Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

I trapassati sono vivi nell'aldilà

I trapassati sono vivi nell'aldilà testimonianze di esperienze nde

 

I trapassati sono vivi nell'aldilà

 

Quel giorno, era il 25 maggio del 1992 ero prenotata alle 3.30 del pomeriggio per un intervento chirurgico alla vescica. Dovevo stare in ospedale per 23 ore. I miei genitori mi portarono all'ospedale verso mezzogiorno e mi dissero che dovevano fare delle commissioni e che sarebbero tornati in tempo per l'intervento. Feci l'ammissione e mi misero in attesa in una stanza dell' ospedale. Verso l'1.00 un'infermiera venne e mi disse che mi portavano in sala prima del previsto perchè avevano avuto una disdetta ed era venerdì e il medico voleva andar via prima, ed io ero pronta.

 

La mia famiglia, i miei genitori e mio figlio non sapevano che avevano anticipato e non avevo modo di contattarli. Dissi OK facciamolo. Mi diedero qualcosa per rilassarmi e mi prepararono. Il mio medico di famiglia che assisteva lo specialista venne per vedermi e mi disse che c'eravamo quasi. La cosa successiva che accadde fu incredibile. Mi sentii risucchiata fuori dal mio corpo veloce, più veloce di quanto le parole possano dire. Non c'è niente su questa terra che possa spiegare quanto fu veloce.

 

La cosa successiva è questa luce incredibilmente brillante e quando fui capace di fissarla e guardarmi attorno mi accorsi che ero in una enorme e bella area (diciamo della grandezza da 5 a 8 campi di calcio messi assieme); l'erba era tutta verde e odorava di rose e di altri fiori e c'erano persone che mi salutarono (spiriti) che erano morti e arrivati lì prima.

 

Guardai a destra e sinistra e poi davanti a me e c'erano tutti i miei parenti e amici che erano morti disposti nell'ordine in cui erano morti. Erano persone che avevo amato e per cui avevo provato sentimenti profondi e che erano trapassate prima di me.

 

Alla mia destra c'era la mia nonna, era la prima persona con cui parlai, stava seduta nella sedia verde che amava tanto e stava facendo qualcosa con le mani forse cucito perchè lo amava (aveva 92 anni quando morì) ma non era stata più capace di farlo negli ultimi anni per via della vista. Mi guardò e mi disse che avevo ancora un po' da fare e che poi sarei andata con loro.

 

Mi girai verso mio nonno e gli dissi quanto mi mancava e come ero felice di vederlo. C'erano altri miei parenti, parlai con ciascuno solo brevemente eccetto mio zio con cui ebbi un dialogo più lungo e mi disse di recapitare un messaggio per suo fratello quando fossi tornata e mi disse cosa avrei dovuto dire.

 

Sentii che volevo il calore e conforto di questi familiari e decisi che avrei attraversato il punto dove mio nonno aveva posto la mano e detto "NO non puoi ancora venire". "Perchè no" chiesi. Non disse una parola, guardò solo in alto e guardai anche io per vedere cosa guardava.

 

Non posso nemmeno descrivere cosa fosse, ma credo che se dovessi metterlo in parole direi che nel cielo sopra di noi c'era questa moltitudine di persone/spiriti e il Padre il Figlio e lo Spirito Santo. Sono stata cattolica tutta la vita e non ho mai davvero capito cosa significasse tre in uno ma adesso l'ho capito.

 

Un senso di grandissima pace mi sopraffece e capii che era il nostro Caro Signore. Volevo restare ma mi disse che non potevo e io chiesi "Perchè no?". La sua risposta fu che dovevo tornare indietro e finire quel che dovevo. Cominciai a piangere perchè non volevo lasciare questo bel posto che avevo trovato. Mi disse "Non piangere, mi vedrai ancora una volta prima di vedermi per l'ultima".

 

Subito dopo venni risucchiata via da questo luogo meraviglioso. Mentre venivo via vidi il medico colpirmi sul petto e chiedere al Signore di riportarmi indietro. In seguito gli chiesi di questa cosa e mi chiese come facevo a saperlo perchè lo aveva pensato fra sè e sè. Mi svegliai nella unità coronarica di terapia intensiva. Mi avevano rimosso la vescica con il laser ma gonfiarono il mio stomaco e la troppa aria mi compresse la aorta e mi persero per un minuto e 25 secondi.

 

Quel minuto e 25 secondi sono stati i più meravigliosi di tutta la mia vita e la più incredibile esperienza che io abbia mai avuto.

 

I trapassati sono vivi nell'aldilà testimonianze di esperienze nde è raccontata da Maddalena

 

 

 

I trapassati sono vivi nell'aldilà testimonianze di esperienze nde

 

I trapassati sono vivi nell'aldilà

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email