Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Gruppi preghiera

La trasmissione del pensiero

La trasmissione del pensiero o telepatia

 

La trasmissione del pensiero

 

Le Guide Angeliche dettano a Lidia al Gruppo di preghiera Amore e guarigione di Catania

 

12.02.2019

 

Cari fratelli, è sempre motivo di gioia ritrovarvi uniti e desiderosi di ricevere il nostro pensiero, perché ormai siete certi che esso proviene da fratelli in spirito, che hanno riconosciuto questa fratellanza universale e hanno lasciato sulla terra tutte le limitazioni delle esperienze delle loro vite: tutto l’inservibile e non più necessario per la sede che li ospita, per le esperienze verso cui sono andati incontro.

 

È vero anche che, nella dimensione umana, ciò che ai nostri occhi spirituali appare inutile o di minima importanza, non lo è per voi. Invece, una componente della vostra vita, la comprensione spirituale, è presa in poca considerazione, e al suo posto si adopera la comprensione mentale, alla quale l’uomo è abituato sin dalla sua infanzia.

 

Pertanto la "comprensione” diventa un fatto intellettivo e non riguarda il “sentire interiore”.

 

Mentre tutti coloro che hanno intrapreso un percorso spirituale, sanno che esistono diverse modalità di comprensione: comprensione di tipo intellettuale-materiale e comprensione che permette di sentire l’unità e la vicinanza con tutti gli esseri del creato.

 

Modalità che significa unità con il Tutto. Unità a prescindere da ogni differenza di stato, da ogni visione limitata dei vostri sensi. Ogni uomo che si riconosce anche come dimensione spirituale, deve fare un passo in avanti che lo porterà a poco a poco ad aprirsi alla comprensione totale. È sempre qualcosa che si conquista giorno dopo giorno, nella così detta gioia come nel dolore, ma quando la comprensione diventa una conquista, non ci sono più ostacoli all’amore pieno. Fatte le giuste separazioni, non si noteranno più né contrasti, né diversità. La realizzazione della Comprensione è l’aspirazione di ogni creatura, è un obiettivo che si realizza con l’impegno costante e con la volontà di andare avanti.

 

Lasciatevi alle spalle ogni delusione, ogni amarezza che il rapporto con gli altri ha determinato; anzi considerate questi episodi come formativi della vera personalità spirituale. La struttura della personalità Spirituale è sempre collegata al mondo in cui si vive e se si è sulla terra tutti gli elementi della vita diventano elementi che favoriscono la crescita della struttura spirituale: non sono da impedimento alla crescita dell'individuo, alla sua evoluzione, se visti nella giusta luce, se considerati nel loro vero significato. Il vero significato dipende dall’apertura di cuore e di mente di un individuo. Entrambi vanno di pari passo senza far prevalere l’uno sull’altra, o viceversa. Vedete fratelli, si può esseri pieni d’amore verso tutti, ma spesso questo non basta, se all’uomo è stata data un'intelligenza, anch’essa deve essere perseguita e non ignorata. Questo binomio, le cui espressioni vanno sempre di pari passo, vi dà la possibilità di accedere a verità trascendentali, non certo alla portata di tutti. La consapevolezza in un individuo, si espande non solo con l’amore dato, ma anche mediante lo sviluppo dell'intuizione trascendentale.

 

Per essere più chiaro, se la mente umana vi porta a considerare che uno più uno fa quattro, per consenso unanime o verità inconfutabile, c’è una verità trascendentale a cui ci si può avvicinare se la mente concreta viene liberata dai vincoli, dalle sue limitazioni volute dalla stessa natura umana, utili e necessari per sperimentare nell’immanente.

 

Una parte del vostro cervello è preposta alla chiaroveggenza, all'intuizione ed alla premonizione ed è quella parte del cervello che non viene utilizzata, e se le negate le occasioni per produrre dei risultati, rimane in attesa di diventare operativa. Ancor oggi non conoscete tante parti del vostro cervello, perché la scienza brancola nel buio, anche se tantissime connessioni sono state individuate dai vostri ricercatori, ma che attengono alle funzioni del corpo, tralasciando o non prendendo in considerazione attività extrasensoriali che sono pur presenti, ma ancora ignorate o volute ignorare. La trasmissione del pensiero è una di queste: non conoscete la sua utilizzazione, le possibilità infinite per migliorare la vostra vita.

 

Il pensiero è una energia meravigliosa che senza sforzo alcuno può essere trasferita da una persona all’altra. Cosicchè, se mandate odio esso viene recepito e poi a sua volta irradiato verso altri esseri. Ma se mandate pensieri positivi, i vostri fratelli riceveranno in positivo, a dispetto delle loro opinioni personali: il pensiero arriverà comunque. È vero anche che potrà essere rifiutato o non preso in considerazione, se il ricevente è strutturato in una determinata maniera; se chiuso nella propria prigione e si è reso impenetrabile. Quante volte noi Fratelli di un’altra dimensione ci proponiamo di raggiungere le menti di tanti esseri chiusi nella tracotanza del loro odio. Non sempre il nostro obiettivo può essere raggiunto perché troviamo, in costoro, ostacoli alla penetrazione del nostro pensiero, ostacoli mentali di smisurato egoismo.

 

La chiusura del cuore è una prerogativa di molti fratelli umani, che in tal modo pensano, erroneamente, di tutelarsi dalle delusioni e dalle amarezze che provengono dal mondo esterno, dal rapporto con gli altri. Vedete fratelli, è questa chiusura che non permette loro di essere felici come sperano. L’amore e l’energia dell’universo come linfa meravigliosa e benefica non li può raggiungere, non li può nutrire. Sono cuori aridi, intristiti, cuori senza speranza. Se non c’è speranza, la vita diventa un inferno, una sofferenza continua senza spiragli di luce.

