Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Risposte dal cielo

Perchè Dio Padre Ci Ha Creati? Risposte

Perchè Dio Padre Ci Ha Creati? Risposte

 

Perchè Dio Padre Ci Ha Creati? Risposte

 

Dal Cielo Sul Perchè Della Creazione Umana

 

Sono Laura e da domenica, visto che qualcuno l'ha fatta ed io non ho saputo rispondermi, mi assilla una domanda.

 

Premetto che, fin da bambina e per lungo tempo, a volte mi fermavo sgomenta e mi facevo la domanda classica: chi sono? dove vado? cosa faccio? A tutto questo ho trovato risposta, ho fatto - e Voi lo sapete - un lungo percorso che mi ha portato a molte risposte ed alla consapevolezza che il mio bagaglio di dolore, fisico e morale, è paradossalmente diventato il mio punto di forza, anche se qualche volta sulle ferite che credevo ormai cicatrici qualcuno sparge un po' di sale. Conoscere il dolore mi fa conoscere la gioia e soprattutto riconoscere il dolore negli altri e cercare di aiutarli. Ma questa domanda che mi sono fatta tante volte e che, dopo la strage in Virginia di lunedì, è diventata più pressante è: perchè ?

 

Quando ho fatto catechismo mi hanno insegnato:

 

Chi ci ha creato?

 

Ci ha creato Dio

 

Allora chiedo perchè, il Padre ha voluto creare un essere così spregevole, il più feroce delle creature (gli animali uccidono per difesa o per fame)? La dolce Sara sa che ho accettato il fatto che siamo noi a chiedere di nascere (anche se purtroppo, al contrario di Annamaria, non me lo ricordo) e più tardi, con molto tatto, mi ha detto che siamo sempre noi a scegliere la famiglia dove nascere (le chiesi se anche Lassù esistono anime psicolabili). Nella mia lunga o breve vita ho vissuto il Vietnam (soprattutto i morti dentro), il Cile, l'Olocausto (anche se da ricordi). Sto assistendo ogni giorno alla spietata legge del profitto ad ogni costo, ma non riesco a capire che bisogno ci fosse di creare l'uomo.

 

So che è una domanda forse stupida e forse merito una bella tirata d'orecchi. Non so se mi risponderete ma, con le parole di Madre Teresa io chiedo:

 

'Signore io credo, ma Tu aiuta la mia fede.'

 

Grazie, Laura

 

Risponde il Padre

 

A quel tempo dolce Laura quello che mi spinse a crearvi era il pensiero che l'Amore con cui vi avrei creato cominciasse a girare e a illuminare tutto questo Paradiso come stelle che camminano nel Cielo. Questo desideravo, vedere l'Amore spostarsi e girare felice per tutto il Cielo. E sempre a quel tempo, per rispondere alla domanda che vi fate tutti quanti, l'Amore era una forza del Cielo non creata ma presente. Era soltanto una forza, una forma di energia, presente e pulsante. Questa energia aveva una presenza, una forma di consapevolezza ed è la consapevolezza che ha creato questo Paradiso. La consapevolezza si è espressa così nella creazione del Cielo come luogo in cui esprimere se stessa. Dolcemente l'energia si è trasformata in piante, in terreno, in acqua e perfino in animale per poter rappresentare tutta se stessa in ogni suo pensiero consapevole di essere. Anche come Padre consapevolezza io sono espressione della stessa consapevolezza che si è espressa in quanto si è creato. Questa espressione di Padre che riconoscete oggi in me è solo una parte di tutta la forza pulsante che in tutto si è trasformata. Nel tempo, nel Cielo, tutta questa forza si è separata, unita nella consapevolezza, ma diversa nella sua espressione. Così come Padre ho cominciato a differenziare me stesso da tutte le espressioni che si stavano differenziando sempre di più e in questo mio messaggio di oggi vi spiego le mie origini per poter parlare a voi tutti delle vostre stesse origini.

