Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Vivere al naturale significato

Vivere al naturale significato esperienze ed emozioni

 

Vivere al naturale significato

 

La prima volta che ho avuto un'esperienza di uscita dal corpo ero sdraiato sul letto pronto a dormire quando sentii un dolore intenso che sembrava localizzato nel petto, nel cuore; è in quel momento che ho iniziato a sollevarmi verso l'angolo sinistro della stanza, di fronte al mio letto; una luce non abbagliante mi circondava ed era più intensa proprio all'angolo superiore della stanza .... mi muovevo verso questa luce senza guardare nulla del resto della stanza.

 

Mi sentivo molto bene, tranquillo, sicuro, sollevato da non so neanche cosa ... e questo benessere mi sembrava ovvio, come se già conoscessi questo stato e con naturalezza provai quanto fosse bello sperimentarlo di nuovo.

 

Il movimento del mio corpo sembrava lento e mi stavo godendo questo benessere; non vedevo alcun essere ma non mi sentivo solo, anche se non c'era una presenza particolare.

 

Ad un certo punto ho capito che stavo partendo, che stavo morendo e non sarei tornato; non ero triste o ansioso, ho solo pensato quanto fosse normale morire, ma improvvisamente ho sentito chiaramente la voce di mia madre che era nel suo letto con mio padre; anche se erano nella stanza accanto li sentivo come se fossero stati vicini a me .... di solito non li sentivo dalla mia camera da letto.

 

Presto le immagini di mia madre hanno iniziato ad attraversare la mia mente e il mio cuore, il mio amore per lei fortemente sentito così come la sua tenerezza e amore per me ... poi mi sono svegliato nel mio corpo, sudato e mi sono seduto nel mio letto, senza sentire più le voci ... mentre mi addormentavo di nuovo ho pensato subito che non dovevo parlare di questa esperienza e che probabilmente era stato un sogno.

 

La seconda volta che ho vissuto un'esperienza fuori dal corpo avevo ventuno anni ed è stata durante una festa che si è tenuta il fine settimana; non avevo mangiato e dormito molto e sono svenuto di fronte ai miei amici (sei o sette persone) mentre mi preparavo a partire per tornare dai miei genitori.

 

Ricordo di aver capito immediatamente dove ero, cosa stava succedendo e dove stavo andando ma questa volta ero pronto per la partenza e FELICE.

 

Fui spinto ad alta velocità in una sorta di tunnel fatto di luce; come per la prima volta, il sentimento e la luce erano gli stessi, ma questa volta mentre viaggiavo nel tunnel, i sentimenti di pace e benessere erano mescolati alla tristezza per il fatto che è molto difficile vivere sulla terra, nelle nostre società ... tutti si cerca la serenità, lo stare bene con se stessi e con gli altri, la tranquillità nel non sentirsi da soli nel bisogno, tutti si cerca di poter essere solo se stessi, di esprimersi liberamente e tranquillamente, ma poi sapevo quanto tutto questo si trasformava in un grande pasticcio quando si era sulla terra ... tutti si cerca la pace, il poter vivere veramente in pace gli uni con gli altri ma poi sulla terra .... quindi questa volta, ancora circondato dalla pace e dal benessere, ero avvolto anche da questa tristezza e deciso a non tornare.

 

Il mio viaggio è stato accompagnato da musica diffusa dove ero ... sentivo solo questa musica, non vedevo e sentivo le lacrime e le urla dei miei amici nel frattempo.

 

Anche durante questo viaggio, non ho sentito alcuna presenza particolare accanto a me, ma piuttosto energie che creavano energia benefica.

 

All'improvviso la voce di un amico arrivò da lontano e divenne più chiara e più forte e sentii "Sebastiano, rimani con noi, Sebastiano, torna indietro!"

 

All'inizio non volevo perché mi sentivo molto bene e sapevo anche che il ritorno significava ritornare alla tristezza e alle difficoltà del mondo, ma questa voce, quelle parole, hanno rievocato in me immagini di mia madre, di mio padre, immagini di tutti i momenti di pace e di amore trascorsi con i miei amici, la mia ragazza, la famiglia, gli insegnanti e anche le persone incontrate brevemente.

 

I sentimenti legati a quelle immagini erano forti dentro di me e così la voce divenne più forte, persistente e il mio desiderio di non abbandonare quelle persone e di realizzare qualcosa divenne molto intenso in me.

 

Mi trovai trascinato in modo molto spiacevolmente indietro nel tunnel e ad una velocità molto alta ... rientrai nel mio corpo, ero sdraiato ma sollevai il mio petto urlando e aprendo gli occhi ma svenni di nuovo. E vidi ancora ... un amico accucciato al mio fianco mi teneva la mano mentre parlava con me, un altro mi teneva la testa, un altro mi schiaffeggiava in faccia, una donna piangeva e tutti gli altri erano senza voce.

 

E' un tipo di esperienza difficile da esprimere a parole ... è un mix di esperienze sensoriali forti ... con sentimenti forti dove alla fine l'intelletto e l'emotivo trovano un nuovo equilibrio.

 

Un equilibrio che non lascia un'impressione di meraviglia o di soprannaturale per ciò che hai vissuto, ma piuttosto un'impressione di che cos'è la naturalezza, che in quei momenti sembra così ovvia e semplice.

 

Quella naturalezza che ognuno di noi sta ricercando sulla terra, nel suo vivere con gli altri

 

Vivere al naturale significato sono parole di Sebastiano

 

 

 

Vivere al naturale significato

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email