Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Gruppi preghiera

I Germogli Della Nuova Era

I Germogli Della Nuova Era Della Fratellanza Cosmica

 

I Germogli Della Nuova Era

 

Le Guide Angeliche dettano a Lidia al Gruppo di preghiera Amore e guarigione di Catania

 

20.05.2014

 

Fratelli diletti, siamo con voi. Ci accostiamo teneramente allo Spirito di ognuno di voi e vi trasmettiamo un abbraccio spirituale, un abbraccio di energia, i cui effetti li sentirete immediatamente ma anche nel tempo, nel tempo a venire, cioè a dire vi carichiamo di tutta la nostra energia, di tutto il nostro amore.

 

Questo processo simbiotico è difficile da comprendere per la vostra mente umana ma, alla fine, è di una semplicità estrema.

 

Se immaginate l'osmosi che avviene a livello chimico tra una cellula e un'altra, tra un tessuto e un altro tessuto, quel che avviene nella materia più densa si manifesta anche nel mondo Sottile dello Spirito. Questo processo osmotico, avviene quando voi vi riunite con l'intento di comunicare con le nostre Entità, di trasmetterci il vostro amore e chiedere, nel contempo, alla nostre Essenze una protezione, un consiglio. Sta avvenendo ora, e può avvenire in qualsiasi altro momento, come trasmissione di pensiero, come trasmissione di amore, come trasmissione di fiducia e di stima.

 

Pertanto, è sempre la volontà, l’intento, che guida tutte le azioni degli esseri umani, nel cosiddetto male e nel cosiddetto bene, ma senza intento, senza questa volontà specifica, l'energia che voi chiamate bene, l'energia che voi chiamate male, non può manifestarsi, né diventare concretezza.

 

Noi abbiamo fatto sempre appello a tutta la cerchia di esseri risvegliati di buona volontà che vivono su questo pianeta, per mettersi d'accordo su un pensiero comune, e creare così il Ben-Essere universale, la Pace universale. Però, questa comunione di intenti, non si verifica nelle guerre fratricide: le rivoluzioni diventano oggetto di cronaca quotidiana, in quanto non esiste l’allineamento tra le varie coscienze, non esiste la concordia, bensì prevalgono i falsi valori ed i falsi convincimenti. 

 

Se ancora tutto questo è motivo di disappunto non solo per noi, ma anche per voi, fratelli umani, che vivete questa realtà sulla vostra pelle, con i relativi dispiaceri ed emozioni, non è detto che sarà sempre così.

 

La Nuova Era, quella della fratellanza cosmica, della fratellanza universale, man mano si avvicina, anche se nel tempo lunghissimo della vostra Terra sembra così lontana e utopica ma noi ve la proponiamo, non solo per consolarvi e sostenervi, ma anche perché è una nostra certezza: noi la vediamo realizzata nella realtà dimensionale in cui viviamo, dove il tempo si è accorciato.

 

Qualcuno di voi pensa che una vita, il corso di una vita, non basti per poter essere presenti e interagenti con la Nuova Era, ma già voi vivete in mezzo ai germogli di questo nuovo Tempo, di questa nuova fase per l'umanità.

 

C'è ancora molto da fare sugli uomini addormentati, addormentati nello Spirito e nei valori, quelli universalmente riconosciuti in ogni epoca e in ogni luogo della Terra, valori, quindi, sempre validi. C'è ancora molto individualismo ma, come vi avevamo preventivato parecchi anni fa, cadranno ancora molte maschere dai visi dei vostri fratelli, cosiddetti “per bene”, quel perbenismo che nasconde tanto malaffare; cadranno le maschere di molta gente considerata esempio da seguire.

 

Anche nella Chiesa cattolica, non solo nel mondo politico, nel mondo religioso, vi sono tanti falsi perbenisti, molti predicano bene e razzolano male.

Quando verranno fuori tutte queste magagne, l'umanità prenderà un altro Cammino, un assetto diverso: non più una vita fondata sull'arricchimento, sulla tracotanza, sul prevalere gli altri.