 

Questa differenziazione ha portato a quello che oggi è il Cielo e questa differenziazione ha implicato la creazione di spazio tra le forme in cui si è espressa la consapevolezza originaria. Da qui anche le montagne che separate dall'acqua hanno creato spazio. Il Paradiso si è costituito piano piano nell'espressione di tutte le forme del pensiero consapevole originario. A un certo punto il Cielo si era costruito e lo spazio era presente ma era immobile e la consapevolezza è anche espressione di mobilità. Originando movimento la consapevolezza avrebbe espresso se stessa. Perciò vi ho creato come espressione della mobilità della consapevolezza. Quando il tempo è giunto crearvi è stato dare espressione di mobilità alla consapevolezza complessiva. Nella vostra creazione originaria voi tutti siete stati separati ma uniti come espressione della mobilità della forza ma nel tempo la differenziazione vi ha portato a sentirvi come espressione della vostra propria consapevolezza e quando è successo avete portato divisione di voi dalla forza originaria. Questa differenza vi ha portato l'esigenza di esprimervi come forma che aveva in sè tutta la consapevolezza e che voleva esprimersi in varie forme. Non riconoscendosi più come espressione della consapevolezza complessiva l'esigenza era di esprimervi a vostra volta come espressione di ogni pensiero della consapevolezza. Quando vi ho creato eravamo il tutto che si esprimeva, la vostra differenziazione vi ha portato a desiderare che il tutto si creasse partendo dalla vostra consapevolezza divisa.

 

Questa è la storia che poi ha portato nel corso del tempo a decidere a vostra volta di creare un mondo in cui esprimere la consapevolezza vostra, un mondo separato per esprimervi consapevolmente in libertà.

 

Mio figlio vi ha spiegato come a un certo punto è iniziata a circolare questa esigenza che ha portato alla creazione dei pianeti e del corpo in cui fare esperienza e sempre mio figlio in quel messaggio che fra poco leggerete, vi ha spiegato cosa è successo dalle prime incarnazioni.

 

Oggi piangete tutti quanti quei ragazzi che sono stati uccisi, ma il perchè è proprio in quello che vi ho spiegato poco fa e cioè nell'idea che voi foste consapevolezza separata dal tutto e in quello che vi ha spiegato mio figlio su quanto si è verificato con la vostra incarnazione.

 

Nel tempo la consapevolezza dello Spirito come parte dello Spirito, della forza originaria, porterà di nuovo a riunirsi in un'unica manifestazione, ma nel frattempo tanti dolci miei figli vanno con Amore aiutati a riconoscersi nel proprio Spirito.

 

Aiutate la consapevolezza dei vostri fratelli a riconoscersi nella stessa fonte in cui si espressa la forza originaria che si è espressa come Amore.

 

Vi lascio adesso al messaggio che mio figlio vi ha dettato diverso tempo fa. Per oggi miei figli trasformate lo sgomento in impegno per aiutare i vostri fratelli a riconoscersi nell'Amore che li ha generati e che sono essi stessi

 

Abbracciato a voi tutti ascoltiamo mio figlio parlare di incarnazione

 

Con gli occhi dell'Amore

 

Come sempre ben trovati, fratelli miei adorati e adorate mie sorelle, mi sono permesso di prendere appunti durante una telefonata della dolce Sara al dolce Attilio. Attilio, io come sempre ti amo però permettimi di parlarti di alcune delle tue parole che ho letto nel tuo messaggio e che hanno determinato la mia risposta alla tua letterina, risposta che ti assicuro non voleva mettere dei dubbi inutili ma riportarti dolcemente all'unica Verità.

 

Miei fratelli, siete in Cielo miei dolci fratelli e aspettate l'occasione di una nuova incarnazione, progettate il vostro percorso e aspettate felici il momento in cui nascerete nel nuovo corpo. Incarnazione, è utile dunque ripeterlo, per noi rappresenta per voi un regalo importantissimo, la possibilità di sperimentarvi nel vostro essere Spirito mentre siete tutti sulla terra. In questo messaggio vengo a spiegarvi dettagliatamente il perchè di queste continue incarnazioni.