 

Perché non aprirsi all’amore, al pensiero degli altri, sia esso pensiero di odio o sia pensiero di amore? Il cuore saprà come trasformare l’odio in amore. Un cuore sostenuto, un cuore forte, può fare miracoli, può rendere la vita migliore di quella che appare. Su di essa, i nostri fratelli umani hanno strutturato un pensiero basato sul dolore, sulla sofferenza, ma anche sulla corsa selvaggia verso l’arricchimento e verso la supremazia sugli altri. Un cuore che si nutre di amore e di energia universale può contrastare tutto ciò, può annullare un pensiero così distruttore della vita. Noi vorremmo che i nostri fratelli fossero sempre speranzosi verso il futuro: un domani più radioso del passato. Vedete fratelli ciò che è nella mente, nel vostro cuore e a cui tenete moltissimo, si realizzerà completamente.

 

La volontà ferrea, il potere creativo della mente si coniuga con il potere creante dell’Universo, perché possiate cogliere i frutti rigogliosi del vostro operato, frutti concreti nell’ambito del lavoro, della famiglia, degli amici. Quando vi aspettate la Grazia dal Cielo, dovete essere certi che l’avete già realizzata dentro di voi, costruendola giorno dopo giorno con proposito continuo. Tutto quello che desiderate, che può allietare la vita, può diventare vostro. Bisogna crederci con tutta la forza interiore, senza mai perdere fiducia e speranza.

 

L’amore di Dio vi vuole felici, vi vuole soddisfatti. Ciò che si oppone ai vostri desideri, non è il suo volere, ma il potere creativo o quello distruttivo della mente. Tutti i sogni di una creatura costituiscono un obiettivo necessario, e non vanno eliminati, erroneamente considerandoli elementi inutili. In una esistenza, l’uomo privato dei suoi sogni, diventa un essere inanimato. Come sempre, anche in questo ambito, deve intervenire la buona volontà degli esseri umani, quella volontà che spesso viene a mancare o non è stata adeguatamente interpretata. Sappiate distinguere la buona volontà da quella cattiva, causa di sofferenze e d’infelicità di molti di voi, costretti a ripetere incarnazione su incarnazione, senza potersi liberare dell’ignoranza accumulata. Per noi ignoranza significa non conoscenza. È ignorante chi non persegue un obiettivo che va oltre la dimensione umana, e svolge la propria vita esclusivamente negli ambiti ristretti dei sensi, ignorando lo spirito divino che lo pervade. È ignorante chi disconosce che esistono infinite dimensioni dell’essere, tutte utili e necessarie per il raggiungimento della consapevolezza piena, per poter intuire ed avvicinarsi all’amore di Dio. Consapevolezza che non vede differenze e contrapposizioni, ma solo amore indifferenziato, amore senza contropartita.

 

In ogni incarnazione, oltre gli aspetti umani, esiste un obiettivo immenso che va preso in seria considerazione, come tappa necessaria per il raggiungimento di un benessere pieno, completo, quel benessere che intuite già nella vita, ma che non può essere realizzato totalmente, se non quando si è pronti, quando è arrivato il momento. Ci si chiede quando arriverà? La ricerca dell’amore di Dio può apparire un tragitto lungo e travagliato, come può essere breve e immediato. In un attimo si può essere con Dio e in Dio. Comunque è un percorso che nessuno ci impone, ma una volta che lo si è scelto ed iniziato non si può tornare indietro e si va sempre avanti, migliorando se stessi acquisendo conoscenza e affinando il sentire interiore.

 

Ancora qualcuno si chiede perché la creatura sceglie e si avventura in un processo così lungo e travagliato?

 

Sappiate che, ogni essere immagina qualcosa che in realtà non esiste: ha voluto creare una sperimentazione lunga e anche dolorosa nella ricerca di Dio, ma nella Realtà siamo tutti nel suo Cuore, siamo uniti a Lui e non ci siamo mai allontanati dalla sua Presenza. È tutto come nei vostri sogni, così veri così reali quando li vivete di notte, ma che poi al risveglio vi accorgete che non sono reali. La vita, le varie vite che sperimentate sono come i sogni della notte, ma sono sogni necessari, ricercati e voluti dalla stessa creatura.

 

Un fratello che vi ha lasciato da poco tempo, e che ricordate per il suo pensiero, per il suo particolare modo di fare ci chiede il permesso di comunicare con voi tra poco. Permesso che noi daremo ben volentieri, quando deciderà di rendersi utile trasmettendovi non solo il frutto della sua esperienza, ma anche tutta l’energia del suo amore, che nella veste umana, a volte aveva difficoltà ad esternare. Tutto questo rientra anche nel nostro obiettivo affinchè possiate avere delle prove in più sulla sopravvivenza dell’anima.

 

Come già sapete, anche egli non vi ha lasciato definitivamente. Le propaggini del suo corpo spirituale continuano a vivere e a cibarsi di amore e di conoscenza. Aspettate ancora un poco e avrete sue notizie.

 

Vi salutiamo rinnovandovi, come sempre, il nostro amore e la nostra benedizione.

 

La trasmissione del pensiero o telepatia Messaggio insegnamenti delle Guide

 

 

 

La trasmissione del pensiero o telepatia

 

La trasmissione del pensiero

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email