Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Gruppi preghiera

Lo Spirito e l'anima

Lo Spirito e l'anima un corpo sottile che nasce con l’incarnazione

 

Lo Spirito e l'anima

 

Le Guide Angeliche dettano a Lidia al Gruppo di preghiera Amore e guarigione di Catania

 

27.06.2017

 

Un saluto fraterno a tutti voi, miei cari, dalla Comunità che vi ha in carico di cui trasferisco il Pensiero.

 

Cari fratelli, è vero che la vostra vita è cosparsa sempre di episodi, episodi cosiddetti positivi, ma anche negativi, com’è d’altro canto la natura della Dimensione che vi ospita. Nel dualismo, in cui vivete e siete penetrati con il vostro corpo fisico, avete anche accettato questa ambivalenza, ambivalenza che contraddistingue tutto il vostro esistere, fino a quando essa si trasformerà in un’unica modalità di esistenza. Superato il percorso incarnativo, a volte lunghissimo, che propone alla vostra mente queste due facce della vita, e di conseguenza di tutte le esperienze, vivrete nell’unicità. Le sensazioni così discordanti, così in contrasto anche con il vostro procedere, saranno annullate, saranno cancellate, perché superate e trascese.

 

Quando si parla di trascendenza, di solito si pensa a quella realtà che non cogliete con i vostri sensi, che sta al di là della concretezza. Ma la trascendenza, nel senso più ampio, più lato, significa anche superamento di qualcosa, un lasciarsi alle spalle ciò che non serve, che non è più necessario alla vita che si sta vivendo.

 

Se tutta l’esistenza è fatta di esperienza, nei vari gradi o livelli dimensionali, allora si lascia alle spalle tutto ciò che è diventato consapevolezza, ricchezza interiore. È come quando mandate i vostri figli a scuola, e ciò che si impara nei primi anni di scuola, rimane impresso nella memoria del cervello perché possa essere propedeutico ad un altro tipo di apprendimento.

 

Nelle scuole superiori non si fa più riferimento all’abbecedario, alla grammatica, tuttavia ciò che si è imparato rimane un bagaglio prezioso e sempre utile. Pertanto, quando si passa da una Dimensione ad un’altra, perché si è superato quel percorso a pieni voti, non significa che si è dimenticato, o che non rappresenti un valore. Quando noi guardiamo alla vostra vita, a tutte le problematiche, alla confusione su come fare propri i veri valori, ci rendiamo conto che anche questo è stato il nostro vissuto, l’abbiamo dentro, ma l’abbiamo superato, perchè trasceso.

 

A volte, vi fermate a discutere, a sprecare il vostro tempo su dei termini, quella terminologia che vi è tanto cara, su come approcciarsi alla propria anima, su come sentire il proprio Spirito. Questa differenziazione tra anima e Spirito, è motivo di dispute, di contrasti, di discussione. Ma il nostro consiglio non è tanto quello di avere un’idea sicura su ciò che rappresenti l’anima e su ciò che sia, invece, lo Spirito; piuttosto è come ci si può agganciare e comunicare con questi Elementi.

 

Qualche volta, abbiamo parlato, o accennato, ai vari corpi che sono presenti in ogni creatura incarnata e non, corpi più sottili, corpi necessari all’esperienza che si va a compiere. Se volessimo immaginare che cosa rappresenti l’anima, potremmo definirla come un corpo sottile che nasce con l’incarnazione e che raccoglie, registra emozioni ed esperienze, per poi trasmetterle allo Spirito, in quanto il contatto fra la creatura e lo Spirito è molto difficile e non sempre possibile.

 

Quindi, l’anima è un mediatore, un supporto indispensabile per potere anche approcciarsi allo Spirito. L’anima continua ad esistere anche dopo la morte del corpo fisico se l’Essere non ha preso ancora coscienza della sua condizione, del suo stato; ma una volta presa coscienza di essere in un’altra Dimensione diversa da quella umana, allora l’anima non avrà più motivo di esistere nella sua veste di mediatrice. Lo Spirito si rivelerà all’Essere disincarnato anche mediante le Guide celesti, che sanno interpretare il linguaggio e conoscono la vera essenza dello Spirito. Tutti quei fratelli di Luce che sono passati da una Dimensione ad un’altra, attraverso una scelta di amore e di abnegazione, sono preposti a decodificare il linguaggio dello Spirito, e a proporlo al disincarnato che non ha ancora raggiunto quel grado di consapevolezza quasi totale, piena.