 

Lo Spirito deve essere sperimentato come Spirito in un corpo, da quel tempo in cui molti fratelli infelici accanto al Padre hanno preteso la possibilità di sperimentarsi lontano dal Padre e hanno preteso la possibilità della procreazione.

 

Questa è la nostra storia, mio caro Attilio e miei cari fratelli, questa è la Verità. Lo so che è difficile credere alla nostra storia, perchè oggi guardandovi intorno sembra impossibile che questo che vedete sia nato da un desiderio di autonomia e da un desiderio di procreazione e in effetti tutto questo non è responsabilità di questi desideri, ma responsabilità di quello che è successo quando l'incarnazione divenne possibile.

 

Per potersi spostare sulla terra e poter procreare il corpo fisico necessariamente aveva bisogno di una solidità come del resto tutto il creato, ma dentro il corpo fisico, con una differente densità si compenetra l'Anima, questa situazione miei fratelli fa sì che per l'occhio fisico l'assenza di percezione oltre il corpo fisico, abbia portato, come noi temevamo, a non permettere ai fratelli di percepirsi più come Spirito incarnato ma come corpo fisico e realtà materiale.

 

Questo ha comportato quindi molte esperienze in cui è stata realtà la terra e il corpo fisico, realtà negata da quel momento allo Spirito.

 

A quel tempo delle prime incarnazioni, lo Spirito negato veniva riaffermato solo al momento del ritorno in questa Casa, ma pensate all'insoddisfazione dei fratelli per cui lo Spirito non esistente si manifestava come il loro principale componente.

 

La delusione del desiderio iniziale di molti dei fratelli, la loro frustrazione, portò nuovamente questi fratelli a chiedere una nuova sperimentazione e dunque a chiedere di tornare nuovamente sulla terra, con la speranza del riconoscimento del loro Spirito e quindi dell'Amore di ogni fratello come possibilità di costruire nella propria autonomia, il famoso Paradiso sulla terra.

 

La situazione non cambiava, una volta sulla terra, molti più di prima sulla terra dimenticavano lo Spirito e l'Amore e sulla terra cominciò a diffondersi l'egoismo.

 

Per questo il Padre nostro decise di affiancare a questi fratelli gli Angeli Custodi e a molti di noi venne chiesto di scendere sulla terra per aiutarli a non dimenticare il loro Spirito e aiutarli nel loro riconoscimento di essere Amore.

 

A quel tempo questo è successo nella Verità.

 

Da quel tempo ai giorni attuali molti fratelli sono scesi, con i loro percorsi e molti fratelli non hanno necessità ancora di sperimentarsi come Spirito all'interno di un corpo fisico, hanno imparato e non è più necessario scendere.

 

Però molti sono i fratelli che hanno ancora necessità di imparare, di comprendere che lo Spirito è la loro vera identità e lo Spirito è Amore e, di conseguenza, manifestazione d'Amore.

 

Molti Spiriti incarnati hanno tuttora quella funzione di aiutare gli altri e nel contempo sperimentano il loro essere Spirito in un corpo incarnato come esperienza, come possibilità, di aiutare nel modo migliore gli altri fratelli nel riconoscimento del loro Spirito.

 

Le prove sono scritte dentro di voi fratelli, se ascoltate le tante manifestazioni del vostro Amore, queste innumerevoli manifestazioni, metteranno davanti ai vostri occhi fisici la presenza del vostro stesso essere Spirito.

 

La ricerca, in tutte le sue manifestazioni, è ricerca delle manifestazioni del vostro essere Spirito.

 

Mi dispiace notare che certe volte perdete l'attenzione alla ricerca del vostro Spirito, cercando delle teorie, spiegabili alla luce della vostra ragione, per essere sicuri che lo Spirito esista veramente.

