Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Il giudizio su noi stessi e sulla nostra vita

Il giudizio su noi stessi e sulla nostra vita nde testimonianze

 

Il giudizio su noi stessi e sulla nostra vita

 

Erano tre notti di fila che sognavo di aver un incidente d'auto e ogni notte i sogni mi davano più particolari sull'incidente, fino a quando, la terza notte, sognai il mio funerale; durante il funerale, ero su un albero cercando di far capire alle persone che assistevano che non ero morta.

 

Ma quel giorno ebbi realmente un incidente d'auto. Ricordo la sensazione del mio corpo che ruotava insieme alla macchina, ricordo di essere volata fuori dalla macchina e di essere atterrata dolcemente sulla terra; per tutto il tempo mi sono sentita come se stessi guardando un film.

 

Poi mi soccorsero e mi portarono in ospedale, in terapia intensiva; li ricordo che c'era una presenza, un corpo, ma non ricordo il volto; questa presenza mi ha preso la mano nella sua rassicurandomi che sarebbe andato tutto bene dopo l'intervento chirurgico e mentre mi parlava sentivo che l'energia passava da lui a me, sentivo che passava attraverso tutto il mio corpo, da lui a me.

 

Poi ricordo che stavo attraversando un tunnel verso una bella luce brillante piena di pace; mi venivano incontro forme in movimento che erano pura energia; io stessa non avevo corpo fisico in quanto tale ma mi sentivo fatta di energia. Queste figure che comunicavano con me a livello di pensiero, le conoscevo; il loro aspetto non era lo stesso di quando li avevo conosciuti come esseri umani ma pur essendo fatti di energia pura io sapevo chi fossero.

 

Mi sentivo completamente in pace, sentivo che stavo tornando da dove ero venuta, mi sentivo completa, amore puro.

 

Poi mi trovai in una stanza con altri presenti e ho rivisto la mia vita e io stessa ho emesso dei giudizi su di essa; le sentenze non sono state dure, erano più come un riconoscimento di quello che avevo fatto e che non era giusto.

 

Nel rivedere la mia vita trascorsa sulla terra sono tornata indietro fino a quando avevo circa 2 anni; so che mi hanno dato tanti tipi di informazione, mi hanno parlato molto su di me e sulla mia vita, ma ora proprio non ricordo cosa mi dissero.

 

Non avevo altra scelta che tornare nel mio corpo fisico, alla vita sulla terra; non volevo e ho pregato di rimanere ma mi è stato detto che avrei avuto molto da fare prima che potessi ritornare; sento che mi è stato detto quello che dovevo realizzare, ma purtroppo adesso non so cosa sia.

 

Sentivo rabbia per essere stata mandata indietro e tristezza per non essere abbastanza buona per rimanere e sapevo che dovevo cambiare la mia vita se volevo tornare lì; pensai di me stessa che dovevo tornare sulla terra perché ero una persona così orribile che neanche Dio mi aveva voluta ...

 

Quando aprii gli occhi nel mio corpo fisico, ormai tornata sulla terra, c'era un Angelo (una brillante luce incandescente), ai piedi del mio letto e rimase lì mentre recuperavo la mia salute; appena migliorai la luce svanì e divenne più distante.

 

Tutto quello che ho imparato mi ha aiutato a vivere la mia vita da allora, ho capito che siamo responsabili di ciò che diciamo, responsabili di ciò che pensiamo e responsabili di ciò che facciamo a noi stessi e gli altri; un giorno noi giudicheremo noi stessi. Ho compreso che uno dei più grandi divieti del Cielo è quello di uccidere: uccidere gli altri o noi stessi.

 

Il giudizio su noi stessi e sulla nostra vita nde testimonianze è il racconto di Gina

 

 

 

Il giudizio su noi stessi e sulla nostra vita nde testimonianze

 

Il giudizio su noi stessi

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email