Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Le esperienze di pre-morte sono frutto del cervello?

Le esperienze di pre-morte sono frutto del cervello?

 

Ho avuto una esperienza di pre-morte a 4 anni e mezzo di età; sono stata allevata in una famiglia molto religiosa ma non mi è stato insegnato che Gesù ama i bambini, anzi, mi è sempre stato detto di un Dio arrabbiato per ogni piccola cosa sbagliata che avevo fatto e che sarei finita a bruciare in un luogo chiamato inferno proprio per il mio essere così cattiva; non si parla mai dell'amore o della compassione di Dio.

 

Come ho detto, avevo 4 anni e mezzo e avevo appena avuto una tonsillectomia e mi avevano rimosso le adenoidi. Non sapevamo ne io ne mia madre che la zona dove ero stata operata non era guarita, io avevo solo un dolore grande ...  quando abbiamo capito che stavo sanguinando lungo la parte posteriore della gola, quasi una settimana dopo l'operazione, siamo corsi in ospedale.

 

Io mi sentivo svuotata di energia e poi sono cominciate le convulsioni ... il personale dell'ospedale mi ha posto su un tavolo operatorio e mi hanno collegato a dei monitor.

 

Ho sentito i deboli segnali acustici dei monitor ma ero troppo stanca per essere spaventata. Ero distesa guardando dritta al soffitto, ho visto i punti sulle piastrelle del soffitto e li ho guardati ma ero troppo stanca per lottare.

 

Improvvisamente, i segnali acustici sui monitor si stavano dissolvendo fino a spegnersi e ho sentito un segnale acustico più forte; sentii il metallo freddo del tavolo sotto la schiena, ma il tavolo si stava alzando verso il soffitto ... non capivo cosa stesse succedendo, ma vedevo i punti sul soffitto avvicinarsi sempre di più, poi ho capito che non erano affatto punti, ma erano buchi nei pannelli del controsoffitto .... pensai a me stessa, con la mente di una bambina di 4 anni e mezzo e mi dissi "andrò a sbattere con la testa sul soffitto"

 

All'improvviso, è stato come se avessi oltrepassato il soffitto e mi sentivo distesa su un qualche cosa di solido .... il soffitto era andato e non esisteva più per me ma notai che potevo vedere molto meglio, avevo una visione migliore di quella conosciuta fino a quel momento e anche il mio udito era molto migliorato .... potevo sentire molto meglio.

 

Ho sentito i medici e gli infermieri quando si sono precipitati da me e ho sentito qualcuno urlare "La stiamo perdendo!" .... ho pensato a me stessa "Perché dicono che mi stanno perdendo? non mi vedono? sono proprio lì!" ... così, in qualche modo, sapevo che il mio corpo era ancora lì, sul tavolo operatorio.

 

C'era un Essere accanto a me, sulla mia destra, irradiava amore e calore, amore e calore stavano venendo da lui verso di me ... era diverso dalle sensazioni d'amore vissute sulla terra ... per me era come essere nelle braccia di qualcuno che ami profondamente, sentendoti al caldo, protetta e felice e poi moltiplicate questa sensazione per 1000 volte .... questo Essere irradiava il suo amore e mi riempiva di quel suo stesso amore.

 

Comunque, l'Essere accanto a me, che credo fosse Gesù o un rappresentante di Lui, stava irradiando questo meraviglioso amore e calore, che si fondevano con me e mi sono sentita in uno stato di beatitudine e di pace .... sentivo tanto amore ... non volevo partire ... volevo stare lì ... ero stata una bambina molto timida, eppure qui ero con qualcuno che sentivo mi dava un amore immenso e grande pace .... per questo volevo rimanere ....

 

Abbiamo parlato l'uno con l'altro telepaticamente fino a quando abbiamo sentito i medici dire che "mi avevano ripresa" e allora sono tornata nel mio corpo fisico. E poi sono cresciuta, sono passati gli anni.

 

Qualcuno dice che queste esperienze di pre-morte sono frutto del cervello che non è ancora morto, ma come avrei potuto sentire di avere un corpo, sentire di avere ancora un corpo, vedere con tanta chiarezza, udire con tanta precisione, guardare dall'altro quello che succedeva in basso, guardare da sopra le teste dei dottori o in altri momenti guardare io dal basso in alto vedendo i particolari per esempio del soffitto? come avrei potuto provare quelle emozioni così intense e forti e nuove, mai sperimentate? Un cervello vivo non è in grado di produrre tutto ciò, altrimenti lo potrei fare, lo potremmo fare tutti, anche in questo momento!

 

Un saluto

 

Le esperienze di pre-morte sono frutto del cervello? sono parole di Stefania

 

 

 

Le esperienze di pre-morte sono frutto del cervello?

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email

Le Parole degli Angeli