Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Gruppi preghiera

La Vita Esperienza Preziosissima

La Vita Esperienza Preziosissima Insegnamenti Dalle Guide

 

La Vita Esperienza Preziosissima

 

Le Guide Angeliche dettano a Lidia al Gruppo di preghiera Amore e guarigione di Catania

 

17.06.2014

 

Fratelli diletti, siamo con voi. Vi porto il saluto fraterno della Comunità che io rappresento come portavoce. Il mio compito è quello di sintetizzare e rendere accessibile, intelligibile alla vostra mente, quella parte di verità che noi vi comunichiamo.

 

Il lavoro di sintesi che mi è stato affidato è la sommatoria del pensiero di ogni Spirito intelligente, di ogni disincarnato, di quel grado di saggezza e di conoscenza che ognuno di noi ha fatto proprio nelle varie esperienze incarnative. Ma quello che voglio chiarire e sottolineare, è che il pensiero che ci accomuna, è un pensiero eterogeneo, un pensiero che ha vari aspetti e varie sfaccettature. Lo stato di Grazia che ci pervade fa si che non si entri in conflitto, in antitesi, l'uno con l'altro, anzi, da questi pensieri eterogenei, dall'insieme di questa forza, di questa potenza di pensiero, scaturisce un condensato di saggezza, di armonia, di conoscenza.

 

Per farvi un esempio pratico, si può fare riferimento ad un’équipe di scienziati, o di filosofi, che lavorano insieme, che mettono insieme le loro competenze, le loro conoscenze, per dare una svolta, una svolta maggiore alla scienza, alla tecnologia e, nel campo filosofico, ad un pensiero nuovo e più edificante.

 

Purtroppo, nel vostro mondo manca la buona volontà ad unirsi, a mettersi insieme, per creare una summa. Spesso, infatti, prevale l'orgoglio, la superbia, l'invidia e la supremazia sugli altri.

 

E' solo dei grandi uomini, degli uomini evoluti, riconoscere la grande utilità del mettersi insieme, affinché, dal sodalizio, da questa équipe, possa venir fuori il meglio, il meglio della conoscenza.

 

Le menti umane hanno l'impronta divina dell'intelligenza che, quando viene alla luce e riconosciuta, permette di attingere alla Coscienza cosmica, dove c'è tutto il Sapere, tutta la Verità.

 

Ma che cos'è questa coscienza cosmica? È il condensato di tutto il progresso umano, in tutti i settori della vita, dell'esistenza, settore musicale, scientifico, letterario. Immaginate come una grande bolla di energia, che ha bisogno di essere attirata da chi ne è capace, e che può diventare realtà materiale attraverso il potere creativo dell'uomo, una realtà materiale con una forma e una sostanza. Tutto il mondo che vi circonda, tutti gli utensili, gli oggetti, le creazioni artistiche, sono frutto della creatività dell'uomo, una creatività che ci è stata donata, che abbiamo ereditato dal Padre nostro - Padre come Assoluto, come Energia - per questo ogni essere umano ha un valore immenso e capacità insospettabili. E se il Cristo Gesù, in una parabola, vi disse che con la fede, con la forza della fede, si può far muovere una montagna, non vi ha preso in giro, non ha esagerato, anche se può sembrare un paradosso. L'uomo non potrà sollevare una montagna o farla muovere, ma è riuscito a scalarla e raggiungerne  la vetta, tra mille pericoli, compiendo – quindi - un’azione coraggiosa e imprevedibile.

 

L'uomo è capace anche di volare, di annullare la forza di gravità, e molti vostri santi lo hanno dimostrato. Anche lasciando da parte questi casi limite, quello su cui bisogna fare più attenzione, è il potere che c'è in ogni uomo di creare il proprio ambiente, la propria vita, la propria esistenza, dando ad essa quella impronta che più gli si confà, anziché pensare di dover accettare tutto come scritto e imposto dall'alto.

 

E’ vero che ci sono degli ambiti entro i quali queste modifiche sono possibili, quando il vostro Spirito ha concordato di fare alcune esperienze per ricavarne determinati benefici, determinati insegnamenti, ma la libertà, un certo grado di libertà, dobbiamo riconoscerla ad ogni essere umano. Qualcuno pensa che si è soggetti al karma, intravedendo nel karma, nell'elemento karma, una punizione risultante della legge di causa ed effetto. Certamente esiste la legge di causa - effetto, ma non da intendere come punizione, come castigo divino bensì come legge fisica: se muovi una causa produci un effetto, che può essere alleggerito o rallentato, ma l’effetto esiste sempre.

 

Quello che noi vi comunichiamo, che cerchiamo di insegnarvi, è come ammorbidire gli effetti, a volte dannosi e pesanti, delle cause che avete prodotto, che ognuno di noi ha prodotto.

