Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

La morte e la vita dopo la morte

La morte e la vita dopo la morte esperienze

 

La morte e la vita dopo la morte

 

Erano circa le 8 del mattino, la giornata era piovosa e c’era un po’ di nebbia, con mia sorella ci stavamo recando al lavoro in macchina, io guidavo; arrivammo a un incrocio, la visibilità non era per nulla buona; vidi e feci passare due veicoli che avevano le luci accese, poi sembrava non ci fosse nessuno e passai, ma in quel momento sopraggiunge una macchina che andava abbastanza veloce e che aveva le luci spente e quella macchina ci ha prese in pieno.

 

Sono arrivati i soccorsi e sono stata portata in ospedale, avevo milza e fegato lacerati, tre fratture spinali, tre fratture del bacino, una frattura della clavicola, una frattura della gamba sinistra, tutte le costole sul lato destro fratturate e un trauma cranico.

 

I dottori non erano sicuri che avrei camminato di nuovo anzi, per dirla tutta, non sapevano se sarei sopravvissuta alle successive ventiquattro ore.

 

Per fortuna mia sorella non riportò gravi conseguenze dall’incidente, il mio corpo l’aveva protetta.

 

Per i successivi 5 giorni entravo ed uscivo dallo stato di coscienza.

 

Al mio risveglio i medici mi dissero che mi ero abbastanza stabilizzata al punto da farmi sedere su una poltrona per alcuni minuti, io non ero affatto d’accordo con questa decisione, ma decisero di spostarmi con un congegno meccanico sulla poltrona; rimasi li per 20 minuti poi, con mio grande sollievo, mi riportarono a letto.

 

Dopo due minuti che le infermiere avevano lasciato la stanza, iniziai ad avere difficoltà a respirare e iniziai ad avere forti dolori al petto, ho suonato il campanello e … l’ultima cosa che ricordo era tutto il personale che correva intorno a me urlando … sembra avessi un’emorragia interna e mi portarono di corsa in sala operatoria … “Non lasciatemi morire!” riuscii a dire “Oggi non morirai!” mi disse un infermiere guardandomi negli occhi …. queste sono le ultime parole che ho sentito.

 

Ricordo di aver visto una bellissima luce brillante che è iniziata davanti a me e rapidamente è stata tutta intorno a me, era così intensamente luminosa e bianca, ma non mi faceva male agli occhi guardarla, né mi faceva socchiudere gli occhi, era così bianca brillante da avere quasi una tonalità blu al suo interno … non c'è nulla sulla terra di simile con cui possa confrontarla ed è questa la ragione per cui per me è difficile spiegare.

 

E in questa luce ho provato la sensazione più accogliente e bella che abbia mai sperimentato, mi sentivo incredibilmente libera, mi sentivo molto felice e non sentivo il bisogno di nulla; non avevo un’idea del tempo, sapevo solo che non avrei mai voluto lasciare questo senso di pace e benessere. Una cosa era certa, NON ero morta! ero più viva di quanto non fossi mai stata prima.

 

Ho visto una figura di luce venire verso di me dalla luce, era molto alta, immagino che fosse alta circa un metro e ottanta … ma non saprei dire se fosse maschio o femmina, perché non aveva genere. L'essere mi ha parlato anche se le parole non sono state ascoltate con le mie orecchie, era come se qualcuno stesse parlando nella mia testa, anche se non era la mia voce che ho sentito; tutto era chiaro, cristallino, tutto aveva perfettamente senso; la figura mi disse "Devi tornare indietro, non siamo ancora pronti per te” … ricordo di aver sentito di non voler andarmene e continuavo a dire “Perché? non voglio andare” …. ma stavo già andando via; ho iniziato a sentirmi cadere dal soffitto nel mio corpo e ricordo di essere atterrata con una scossa così grande che mi sono svegliata.

 

Ho visto i chirurghi in piedi intorno a me solo per un secondo, stavano parlando di "sentire un bruciore".

 

La cosa successiva che ricordo è di essermi svegliata dopo l'intervento chirurgico il giorno successivo in terapia intensiva, la mia famiglia piangeva e mi stavano tutti addosso. Quando mi sono svegliata e ho detto loro che avevo visto un Angelo, mi dissero che ero morta sul tavolo operatorio ma che i dottori mi avevano riportato indietro. Pensavo fossero pazzi! non credevo di essere mai stata morta, mi dissero che sono stata senza battito cardiaco per undici minuti finché non mi hanno riportata indietro. Ho fatto veramente tanta fatica a credere di essere stata morta perché in realtà non mi sono mai sentita più viva. Io ero viva e il mio corpo era morto.

 

Porterò sempre in me questo ricordo, queste emozioni che ho sentito durante la mia esperienza, ricorderò la felicità, il calore, la libertà da ogni bisogno e da ogni dolore, non c’era fame, non c’era sete, non c’era tempo, era come se avessi una consapevolezza completa e totale per la prima volta nella mia vita, era come se fossi rinata. Questo ricordo mi accompagnerà per sempre

 

Noi non moriremo, ma continueremo a esistere altrove.

 

La morte e la vita dopo la morte esperienze è la testimonianza di Rosanna

 

 

 

La morte e la vita dopo la morte esperienze

 

La morte e la vita dopo la morte

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email