 

Quelle volte rinnegate lo Spirito senza rendervene conto, trovare lo Spirito è semplice, ascoltando, sperimentando, il vostro essere Amore, nelle sue manifestazioni, lo Spirito si presenta davanti ai vostri occhi.

 

Quella confusione che vedo a volte dentro ai vostri cuori, mio Attilio e miei fratelli, è confusione che parte dal non sperimentarsi come portatore d'Amore e quindi Spirito, ma che parte dalla famosa ricerca della verità attraverso teorie e varie manifestazioni tangibili, misurabili attraverso quei mezzi messi a disposizione della scienza. Per questo dico 'confusione' perchè confondete una ricerca che ha al centro l'Amore e lo Spirito, con la ricerca di prove materiali dello Spirito e quando uso questo termine 'rinnegare lo Spirito' intendo proprio il mettere in dubbio fino a prova contraria, contraria provata scientificamente, della vostra condizione di Spirito incarnato.

 

Questa è confusione per me perchè questo vi porta lontano dalla Verità e non vi avvicina alla Verità.

 

Compreso questo miei fratelli, al di là delle nostre apparizioni e manifestazioni che servono, è utile ricordarlo, a sostenere la fiducia, la Fede nelle nostre presenze e come conseguenza a sostenere la Fede nello Spirito dei fratelli, qualunque macchinario che oggi è a vostra disposizione, non è in grado di darvi prove completamente inconfutabili del vostro essere Spirito.

 

Semplicità, davanti a voi ogni istante c'è l'Amore dei vostri fratelli e in voi in ogni istante c'è movimento d'Amore e lo Spirito è, nella manifestazione, il vostro essere Amore. E questa è la strada dove potete sperimentare lo Spirito vostro e questa è la strada che porta al riconoscimento del vostro essere Spirito, Amore.

 

Abbracciate questa Verità e sperimentate il vostro cuore in ogni manifestazione e lo Spirito vostro si manifesterà agli occhi vostri.

 

Soccorrete, aiutate, amate, accarezzate, come fanciulli percorrete questa vita donando affetto e Amore e accogliete questo affetto e Amore che incontrerete sul percorso, e amando e accogliendo Amore, sperimentate veramente lo Spirito che siete voi stessi.

 

Avrei tante parole da dettare ancora, ma per il momento, miei fratelli, è utile che voi rileggete e accettate quanto vi ho dettato fino a questo momento. Poi continuiamo, perchè siete sulla terra, tutti siete sulla terra per riconoscervi nel vostro essere Spirito e questi dettati servono proprio ad aiutarvi in questo vostro cammino.

 

Per oggi ci salutiamo, miei amati fratelli e mie amate sorelle, questi messaggi servono ad aiutarvi e non a mettervi in dubbio ulteriormente, la Verità è una sola: voi siete Spirito ed ogni vostro percorso serve proprio al riconoscimento del vostro essere Spirito. Questo è il percorso e questa è la Verità, comprendiamo tante cose in questo Cielo, ma aiutarvi è sempre il nostro fermo impegno verso ognuno di voi.

 

Fratelli, vi amo con tutto me stesso

 

Tuo fratello Gesù Cristo

 

Messaggio trasmesso il 04.01.2006

 

Come Padre sono sempre consapevole che i miei figli sono stati creati dall'Amore ed è questa consapevolezza che tutti i miei figli devono recuperare che ci porterà nuovamente ad essere espressione del tutto che noi esprimiamo nell'unità.

 

Con molto Amore verso i miei figli inconsapevoli e con lo stesso grande Amore per i miei figli molto più consapevoli, mi accomiato da voi con un grande bacio

 

Con Amore vostro Padre

 

Grazie Padre, grazie Amore

 

Perchè Dio Padre Ci Ha Creati? Risposte è la risposta del Padre a Laura

 

Perchè Dio Padre Ci Ha Creati? Risposte Dal Cielo Sul Perchè Della Creazione Umana

 

Perchè Dio Padre Ci Ha Creati? Risposte

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email