Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Gruppi preghiera

Siamo Tutti Scintille Di Dio

Siamo Tutti Scintille Di Dio Con Un Grado Di Consapevolezza Diverso

 

Siamo Tutti Scintille Di Dio

 

Le Guide Angeliche dettano a Lidia al Gruppo di preghiera Amore e guarigione di Catania

 

03.06.2014

 

Fratelli diletti, siamo con voi.

 

La gioia che si produce nei nostri cuori spirituali, tutte le volte che ci consentite di stare in mezzo a voi esprimendo la vostra volontà, accresce il nostro stato di benessere, accresce il nostro stato di estasi, quell’estasi che ci siamo conquistata tralasciando, e, quindi, trascendendo, tutte le esperienze terrene, tutti gli attaccamenti terreni.

 

Vorrei chiarire la differenza tra la gioia che voi provate quando sperimentate l'amore, o la realizzazione dei vostri progetti, dallo stato dell'estasi, che nelle dimensioni più sottili costituiscono il cibo quotidiano. Anche i vostri santi, alcuni dei vostri santi, hanno sperimentato, anche in presenza del corpo fisico, questo benessere particolare, perché avevano superato e trasceso tutti i falsi valori della Terra e avevano sperimentato la simbiosi totale con l’Essere supremo, con l'Amore primo. L'estasi, comunque, è di pertinenza del corpo spirituale; quando il vostro spirito diventa la voce unica da ascoltare, diventa l'unico alter-Ego dell'esistenza. Ma quando, ancora, convivono nella vostra interiorità la miriade di voci interiori, la voce dello spirito si fa poco sentire e non può orchestrare, diventare il direttore d'orchestra di tutti i vostri elementi, degli elementi della vostra personalità fisica e spirituale.

 

Come in un corpo orchestrale un direttore d'orchestra rimodula e riequilibra i vari musicisti e dà il tempo giusto perché venga fuori, da tanti suoni, un’armonia perfetta, alla stessa maniera, il vostro spirito ha questa funzione, se gli riconoscete questo potere: armonizzare le componenti del vostro essere in modo tale che l'esistenza, sia incarnativa che su altre dimensioni, diventi fruttuosa; cioè che produca effetti positivi nell'ambito di quella consapevolezza, nell'ambito di quel traguardo che si vuole conseguire. Sappiamo tutti che è un traguardo fittizio perché è affidato al tempo e alle varie incarnazioni, mentre nell'eterno presente siamo tutti realizzati, siamo tutti vicini all'Essere supremo, vicini e interagenti con la Sua Essenza. Purtroppo, a causa di un allontanamento inconsapevolmente voluto, abbiamo dimenticato la bellezza, il benessere di cui eravamo pieni, di cui eravamo saturi; abbiamo creato uno pseudo allontanamento seguendo un percorso lunghissimo per riconquistare quel Eden, il Paradiso di cui ci siamo privati, da cui ci siamo allontanati.

 

Qualcuno si chiede perché tutto questo? La risposta sta nella libertà lasciata ad ogni scintilla di luce di creare e realizzare tutto quello in cui crede, la Libertà dell'Essere supremo concessa ai Suoi figli.

 

Pertanto, se abbiamo tracciato un percorso, un iter così lungo e così tormentato, non è colpa di nessuno, ma da attribuire soltanto ad una inconsapevolezza, o meglio, ad una consapevolezza dimenticata e travisata. E’ quindi un convincimento che ci ha catturato, ci ha posseduto e ci ha indotto a creare una risalita, un’ascesa immaginaria.

 

Però, devo dirvi che ci sono tanti percorsi alternativi, molto corti, molto rapidi che sono costituiti da stati di illuminazione, da momenti di consapevolezza che ci fanno intravedere il traguardo molto vicino, e sono facilmente raggiungibili. Rappresentano lo stato di grazia di cui tanto si parla: grazia divina che non viene data a questo o a quello senza un merito, altrimenti la Giustizia di Dio sarebbe da mettere in discussione. E’ una grazia conquistata, anche senza saperlo, in altre vite, in altre esperienze, ed è questa condizione che fa intravedere la Verità.

 

Siamo tutti scintille di Dio, emanazioni della Sua Luce e del suo Amore, ma ogni scintilla ha un grado di consapevolezza diverso dall'altro, ed è questo grado di coscienza che ci differenzia, che ci fa simili ma differenti, più che differenti, diversi, ognuno col proprio programma, ognuno con un percorso assegnatosi.

 

È vero anche che si condividono stadi d'animo, sentimenti, emozioni, nel cosiddetto bene e male della vostra dimensione. Ognuno di voi lo sa - perché lo ha sperimentato - e vive queste emozioni, questi stati d’animo in maniera diversa, in maniera superficiale o in maniera profonda. In tal modo, voi fratelli, anche se siete sulla stessa barca che incamera acqua ed è pronta a naufragare, ognuno sa come potersi salvare, ognuno sa con quale modalità può sfuggire al naufragio.

