Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Vedere il proprio corpo dall'alto

Vedere il proprio corpo dall'alto esperienze OBE testimonianze

 

Vedere il proprio corpo dall'alto

 

Io e il mio ragazzo con 3 amici, a bordo delle nostre moto e con un'andatura allegra, stavamo viaggiando verso il nostro campeggio quando all'improvviso, dietro una curva, trovammo un camion che stava facendo manovra e nel fare la manovra aveva occupato entrambe le carreggiate .... non sapevamo come evitarlo .... frenammo, ma il mio ragazzo ed io ci sbattemmo contro.

 

Feci un volo terribile, mi sentii proprio catapultata nell'aria e scagliata lontano; non avevo il casco e caddi proprio di testa.

 

Anche un'altro amico andò a sbattere contro il camion con la sua moto mentre gli altri due riuscirono a fermarsi e visto quello che stava accadendo corsero per prima cosa a fermare il traffico altrimenti le macchine che potevano venire ci avrebbero travolti.

 

La prima macchina che arrivò, si fermò, era di due agenti della polizia di cui uno era medico. Venne verso di me e cercò con tutte le sue forze di rianimarmi; mi batteva così forte il petto che mi ha fratturato le costole ma mi ha salvato la vita. Poi arrivò l'ambulanza e fui trasportata in ospedale.

 

E io ero li, guardavo tutto quello che era successo al mio corpo, vedevo tutti gli sforzi del medico, ma vedevo tutto questo da fuori il mio corpo; guardavo il mio corpo, tutto quello che succedeva, ma non ero nel mio corpo; era come se vedessi tutto ma da qualche metro più in alto.

 

Mi sentivo serena, tranquilla, seguivo tutto con molta attenzione; sentivo anche come se ci fosse una presenza con me, non vedevo nessuno, ma sentivo questa presenza ... è difficile da descrivere ... come se questa presenza avesse la funzione di tenermi calma e di rassicurarmi che le cose sarebbero andate bene.

 

Una cosa che mi colpì molto fu la grande attenzione che ebbero col mio corpo nel sistemarmi sulla barella, usarono tanta attenzione, fecero soprattutto attenzione a posizionare bene il collo.

 

In quello stato mi sentivo di non aver desiderio di niente e di nessuno, non mi sentivo sola pur non avendo contatto con nessuno.

 

Quando in ospedale ho ripreso conoscenza e mi sono svegliata dentro al mio corpo è come se mi fossi appena svegliata da un sonno molto profondo e confortevole, è come se fossi riemersa da una forma di sonno il più tranquillo e profondo che si possa immaginare.

 

Solo dopo ho realizzato che stavo per morire e questa assoluta consapevolezza della mia mortalità è stata come una scossa. Nei primi momenti mi sono detta che forse sarebbe stato meglio se fossi morta, non me ne sarei accorda e poi non si stava male in quello stato, ma poi ho pensato che se ero salva nonostante tutto fosse stato contro di me, allora ci doveva essere un motivo per cui Dio mi voleva ancora sulla terra. Ho riguardato tutta la mia vita degli ultimi tempi e mi sono accorta che avevo perso tanta motivazione, vivevo ma non vivevo realmente e pienamente. Ecco anche questo è stato un cambiamento importante che ho messo nella mia vita dopo questa esperienza: Vivere!

 

Vedere il proprio corpo dall'alto esperienze OBE testimonianze è stato il racconto di Giuseppina

 

 

 

Vedere il proprio corpo dall'alto esperienze OBE testimonianze

 

Vedere il proprio corpo dall'alto

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email