 

Ci sarà un riconoscimento di stampo universale dei diritti di ogni uomo: diritto al benessere, al lavoro, diritto alla salute, diritto a crescere in saggezza, in sapienza. Saranno diritti riconosciuti e portati avanti dai vostri governi, mentre, attualmente, chi predica il bene del popolo, dell'umanità, nasconde un obiettivo soltanto personale, egoico, un obiettivo centrato sul proprio benessere, sul proprio arricchimento.

 

I vostri figli, i vostri nipoti, potranno vivere in una atmosfera diversa, molto più leggera, più rassicurante; questo sarà anche per merito vostro, perché anche inconsapevolmente avete trasmesso il vostro pensiero, il pensiero positivo, il pensiero d'amore a tutto il resto dell'umanità, e avete seminato quelli che oggi sono i germogli della Nuova Era. In tal modo, voi fratelli che seguite e mettete in pratica i nostri consigli ispirati all’amore e alla fratellanza, vi siete caricati di grandi meriti, che noi tutti vi riconosciamo, perché il vostro lavoro è molto più ampio, molto più concreto di quello che possiamo fare noi dalle dimensioni più Sottili. Voi potete trasmettere l'amore, la fiducia, con il vostro parlare, col vostro dire, ma anche col vostro sorriso.

 

Voi potete portare serenità  in seno alle vostre famiglie, ma anche in tutte le località e gli ambienti in cui vi recate. In questi ambienti lasciate un'impronta, un’impronta indelebile della vostra personalità spirituale, perché ognuno di voi porta con sé i propri pensieri ed i propri stati d'animo, e impregna ogni luogo di questi stessi pensieri e di questi stessi stati d'animo.

 

E' un merito, ma anche una grossa responsabilità che vi compete, per cui non è più possibile, non vi è più consentito, coltivare pensieri distruttivi, pensieri di infelicità  e di nichilismo.

 

È tempo di una scelta consapevole, la scelta dell’accettazione totale e consapevole di tutto quello che è la vostra vita, nel cosiddetto bene e nel cosiddetto male. Accettazione significa non soffrire più, accettazione significa anche modificare, nel tempo, gli aspetti della vita non gradevoli: è un atto di amore che porta al risveglio ed al cambiamento.

 

Non potete permettervi più di piangere su voi stessi, sulle vostre vicissitudini; il carisma che c'è dentro di voi, che vi contraddistingue, non permette questo connubio: la continuazione di un modo di pensare e di fare che mal si addice allo stato evolutivo di ognuno di voi.

 

Pertanto, ogni momento della vostra vita deve essere un inno di ringraziamento all'Essere Supremo che vi consente di fare questa esperienza, quell’Essere Supremo col quale avete concordato ogni attimo della vostra esistenza. Se oggi non ricordate tutto questo, dovete ammettere che è solo la vostra mente che ha dimenticato, mentre il vostro Spirito ricorda tutto.

 

Accettazione, dunque, di ciò che non può essere modificato, stravolto dalla vostra azione, perché così diventi più leggero il peso dell'esistenza. Solo così si aprono nuovi sbocchi di felicità, di gioia, di benessere.

 

Ma quando si resta a marciare sempre su un punto, l'orizzonte è sempre quello:  buio e senza alternative.

 

Fratelli miei, la vostra vita è un’esperienza meravigliosa, anche il vostro corpo è un dono meraviglioso. Proteggetelo, curatelo, assecondatelo per quanto potete. Dal vostro corpo e dalle emozioni che introietta, potete dare quel sostentamento, quel cibo di cui necessita anche il vostro Spirito, perché ogni corpo non è separato dall'altro, bensì vive in comunione, in osmosi.

 

Cominciate a pensare, cominciate a credere, totalmente, che tutto quello che vi capita è sempre per il vostro bene, e dovete sforzarvi di vedere questo elemento benevolo anche tra le cose più brutte, anche tra le vicende non gradevoli: tutto per il vostro bene e  per l'apprendimento che, da ogni esperienza, viene fuori.

 

Siate grati ai fratelli che avete accanto, ai figli, ai parenti, agli amici, per l'amore che vi trasmettono. L'amicizia è un dono grandissimo e quando viene mantenuta nel tempo, è un legame indissolubile, che potrete ritrovare anche in altre esistenze. L'amicizia va rispettata, forse più dell'amore che lega due coniugi, due persone; l'amicizia è anche amore, e non può essere barattata per cose futili, per cose di poco conto.