 

E’ vero: condividete sofferenze sul piano fisico: con le malattie, con la povertà, con la fame, ma quante differenze ci sono fra uomini appartenenti alla stessa civiltà nella quale convivono ancora il cavernicolo, il sanguinario, il guerrafondaio, come c’è, chi ha superato questo stadio, e annovera nel suo essere, nel suo  modo di vivere, la fratellanza, l'Amore universale. Tutti coloro che si trovano in questo stato evolutivo vivono senza strombazzamenti. Voi non immaginate, quanti uomini buoni, cosiddetti buoni, esistono sulla vostra Terra che si adoperano per il prossimo, che danno silenziosamente una buona parte dei loro averi a chi è più bisognoso, e ancora, c’è tanta gente che offre i propri servizi, la propria professionalità gratuitamente.

 

Pertanto, questo mondo che i media vi fanno apparire così brutto, così egoista, in realtà presenta anche un altro volto. Un volto che non fa cronaca, naturalmente perché il pensiero dominante, quello che deve infiltrarsi nella mente degli uomini, è quello improntato ai falsi valori, all'arricchimento, alla notorietà, allo sfruttamento di altri uomini, di altri esseri, che siano esseri umani o anche animali e piante. Anche questo è un modo aberrante di vivere, e vi dico qualcosa in più: andando avanti così, sia il mondo animale, che il mondo vegetale si rivolteranno contro di voi e la Terra diventerà poco fertile; le piante non daranno frutti e gli animali si ammaleranno per l'eccessivo sfruttamento. E’ una corsa che finirà per distruggervi tutti se non si pone un rimedio, se non si frena questo modo di fare soldi, questa modalità di sfruttamento delle risorse del pianeta. Cosa possono fare gli altri esseri dell'Universo per cambiare questo status-quo? Possono fare ben poco perché il libero arbitrio degli uomini è sacro.

 

Invece, tra di voi fratelli, potete fare moltissimo, potete addirittura cambiare e stravolgere in bene, in meglio, lo stato del pianeta, con il pensiero positivo che vi accomuna, che vi mette in comunicazione l’uno con l'altro, anche senza che ve ne rendiate conto. E’ una modalità importantissima, da tenere sempre in considerazione.

 

Quando voi pensate bene, pensate in amore, pensate in positivo voi diffondete delle onde attorno a voi come delle onde radio che, attraverso un lungo tragitto, si trasmettono, non solo su questo pianeta ma anche nell'etere, nell'Universo. Noi sentiamo gli effetti del vostro pensiero sia quando il pensiero è positivo, sia quando il pensiero è cosiddetto negativo, pieno di odio e propenso alla guerra.

 

L'Universo è una cassa di risonanza di ciò che avviene sulla Terra per cui procurate sofferenza anche ad altri esseri di altre dimensioni. Noi soffriamo, perché cogliamo questo abbrutimento e non possiamo intervenire, non possiamo bloccare la mano di chi vuole uccidere, di chi vuole rubare.

 

Le responsabilità sono di competenza degli esseri umani, sia per lo stato del pianeta, sia per il benessere dell'umanità, ma anche per la ripercussione energetica negativa sull'Universo. Se pensate che tutto, nell’Universo come nel vostro corpo è in comunicazione osmotica a livello degli atomi, che formano le molecole; non c'è nessuna separazione, nessun compartimento stagno tra la Terra e l'Universo. Così, come voi assorbite l'energia d'amore, l’energia di luce che vi mandiamo perché vi amiamo fraternamente, alla stessa maniera quello che giunge dalla Terra è motivo di arricchimento del nostro stato, o di dispiacere per la nostra esistenza. Come mai pensate che tra un uomo e un uomo, ci siano dei compartimenti stagni? E’ vero, ci sono dei vuoti che possono essere colmati con  l’energia di amore, ma non ci sono separazioni.

 

Quando vi sentite soli, in lotta con il mondo intero, con i vostri parenti, con i vostri figli allora avete creato un vuoto, una separazione che è solo apparente, è solo fittizia perché dettata dalla vostra mente; mentre da un punto di vista spirituale, dal punto di vista fisico atomico non è avvenuta nessuna separazione, solamente un vuoto. Il vuoto è stato creato da voi allontanandovi dagli amici, dai parenti, con rancore, con risentimento, ma potrà essere sempre riempito, con l'afflusso di amore, di perdono e di comprensione.

 

Non c'è alternativa se volete star bene, se volete sentirvi e sentire dentro di voi, il benessere pieno e totale. Colmate questi vuoti, queste separazioni apparenti prodigandovi in tutti i modi a riproporre gli accordi, i legami, anche quelli che sembrano definitivamente stroncati.

