Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Messaggi dopo la morte

Messaggi dopo la morte le parole di mia sorella

 

Alla fine dell'estate, all'età di diciotto anni, fui coinvolta in un brutto incidente automobilistico che mi lasciò una ferita alla testa e un periodo in cui persi la memoria. Mi ci è voluto un anno intero per recuperare la maggior parte dei miei ricordi ma, per essere sinceri, ci sono alcune cose che ancora non ricordo ma mi è stato detto che alcuni ricordi sarebbero tornati più tardi nel tempo, da soli.

 

Sulla parte superiore della mia testa sul lato sinistro, c'è una forma a Y, è dove sono stata cucita con un totale di cinquantatre punti. Ho attraversato quella che potrei chiamare, un'esperienza prossima alla morte. Mi ci è voluto molto tempo prima che mi sentissi finalmente pronta e a mio agio per parlare e condividere la mia esperienza.

 

Ricordo che ad un certo punto ho visto come un piccolo punto soffice bianco in lontananza che si ingrandiva e si avvicinava diventando sempre più come un "tunnel", ma era bianco e luminoso. La sensazione che provavo è difficile da descrivere a parole .... la sensazione era incredibile, non provavo alcun dolore, ansia, preoccupazione, sofferenza e nessun tipo di sensazione negativa che avevo sperimentato nella vita .... tutto era pace, gioia, nessun dolore, solo pace e gioia.

 

Mentre il tunnel si faceva sempre più grande vidi un bambino in lontananza che camminava verso di me e ho riconosciuto quel bambino, o meglio quella bambina, il suo nome era Teresa.

 

Teresa è una mia sorella, morta all'età di 5 anni, durante un incendio sviluppatosi in casa; quando morì io avevo solo un anno e quindi non potevo ricordarla ma ho sempre visto le sue foto in casa e ricordo quanto l'ho sempre considerata bella e anche molto somigliante a me.

 

Mentre Teresa si stava avvicinando a me, ha iniziato a parlare e mi ha detto che non era il mio momento e che dovevo tornare sulla terra dalla nostra famiglia. All'inizio non ero sicura del perché lo avesse detto e sentivo che non volevo lasciarla ma lei ha ripetutamente detto che non era il mio momento e che avevo bisogno di tornare indietro.

 

E io le ho chiesto perché avevo bisogno di tornare indietro e perché l'avevo vista .... e mentre il suo viso brillava del sorriso più bello, mi ha detto che ero stata coinvolta in un brutto incidente automobilistico e che ero gravemente ferita. Lei mi indicò di guardare in giù e mentre giravo la testa per guardare in basso, mi sono vista stesa sul letto dell'ospedale, in pronto soccorso. Era scioccante vedere la mia faccia piena di sangue mentre il mio corpo stava lottando per rimanere in vita; potevo vedere diversi dottori e infermieri che stavano cercando di aiutarmi a tenermi in vita.

 

Ho girato di nuovo la testa verso Teresa e le ho detto "No, non voglio tornare indietro, voglio venire con te". Teresa con il suo sorriso gentile ha detto che un giorno sarei tornata li da lei ma che prima dovevano accadere tante cose belle nella mia vita, la mia sarebbe stata una buona vita sulla terra.

 

Poi mi disse di dire ai nostri genitori che stava bene, che era felice e che dovevano smettere di incolpare se stessi per la sua morte e che nostra madre non si doveva sentire male perché non era stata in grado di mantenere la sua promessa e che non era stata colpa sua. (La promessa che nostra madre aveva fatto a Teresa era che sarebbe stata sempre al sicuro e che nostra madre non avrebbe permesso che le accadesse qualcosa di brutto)

 

Mi disse di dire loro che li amava teneramente e di non essere più tristi, mi ha chiesto di prendersi cura dei nostri genitori e che amava tutti in famiglia.

 

Il tempo stava per scadere e Teresa stava iniziando a svanire, ci dicemmo che ci amavamo e ci dicemmo ciao mentre tornava indietro da dove era venuta, e poi svanì.

 

Mi ritrovai nel mio corpo, sdraiata sul letto; iniziai a urlare confusa per il dolore e anche perchè non capivo cosa fosse successo ... qualche minuto dopo arrivò mio padre e la prima cosa che gli dissi fu che Teresa stava bene, che era felice, che non doveva essere triste e che non era colpa sua. Nostro padre rimase lì e mi guardò e poi scoppiò in lacrime, pianse per mezz'ora e mi confortò.

 

Messaggi dopo la morte le parole di mia sorella è l'esperienza di Barbara

 

 

 

Messaggi dopo la morte le parole di mia sorella

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email