Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

La misericordia di Gesù in una nde

La misericordia di Gesù in una nde esperienze

 

Ho lasciato il mio corpo proprio quando abbiamo raggiunto il pronto soccorso ... li ho visti portarmi fuori dalla macchina e caricarmi su una sedia a rotelle, ho visto come mi guardavano gli infermieri, ho visto gli abiti che indossavo ... ho visto mio marito mettersi di lato mentre io cominciavo a fluttuare sempre più lontano ... vidi l'ospedale dall'alto, il centro commerciale li vicino ... sembrava stessi galleggiando in un'enorme sfera di luce .... fuori faceva freddo ma io ero perfettamente al caldo ... poi rapidamente mi sono sentita risucchiare da una specie di luna piena, dovrebbe essere questa "la luce" di cui si parla in tante testimonianze nde.

 

Quando sono arrivata ho visto una fila di persone che aspettavano in una stanza bianca che non sembrava avere confini, ma era come se fosse una sorta di anticamera, una anticamera prima di accedere al Paradiso. Proprio mentre mi stavo orientando mi sono travata a sedermi con le ginocchia al petto, ero con Gesù che era seduto anche Lui allo stesso modo.

 

Gesù era alto con una bella pelle abbronzata, i suoi occhi erano del verde-blu più vibrante che abbia mai visto, i suoi occhi sembravano gioielli, erano così pieni d'amore e mi sono sentita circondata di amore e conforto, di accettazione e gioia assoluta.

 

Gesù mi prese la mano e disse "Guarda", non lo disse a parole, la nostra era una specie di conversazione telepatica, mi comunicò "Guarda"

 

In quel momento mi sono stati mostrati momenti della mia vita, momenti in cui ero stata molto cattiva con le persone o avevo ferito le persone senza rendermene conto perchè ero troppo presa da me stessa o troppo distratta per dare ascolto all'altro.

 

Mi sentivo molto più consapevole di me stessa, molto più attenta, mi rendevo conto di ogni mio fare che era stato e per questa ragione ho provato una grande grande tristezza per il mio egoismo, egoismo che mi veniva mostrato, eppure il Signore mi ha confortato e mi ha fatto sentire amata nonostante quello che avevo fatto.

 

Questa revisione della mia vita è stata così veloce, le situazioni scorrevano in fretta, come se potessi vedere tutti i miei errori contemporaneamente.

 

Quando mi ha mostrato tutti questi momenti non mi ha condannato, ma mi ha mostrato tutti i momenti perduti dell'amore e come questi momenti di mio egoismo avevano avuto un effetto domino sugli altri.

 

Lui era così amorevole, lo guardai e gli dissi "Non voglio andarmene, io voglio stare con te" e Lui mi rispose "Lo so, ma se tu rimanessi questo sarebbe quello che succederebbe ai tuoi figli e a tuo marito" ... e lì ho visto come dei flash le conseguenze della mia partenza anticipata dalla loro vita.

 

Nel momento stesso in cui mi dissi che non potevo fare loro questo mi ritrovai istantaneamente nel mio corpo, quasi con un grande sobbalzo.

 

Quando sono tornata nel mio corpo ho sentito un prete che pregava per me.

 

Sono uscita nuovamente fuori dal mio corpo ma non sono tornata nella luce o in Cielo, ho visto il prete che pregava per me e ho visto cosa stava accadendo quando ero fuori dal mio corpo, vedendo gli infermieri, i medici e ascoltando le loro parole; il mio corpo è stato in coma per tre giorni poi mi sono "svegliata".

 

Poi una volta che sono tornata nel mio corpo e ripreso le mie possibilità di comunicare, tutte le informazioni sugli eventi, le persone, i particolari delle conversazioni, le descrizioni delle persone presenti, tutto, è stato confermato in ogni dettaglio. Ho chiaramente lasciato il mio corpo e ho assistito a tutto ciò che in realtà stava avvenendo.

 

Per gli altri ero morta o quasi morta, io invece ero viva, ben viva.

 

Mi è stata offerta una seconda scelta, quella di tornare e di correggere i miei errori e nel fare questo, evitare le conseguenze che i miei figli e mio marito avrebbero avuto dalla mia morte prematura. Ero stata veramente poco amorevole verso gli altri, incurante, odiosa e mi è stata data un'altra possibilità.

 

La mia esperienza è stata sicuramente reale, era reale, non ho dubbi, ha cambiato la mia intera vita e come mi sento viva in questo corpo.

 

Oggi so che siamo tutti collegati e siamo parte di Dio e dobbiamo amarci l'un l'altro e dobbiamo accettare la realtà di Dio e del Cielo anche se inizialmente possiamo non farlo; la misericordia che io ho sperimentato è a disposizione di tutti, ma vorrei che il racconto della mia esperienza già vi possa essere utile per correggere, come ho poi corretto io, il mio egoismo, in modo che un giorno voi non possiate provare quella grande tristezza che io ho provato nel rivedere tante scene della mia vita, ma possiate provare gioia, una grande gioia!

 

La misericordia di Gesù in una nde esperienze sono parole di Catia

 

 

 

La misericordia di Gesù in una nde esperienze

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email

Le Parole degli Angeli