 

Mi fermo per darvi la possibilità di fare domande, se avete bisogno dei nostri chiarimenti, siamo sempre qua a sostenervi, anche con il nostro pensiero.

 

Domandate, fratelli.

 

Il fratello S. pone una domanda  ai Fratelli:

 

D. Fratelli, cosa vuol dire esattamente essere consapevoli?

 

R. La consapevolezza, come termine semantico, è completamente diversa dalla consapevolezza a cui noi alludiamo nel mondo dello Spirito.

La consapevolezza è essere presenti a se stessi, quando si fa qualcosa, quando si pensa, quando si agisce, quando tutti i tuoi corpi, gli elementi che compongono la tua personalità spirituale e fisica, sono d'accordo.

 

Spesso c'è un corpo che agisce e gli altri non sono consapevoli, non sono coscienti,  sono estranei.

 

A volte, nel mondo, nel vostro mondo, quando si dice “essere consapevoli” significa avere la mente libera da malattie mentali, il cervello funzionante, capace di intendere e di volere. Nel mondo spirituale, la consapevolezza è qualcosa di diverso, l’inconsapevolezza può essere un letargo spirituale, quando ancora non si è risvegliati totalmente e si è presi dalla materialità. La consapevolezza è qualcosa che si acquisisce a poco a poco, attraverso l'esperienza, attraverso l'amore che il cuore produce, quindi, è qualcosa che non si realizza soltanto in una vita, ma nel tempo.

 

D. Il fratello S. aggiunge:

 

Quindi, è con i piccoli stati di Illuminazione che uno raggiunge un pieno stato di consapevolezza ?

 

R. Naturalmente, sono piccoli segni, come un palloncino .… un tempo, abbiamo usato l'immagine di un palloncino che man mano si gonfia, sempre più, man mano che aumenta l'amore, la comprensione e, quindi, lo Spirito è più libero di trasmettere il suo insegnamento. La consapevolezza, dunque, non è quella a cui voi alludete  nella materialità.

 

Non so se sono stato chiaro, c'è  altro, fratello?

 

Il fratello S. ringrazia i Fratelli.

 

Chiudiamo questo colloquio,  se non ci sono altre domande.

 

Ci sono altre domande?

 

Vorremmo, ora, fare un cerchio di guarigione, che è sempre utile per i vostri corpi soggetti alle intemperie, ai cambiamenti di clima, all'introduzione di virus e batteri, che circolano nel vostro ambiente.

 

Quindi, riproponiamo la Luce come elemento antibatterico, elemento che distrugge, purifica tutti i vostri apparati, tutti i vostri corpi. La Luce è quella spugna che disincrosta da ogni elemento estraneo per il funzionamento armonico del vostro organismo. La Luce è come l'acqua che lava le vostre mani, il vostro corpo, da tutte le impurità. La Luce trasmette Armonia, trasmette pace e serenità, vi dona salute, vi dona energia, dona bellezza al vostro corpo fisico, vi dona giovinezza. Sentitevi così pieni di giovinezza, pieni di salute, così pieni di benessere, pieni dell'amore di Dio. L’amore di Dio lavora nei vostri corpi perché desidera il vostro bene, così come noi ve lo prospettiamo, ve lo proponiamo. L’amore di Dio vuole il vostro benessere ed è sempre pronto ad esaudire i vostri desideri, i vostri legittimi desideri, tutto quello che non ostacoli la vostra crescita spirituale e non metta ostacoli tra i vostri simili e non danneggi i vostri fratelli.

 

Continuate a desiderare e a volere la realizzazione dei vostri obiettivi, obiettivi materiali e obiettivi spirituali. Come vostro legittimo desiderio, tutto si esaudirà, tutto si realizzerà.

 

Mettete l'intento e la volontà in quello che fate e in quello che pensate, e l'energia dell'Universo sarà vostra compagna, sarà vostra benefattrice.

 

Vogliatevi  bene,  fratelli,  amate voi stessi e amatevi tra di voi.

 

Io vado. Addio.

 

I Germogli Della Nuova Era Della Fratellanza Cosmica è Messaggi dalle Guide Angeliche 20.05.2014

 

I Germogli Della Nuova Era Della Fratellanza Cosmica

 

I Germogli Della Nuova Era

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email