 

Nella vostra vita non c'è niente di definitivo tutto può essere modificato e riproposto, se lo volete, se lo desiderate con tutto voi stessi, perché in questa maniera avrete una vita più piena, avrete attorno a voi delle figure care, avrete più amore, da dare e da ricevere.

 

Questo è il consiglio che possiamo darvi, ma poi siete sempre voi a decidere per il vostro benessere o  malessere.

 

Ma quello che voglio ricordarvi è che non c'è niente di definitivo, e anche le situazioni peggiori, anche le situazioni più pesanti possono avere un risvolto diverso, una svolta migliore.

 

Il vostro precipuo compito è quello di vivere questa esistenza incanativa in piena consapevolezza, cioè a dire in armonia con tutti i vostri corpi, perché possiate un giorno, quando lascerete sulla Terra il corpo fisico, fare un bilancio della vostra esistenza; un bilancio positivo, un bilancio di acquisizione di esperienze di saggezza, di comprensione dei vostri simili ma anche di comprensione di voi stessi. Cosa significa comprensione di se stessi? Significa accettare se stessi nei lati positivi e nei cosiddetti lati negativi, inerenti la personalità materiale. Questo non significa idealizzare se stessi, o mettersi su un piedistallo, ma essere totalmente onesti nel guardarsi dentro; riconoscendo i cosiddetti pregi e i difetti. Tenendo sempre alta quella che è la personalità spirituale, la parte divina che non può essere annullata, calpestata da chicchessia, da qualsiasi evento: che deve essere sempre al primo posto. Quando si parla di dignità umana ci si riferisce alla personalità spirituale che c'è in ogni creatura che deve essere sempre rispettata e salvaguardata. Anche nell'assassino, nel delinquente, nel troglodita c'è sempre l'elemento spirituale che prima o poi si farà luce, si renderà evidente.

 

Il nostro consiglio vi propone il perdono. Perdono significa comprendere, cum-prendere, prendere con sé anche i cosiddetti nemici, quelli che vi ostacolano, quelli che vi danneggiano. Potreste anche tenerli lontani dalla vostra vita, ma vicini nel vostro cuore, senza più odi e rancori, e comunque bisognerà fare sempre dei tentativi per riconciliarsi. Fino all'ultimo giorno, all'ultimo momento di vita, ci sono infinite possibilità di cambiare la propria esistenza, di cambiarla in meglio. Ed è questo che vi auguriamo, che vi proponiamo come nostro consiglio. Ve lo proponiamo per quell'amore che vi portiamo, per il bene che vi vogliamo, per quell’amore che non è di questa Terra, ma amore fraterno universale, amore senza contropartita e senza aspettativa.

 

Mi fermo per darvi la possibilità di fare domande. Mettetevi d'accordo sulle domande, dando spazio a chi non le  ha fatte finora.

 

Chiudiamo sempre con un cerchio di luce. Immaginate di tenervi per mano. Potete farlo, se volete, perché così potenziate l'energia di ciascuno e la trasmettete, facendola circolare dall'uno all'altro. Oltre la vostra energia c’è l’energia che noi vi mandiamo. La sentite come una scarica di corrente che dalla testa attraversa tutta la colonna vertebrale, raggiunge i polmoni, il cuore, il fegato, lo stomaco, l'intestino; si trasmette alle gambe, e  raggiunge anche i piedi; questa energia poi ritorna a salire, facendo il percorso a ritroso, in modo da andare a nutrire tutte quelle parti del vostro organismo che ne hanno bisogno. Si ferma nella mente, nella testa, nel cervello in modo che le vostre cellule cerebrali siano sempre attive e le sinapsi comunicanti e interagenti, affinché non dimentichiate i contenuti della vostra memoria, affinché usiate questa memoria per comunicare, per condividere le vostre certezze, il vostro pensiero, tutta la vostra saggezza.

 

L’energia, si ferma sempre nel cervello affinché tutti i vostri sensi siano al top, al massimo: udito, vista, gusto, tatto e tutto il sistema motorio diventi efficiente e funzionante. L'energia sblocca ogni intercapedine, ogni diaframma che si frappone al buon funzionamento dei vari apparati, affinché i polmoni siano liberi da ogni incrostazione, e così il cuore, le arterie, e tutti i vasi sanguigni; per far sì che il fluido come sangue, come linfa vitale, possano circolare liberamente, in ogni anfratto del vostro corpo, e così poter ristabilire lo stato ottimale di salute e di benessere. Così vuole il nostro Creatore e così era il programma per ogni creatura: programma di salute, di benessere, di armonia e di pace.

 

Noi lo vogliamo riproporre con la Volontà di tutto l'Universo e come desidera l'amore fraterno che  vi portiamo.

 

Addio fratelli.

 

Siamo Tutti Scintille Di Dio Con Un Grado Di Consapevolezza Diverso è Messaggi dalle Guide Angeliche 03.06.2014

 

Siamo Tutti Scintille Di Dio Con Un Grado Di Consapevolezza Diverso

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email