Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Testimonianze

Testimonianze Sugli Angeli Aiuto E Protezione Dal Mio Angelo

Testimonianze Sugli Angeli Aiuto E Protezione Dal Mio Angelo
 
Stavo veramente passando un brutto periodo.
 
La mia relazione con il mio uomo era così cambiata che non riuscivo a capacitarmene.
 
I primi mesi, ricordo, eravamo stati benissimo, sorrisi, gioia, amore, quello che di bello potevamo chiedere, poi la metamorfosi, si, certo, io lo spingevo a cambiare, a migliorarsi, a rendersi autonomo dalla famiglia, a laurearsi, non lo facevo perché così non mi piaceva, lo dico in buona fede, ma pensavo che l’uomo con cui sarei stata tutta la vita doveva essere indipendente e responsabile.
 
Non me ne accorsi subito ma lui reagì malissimo a questi miei stimoli, ma mi resi conto che lui cominciava a criticarmi in continuazione, sempre più spesso urlava, gradualmente non riuscivamo neanche più a parlare, solo litigi e scontri, scontri sempre più violenti; e così mentre io ero sempre più incredula sono arrivate anche le botte; poi lui piangeva, si scusava, mi prometteva cose che non ha mai mantenuto e le botte continuavano, sempre più violente, poi sono finita all’ospedale, basta! Dovevo mettere un freno, dovevo lasciare quel ragazzo e così avevo deciso di fare.
 
Noi vivevamo insieme e tante cose le avevamo comprate insieme ma al momento della divisione, altro che “siamo due persone civili”, come era solito dire lui, in realtà voleva portare via tutto lasciandomi solo le cose inutili o rotte.
 
Era da poco che mi rivolgevo al mio Angelo per avere il suo aiuto e la sua protezione, ma in certi momenti la rabbia che sentivo per quel ragazzo e per me, era così forte che non vedevo più nulla.
 
In uno di questi momenti presi un punteruolo e feci uno squarcio nella gomma del cestello della lavatrice che ancora non aveva portato via. Ah la vendetta! Al primo bucato gli si sarebbe allagata casa.
 
Poi lo raccontai ad una persona che conoscevo e che conosceva tutta la nostra storia e lei, per paura di altre botte nei miei confronti, mi consigliò di far riparare la lavatrice. Forse aveva ragione. Chiesi aiuto al mio Angelo, correvo altri pericoli?
 
Mi decisi alla fine a chiamare il tecnico che arrivò dopo poco, un ragazzo giovane, simpatico e sorridente, mi vergognavo a dirgli come era accaduto lo squarcio, così inventai una bugia mentre lui mi guardava, sempre tranquillo negli occhi, mise la mano nella lavatrice, la fece girare intorno, controllò, poi mi guardò e disse “qui non c’è nessuno squarcio”; com’era possibile, mi ricordavo perfettamente la furia con cui avevo perforato la gomma e la rabbia con cui l’avevo squarciata e il sapore della vendetta, ed ora non c’era niente.
 
Lui vide la mia sorpresa e sempre sorridente mi disse “Se vuole la carichiamo di acqua, se c’è un taglio, l’acqua scenderà; carica l’acqua, sciacqua, niente, tutto era perfetto. Allora ho detto al tecnico, “Beh! Almeno la devo pagare per questo intervento”. “Non si preoccupi” mi rispose “Se proprio vuole un giorno passando davanti al negozio mi lascerà i soldi” disse schiacciandomi un occhio, si fece una bella risata e andò via.
 
Rimango con un interrogativo: chi ha aggiustato la lavatrice?
 
Francesca
 
Titolo Testimonianze Sugli Angeli Aiuto E Protezione Dal Mio Angelo
 
 

Stampa Email

Le Parole degli Angeli