “Oh, ma tu lo sei” e ricordo la profonda emozione, commozione, che ho provato in quel momento, emozione, commozione, che anche adesso, quando ci penso, provo, piango.

 

Continuavo a cercare di decidere cosa fare, ma non riuscivo a prendere una decisione; all'improvviso, ho sentito come un abbraccio alle mie spalle, come se qualcosa mi stesse tirando indietro, e mi fu rivelato che il tirare era la preghiera di mia madre e dei miei figli e io immediatamente dissi “Devo andare” e mi sono sentito proiettato velocemente fuori da quel tunnel.

 

Mi sono svegliato, ho guardato il dottore che mi stava dicendo che stavo per morire, ho detto al dottore che ero stato in paradiso e che non sarei morto e poi quando ho visto mia madre, ho immediatamente iniziato a piangere e le ho detto che avevo visto mio padre.

 

Alla fine ho avuto cinque interventi chirurgici quell'anno e sono sopravvissuto.

 

La mia vita è stata cambiata per sempre da questa esperienza, io non sono la stessa persona di prima; non ho più provato il tipo di amore che ho sentito in quella luce e so con certezza che c'è la vita oltre questa.

 

La vita dopo la vita esperienze sono parole di Andrea

 

 

 

La vita dopo la vita esperienze

 

La vita dopo la vita

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email