Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

La porta di luce ci attende

La porta di luce ci attende esperienze e visione

 

La porta di luce ci attende

 

Questo bambino proprio non voleva nascere, erano tre giorni che combattevo per partorire, non ne potevo più, ero esaurita otre ogni esaurimento che avessi mai conosciuto; ho spinto fino all'ultimo istante, stavo facendo di tutto per far nascere questa creatura quando ....

 

Improvvisamente mi trovai a guardare tutta la scena dall'alto, vedevo tutte le persone nella stanza e vedevo persone che entravano e uscivano dalla stanza attraverso una porta di luce; poi mi trovai alle spalle del medico che stava cercando di far nascere mia figlia ed ho potuto vedere la testa uscire e il sangue scorrere dal mio corpo.

 

Vedevo il mio corpo silenzioso ma io mi sentivo molto calma, immersa in una pace profonda e gioiosa; non mi ero mai sentita così bene in vita mia.

 

Presto mi resi conto che c'erano altre persone accanto a me, altre presenze accanto a me, erano li per vedere la nascita di mia figlia e l'avevano incoraggiata tutto il tempo; questo mi fece provare un gran senso d'amore per loro.

 

Una donna mi stava accanto e con il suo braccio mi cingeva in vita; mi sentivo così tranquilla e sicura con lei; lei mi disse dolcemente che mia figlia era una bambina veramente bella ma che come il parto era stato difficile così difficile sarebbe stata la sua vita.

 

Mi avevano detto che avrei partorito un maschio e invece lei mi stava dicendo che sarebbe stata una bambina e potevamo vedere solo la testa, mi sentii un po' confusa per questo; lei poi continuò a parlarmi e mi disse che mia figlia avrebbe avuto bisogno di tutto l'amore e il sostegno che avrei potuto darle per fare le scelte giuste quando ne avrebbe avuto bisogno; la sua strada non sarebbe stata facile; poi mi disse che sapeva che stavo bene e che sarei voluta restare in quella dimensione ma dovevo tornare e riprendermi cura dei miei figli e "tornare in pista". Alcune altre persone, presenze, si congratularono con me per il dono meraviglioso che mi era stato dato e mi dissero quanto fossi preziosa per loro, ma io non li riconobbi.

 

Questa presenza femminile mi fece uscire da questo "gruppetto di amici" e mi disse di ricordare tutto quello che mi aveva detto, poi mi ha dato un grande abbraccio e mi ha detto che era giunto il momento di andare.

 

Un'infermiera si avvicinò al mio corpo e notò che non si muoveva, prima provò a parlarmi e poi mi scosse ma il mio corpo sembrava una bambola di pezza; la donna che stava ancora accanto a me mi spostò verso il mio corpo e mi disse di tornare indietro e di smettere di spaventare le infermiere .... ero riluttante a tornare .... ero riluttante a tornare al caos della vita ... volevo rimanere .... ma mi trovai nel mio corpo, sentivo un gran dolore ma ancora vedevo .... e vidi queste presenze riattraversare la porta di luce .... provai a dire al medico quello che stavo vedendo ma mi guardò come impaurito ma cominciò a mettermi i punti; guardai verso la porta di luce e vidi la donna che era stata con me che stava per passare .... si fermò, mi sorrise, ondeggiò con il corpo, poi riprese a camminare e la porta di luce si chiuse alle sue spalle e scomparve alla mia vista.

 

Da quel giorno una parte di me desidera riprovare quelle sensazioni e non vedo l'ora di tornare a quello stato di consapevolezza, di vigilanza, di comprensione immediata, di benessere, di pace e gioia.

 

Sicuramente quella presenza femminile è il mio Angelo Custode e anche se in quel momento l'ho vista allontanarsi nella luce, so che è sempre con me, come i vostri Angeli sono sempre con voi, ma percepirli o vederli è difficile, ma ci sono e sono qui per guardarci, guidarci, aiutarci, dirigerci. Il nostro tempo qui sulla terra è solo una piccola parte del grande disegno di ognuno di noi.

 

Questo oltre dove un giorno tutti saremo, conoscevano bene mia figlia prima che nascesse, l'hanno amata e sono stati con lei prima che venisse in questa esistenza terrena. Ma anche questa è la storia di ognuno di noi.

 

Questa esperienza così reale che ho vissuto, reale perchè potevo sentire il loro tocco, la loro voce, le loro parole, le cose veritiere che mi hanno detto, hanno prodotto grandi cambiamenti nella mia vita: oggi ritengo che morire sia una grande fortuna e mi sforzo sempre di dare il meglio di me per tornare il più velocemente possibile; prima ero un po' come una bambina selvaggia, vivace ma più interessata a quello che gli altri potevano fare per me; oggi sono molto più propensa agli altri, ad ascoltarli o ad aiutarli se serve ed ogni mio giorno acquista un valore in più se aiuto.

 

Ecco, questa è la mia esperienza, esperienza che vorrei far conoscere a tutti.

 

Un saluto

 

La porta di luce ci attende esperienze e visione è il racconto di Tilde

 

 

 

La porta di luce ci attende esperienze e visione

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email