Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Esperienze di pre morte recenti

Esperienze di pre morte recenti L'incontro con la Luce

 

Esperienze di pre morte recenti : soffrivo di cancro testicolare; mi rimossero il testicolo sinistro; parte della terapia consisteva nel fare la chemio ma questo mi rese molto malato e debole; in quel periodo della mia vita soffrivo anche di apnea durante il sonno; ho avuto numerosi eventi di cessazione del respiro durante il sonno; di solito finivo in convulsioni e spasmi e mi risvegliavo annaspando per respirare; pensavo che gli effetti della chemio avessero indebolito talmente il mio corpo da causare queste crisi.

 

Mentre ero disteso a letto e stavo addormentandomi la parte logica del mio cervello mi mandò un flash "Hai smesso di respirare. Se non riprendi, morirai". Questo flash era così semplice. Sentivo la pressione nel mio corpo, come la pressione in un pallone pieno d'aria. Non provavo dolore, solo questa pressione. Per un attimo fui preso dal panico e pensai che stavo morendo. Il panico svanì e pensai "E' questa la morte? E' così facile, così naturale. Di cosa mi preoccupavo?" Mi sentii anche un po' stupido a spaventarmi.

 

A questo punto una "sensazione" si impadronì di me. Era una emozione calma che permeava ogni parte di me. Era molto pacifica e unica davvero. Mai provato niente del genere prima.

 

Poi mi sentii come se fossi di schiena dentro una piscina. Iniziai a scivolare lentamente dentro l'acqua. Iniziò a farsi scuro e vuoto. Un istante dopo divenne luminoso. Molto luminoso. C'era un oggetto davanti a me che sembrava il sole. Era così intensamente luminoso ma non mi faceva male agli occhi guardarlo. All'improvviso iniziai a capire le cose. Capii perchè avevo il cancro e quanto fosse importante per me averlo. Infatti era così importante che non avrei voluto che andasse in nessuna maniera diversa. Ma non so spiegare perchè fosse importante lo capii e basta. Poi l'oggetto mi parlò. Mi parlò ed era come parlasse una persona qualsiasi. Mi disse ...

 

"Ciao Arturo. Felice di vederti."

 

A quel punto dissi qualcosa del mio passato di cui non ero molto orgoglioso.

 

Allora l'oggetto disse: "Non ti è piaciuto, vero?" Risposi: "no".

 

Allora l'oggetto disse: "Non pensavo che ti sarebbe piaciuto."

 

A quel punto vi era come una linea immaginaria davanti a me, e sapevo che se l'avessi attraversata non sarei potuto tornare indietro. Esitavo.

 

La luce allora mi chiese "Che fai?"

 

Io risposi "Sto morendo".

 

La luce mi rispose "E sei pronto a morire?"

 

Risposi "NO. Devo fare delle cose".

 

La luce disse "Giusto. Allora torna indietro. Quando avrai finito tornerai a trovarmi".

 

A questo punto rientrai nel mio corpo. Ricordo che mi toccai il braccio sinistro con la mano destra. Era strano. La pelle sembrava quella di un morto, fredda e senza vita. Era come se l'energia vitale non si fosse ristabilita del tutto in me.

 

Mi sedetti nella stanza buia. Guardai mia moglie sedere accanto a me. Mi chiesi cosa fosse successo. Lo avrei pensato un sogno se non che quel caldo bagliore, quel senso di pace era ancora con me. Durò un paio di giorni.

 

Fu questo che mi fece capire che qualcosa di straordinario era davvero accaduto.

 

Mentre ero in quell'esperienza, capii che la mia vita non era di mia proprietà personale ma che "apparteneva" a molti altri; capii che tutto quello che mi si chiedeva era di "interessarmi" a quello che accadeva agli altri e di aiutare se potevo.

 

Dopo questa esperienza sono giunto a guardare i miei colleghi umani con molta più tolleranza e compassione. Cerco di essere più comprensivo verso gli altri. Lascio correre un sacco di piccole cose. Sono più calmo. Amo uno stile di vita semplice. Non ho paura della morte perchè non muori, cambi solo un po'. Mi preoccupa solo come ci si arriva alla morte, non reggo bene il dolore e non sono eccitato alla idea di soffrire.

 

Forse farebbe bene a tutti vivere un pizzico di queste esperienze nella vita. Ci aiuta a comprendere meglio il nostro viaggio. Nel salutarvi vi lascio il messaggio più prezioso che ho imparato: Interessati ai tuoi colleghi umani. Aiuta se puoi.

 

Esperienze di pre morte recenti L'incontro con la Luce è stata raccontata da Arturo

 

 

 

Esperienze di pre morte recenti L'incontro con la Luce

 

Esperienze di pre morte recenti

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email