 

Come si fa ad ammorbidire, a rendere accettabili questi effetti, quando non è possibile modificarli o annullarli? Sviluppando l'accettazione, l'amore verso la vita, e dando maggiore risalto a tutto ciò che c'è di positivo, di più bello e gratificante nell'esistenza. Vi sono sistemi educativi, pedagogici, che servono, come servono al bambino quando piange o si indispettisce e bisogna distrarre la sua attenzione. Lo stesso vale per gli adulti: quando si centra tutta l'attenzione sul proprio problema, sulla propria pena, sul proprio dolore, non si fa altro che ingigantire questi momenti, fino al punto di non poterne più uscire, di diventare patologia.

 

Al primo sintomo di depressione, al primo sintomo di sofferenza o di infelicità, fate come vi consigliamo: distraete il pensiero da quel problema, e se lo volete risolvere, dovete fare una pausa, pensando a quello che c'è di meglio nella vostra vita.

 

L'energia che indirizzate sulla sofferenza, porta a perdere energia ed a creare malattie. L'utilizzazione dell’energia meravigliosa del vostro organismo, va diretta e utilizzata sempre a fin di bene, per il vostro benessere, per la pace interiore, per la gioia dell'esistenza.

 

A che cosa serve intestardirsi e sentirsi vittima degli avvenimenti, quando c'è la possibilità di tirarsi fuori dall'inghippo? È vero anche che ci sono malattie che non danno questa possibilità, ma non è il vostro caso. Nei vostri organismi ci sono disfunzioni, intolleranze, forme di non armonico funzionamento di tutti gli apparati, ma non sento in ognuno di voi malattie gravi, malattie incurabili.

 

Pertanto, vi dico di non disperarvi, di cercare e trovare i rimedi per uscire fuori da questi stati patologici non gravi, affidandovi a medici competenti e - soprattutto - usando la vostra mente, il pensiero della vostra mente per guarirvi, per l'auto-guarigione. Così come passate ore davanti al vostro televisore, o a leggere i giornali, dedicate un quarto d'ora della vostra giornata al vostro corpo, mandategli Luce, mandategli Amore, non disprezzatelo se non vi piace come forma, come funzionamento. Amatevi di più, amate tutta la vostra personalità,  ne  ricaverete dei grandi benefici.

 

Il benessere, a cui tanto anelate, non si crea dall'oggi al domani, o inghiottendo pillole, si crea quotidianamente col pensiero positivo. Anche quando introducete cibo nel vostro corpo, fate che diventi un conduttore di amore, un conduttore di benessere.

 

Allontanate ogni discussione, ogni diatriba dalle vostre tavole,  in modo che il cibo diventi l'elemento, l’energia divina che vi protegge dalle malattie, che vi permette di vivere. Pregate di più quando aprite gli occhi al mattino, e quando li chiudete la sera, affidate la vostra anima al vostro Spirito, e ringraziate il nostro Creatore per la vita che vi ha dato, e per quel giorno in più di vita.

 

Amministrate bene il vostro tempo, le vostre energie, tutti i tipi di energia, dalle energie economiche a quelle fisiche. Non vivete tra gli stenti, né accumulate denaro per pensare sempre al futuro. Permettetevi qualche agio, maggiore benessere, come frutto del vostro lavoro: ogni rinuncia eccessiva non fa bene, e non permette di godere di quella parte gioiosa della vita che vi compete.

 

Siate sempre equilibrati, perché il troppo è come il mancante. Vivete al presente, anziché come vi hanno insegnato gli educatori ed i genitori, immersi nel passato o nel futuro che non esiste, perché Il futuro si crea col presente: se il presente è piacevole e sereno, anche il futuro sarà così.

 

Invece, voi avete paura del futuro, avete paura della vecchiaia, della morte, e così vi perdete la gioia del presente, e non vivete mai nel Qui e Ora. Bisogna capovolgere questo sistema, decondizionare questo meccanismo. Vi diciamo tutto questo per il vostro bene, come fratelli amorosi vi vogliamo felici, gioiosi, vi vogliamo giovani, quanto meno giovani dentro. Se applicate questo cambiamento radicale alla vostra esistenza, noterete gli effetti, e ricordate sempre che questa vostra esistenza incarnativa non è da sprecare, da buttare via così, ma bisogna viverla consciamente, giorno dopo giorno, attimo dopo attimo, con la massima religiosità, con la gratitudine più grande, come esperienza preziosissima.

 

A volte, anche desiderare la morte, perché siete stanchi delle contrarietà, non è un modo giusto di ringraziare il Creatore.

 

Addio, fratelli.

 

La Vita Esperienza Preziosissima Insegnamenti Dalle Guide è Messaggi dalle Guide Angeliche 17.06.2014

 

La Vita Esperienza Preziosissima Insegnamenti Dalle Guide

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email