 

Il supporto delle Guide angeliche, dovete considerarlo come l’espressione dell’amore di Dio, che non fa mancare niente ai suoi figli, e soprattutto far conoscere le Sue parole, il Suo Pensiero. Ma, alla fine, sapere esattamente cos’è l’anima e dove risiede, e dove risiede lo Spirito, serve a ben poco. Quello che conta è mettere in pratica i contenuti del proprio Programma, svolgere il tema del proprio Pragramma nel migliore dei modi, e portarlo a termine nel più breve tempo possibile, senza aspettare molte incarnazioni.

 

Quello che conta, fratelli, è rendere concreto il pensiero d’Amore, e per renderlo concreto bisogna riconoscere la dignità degli altri, stimolare il rispetto verso il fratello, a qualsiasi etnia appartenga, e soccorrerlo nei momenti di bisogno, senza pensare se ne valga la pena, ma solo perché è giusto perché è un fratello, un fratello in difficoltà.

 

Tutte le altre questioni che attengono alla criminalità, al terrorismo, fanno a pugni con il concetto di fratellanza e di soccorso a chi è in difficoltà.

 

Questi elementi sono di competenza di chi vi governa, non appartengono al singolo individuo, che deve operare seguendo le direttive del cuore, le direttive della fratellanza universale Anche se poi, essendo la coscienza individuale facente parte della coscienza collettiva, il principio deve essere riconosciuto anche dalla collettività.

 

A volte, sembra che il male vi sommerga e voglia portarvi via tanta gioia di vivere, distruggere tutta quella positività costruita con il vostro zelo, con la vostra azione,  ma rimane una parte buona, benefica, che non sempre può essere colta attraverso i vostri sensi. È quella parte di umanità che prega, che si adopera per il bene degli altri, che confida e porta avanti il pensiero divino, e non può essere mai soggiogata dalla brutalità, dal terrorismo. Per cui, non scoraggiatevi, fratelli, e non vi fate atterrare dagli episodi della cronaca, dai mass media.

 

A nostro parere, anche questo dilagare di notizie tragiche, terrorizzanti, serve soltanto a tenere in piedi la paura e allontanare la gioia della vita, la gioia dell’esistenza. Noi non permetteremo, attraverso la nostra forza energetica di Luce e di Amore, che possa sparire dalla vita dell’uomo la speranza di un benessere pieno, la speranza della pace e del quieto vivere.

 

Contribuite anche voi fratelli, portando avanti sempre il pensiero positivo e quel fanale di Luce di cui siete portatori. La Luce dissipa le tenebre, la Luce contrasta l’ignoranza, la Luce fa sviluppare l’intelligenza. E quanto più ampia è l’intelligenza, tanto più può cogliere questi meccanismi occulti che si cerca di portare avanti. D’altro canto, sapete benissimo che il dualismo in cui siete immersi, produce queste immagini, queste realtà, che però non vanno accettate come realtà assolute, uniche. Noi confidiamo in questa vostra capacità di reagire e di interferire con la cattiveria e con la negatività, che sembrano avanzare. Confidiamo nella vostra forza interiore, nella lucidità mentale e nella capacità vostra di superare ogni impasse brillantemente.

 

Ora mi fermo, vi proponiamo un Cerchio di Luce che serva a rilassarvi e a prendere contatto con la vostra anima, con i vostri involucri sottili, per ricavarne uno stato di salute migliore di quello di oggi.

 

Creiamo un Cerchio di Luce potentissimo, che non brucia, ma là, dove arriva, risana, riequilibra il vostro corpo fisico, si insinua tra i vari apparati, li rimette in comunicazione l’uno con l’altro, perchè possano donarsi reciprocamente energia e vigore. Vengono così eliminati quegli intoppi, quei diaframmi che portano la malattia, la disfunzione, perchè possiate essere in perfetta salute, perchè funzionino perfettamente tutti i vostri apparati ed organi. Dite a voi stessi che lo volete: “Noi vogliamo la salute piena. Noi vogliamo il benessere pieno, secondo il nostro programma incarnativo”

 

Questa Luce che vi mandiamo, alla quale si accompagna l’Amore, vi colmi di pace, vi colmi di mansuetudine, perché possiate accettare meglio tutti i vostri fratelli, anche quelli che, apparentemente, vi nuociono.

 

Nessuno vi può danneggiare se siete nella Luce di Dio, se avete le protezioni che in questo momento avete attivato.

 

La Luce è impenetrabile ad ogni attacco di male, la Luce è impenetrabile ad ogni negatività, siatene sempre certi.

 

Siete nel Pensiero di Dio, siete nel nostro Pensiero, e noi siamo sempre con voi.

 

Addio fratelli

 

Lo Spirito e l'anima un corpo sottile che nasce con l’incarnazione è il Messaggio dettato dalle Guide Angeliche

 

 

 

Lo Spirito e l'anima un corpo sottile che nasce con l’incarnazione

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email