Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Obe esperienze recenti in Italia

Obe esperienze recenti in Italia testimonianze italiane

 

Obe esperienze recenti in Italia

 

Ero una giovane adolescente e quel giorno il mio ragazzo, Marco, guidava e siamo stati coinvolti in un grave incidente automobilistico. Per me in quel momento il tempo si fermò o perse ogni significato, il mio passato balenò davanti a me come in un film molto accelerato, io vedevo tutto, ero fuori dal mio corpo, mi sentivo molto calma e molto più consapevole e presente di quanto mi fossi mai sentita, tutto mi sembrava molto più chiaro, avevo una chiarezza maggiore delle cose.

 

Sono stata portata in un pronto soccorso e una volta fata la diagnosi di gravi lesioni, mi hanno trasportato in un ospedale più grande. Quella sera in ospedale mio papà e il mio fidanzato erano seduti ai piedi del mio letto, non ero in grado di aprire gli occhi o parlare, anche se volevo comunicare con loro.

 

Ero fuori dal mio corpo e guardavo il mio corpo dall'alto, ricordo di aver provato a fare in modo che il mio corpo si muovesse, desse un segno ma non ebbi successo.

 

Mio padre stava parlando con Marco e diceva che ero molto pallida, quasi grigia e io in quella grande pace che provavo in me stavo guardando e ascoltando le sue osservazioni dall'angolo del soffitto, vicino al muro.

 

Potevo vedere il dolore sulla faccia di mio padre, potevo sentire tutta la paura, la confusione e la frustrazione che risiedevano dentro di lui, era spaventato al pensiero di perdermi.

 

Provavo una grande compassione verso di lui, volevo rassicurarlo che stavo bene, che il mio corpo fisico stava bene, che non sentivo dolore e che non avevo paura, che non stavo soffrendo e volevo che lo sapesse, volevo alleviare il suo dolore e rassicurarlo.

 

All'epoca i miei genitori stavano divorziando e anche in quel frangente non si sostennero uno con l'altro, mio padre era accanto al mio letto con Marco mentre mia madre che era infermiera, stava discutendo animatamente con un medico in un'altra stanza e ho potuto ascoltare anche lei assistendo alla sua frustrazione, alla sua paura e alla sua preoccupazione e avrei voluto alleviare anche la sua costernazione.

 

Non avevo nozione del tempo, non potevo dire la durata del tempo, se fosse lungo, breve, o quanto durasse una esperienza, c'era solo l'esperienza che stavo vivendo. Sentivo che mi stava solo molto a cuore la pace dei miei genitori, non volevo che si preoccupassero perchè io stavo bene, mi sentivo bene e in pace.

 

Poi ci fu il momento in cui rientrai nel mio corpo e piano piano la mia guarigione ma sono grata per l'esperienza e la conoscenza spirituale che mi ha dato questa esperienza, oggi so che esiste veramente l'aldilà, so che c'è qualcosa di più grande di me che mi aiuta in questa vita sulla terra, oggi sono certa che Dio esista, do più valore all'amore e ad ogni altra persona perchè ho compreso che siamo tutti collegati e che quello che succede a uno succede a tutti noi e questo mi porta anche ad essere più consapevole delle scelte che faccio perchè so che ogni mia scelta influenzerà tutti.

 

Questo incidente di fatto mi ha aperto le porte sulla vita e le ha aperte per sempre e ne sono grata.

 

Obe esperienze recenti in Italia testimonianze italiane sono parole di Ambra

 

 

 

Obe esperienze recenti in Italia testimonianze italiane

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email