Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Esperienze pre morte reincarnazione

Esperienze pre morte reincarnazione testimonianze

 

Esperienze pre morte reincarnazione

 

L'avvelenamento che mi procurai con dei farmaci mi causò angoscia, perdita dell'udito, perdita delle capacità motorie e alla fine sono scivolata nell'oscurità. Scesi immediatamente come in un ascensore in corsa … mi sentivo portata verso il basso, nella totale oscurità, nel totale silenzio. Quando la discesa finì, ero nel vuoto più profondo, più oscuro che avessi mai sperimentato e all'improvviso tutto mi è diventato chiaro: ERO MORTA, ero stata creata da Dio, DIO ERA UNA REALTÀ, MA NON ERO CON LUI (A quanto pare era con me, ma non lo sapevo ancora).

 

Ho provato a vedere ma non ci sono riuscita … ho iniziato a sentire un rumore e quello che ho sentito è stato estremamente angosciante e alla fine insopportabile … man mano che il rumore aumentava di intensità, mi resi conto che erano voci, le innumerevoli voci di molte, molte anime, che non dicevano nulla, solo piangevano e piangevano … era il suono più angosciante che avessi mai sentito … e ogni istante che passava, questo suono cresceva fino a che ho immaginato che il loro numero fossero in milioni … era insopportabile. Dovevo uscire da quel posto, ma come? non avevo corpo, né voce … alla fine, da qualche parte nel profondo del mio spirito, ho urlato più forte che potevo e ho sentito la mia voce risuonare nell'infinito “DIO, AIUTAMI”

 

E vidi che una mano gigantesca scese e si mosse sotto di me e mi sollevò da quell'abisso.

 

Ero stata presa … le voci angosciate svanirono e tutto tacque … vidi di nuovo e mi resi conto che stavo passando dalla terra e in pochi istanti arrivai a una certa destinazione. Ero confusa, ero preoccupata per quello che mi era successo e per quello che era successo al mio corpo.

 

Mi trovai di fronte a un gruppo di persone che sentivo di conoscere in qualche modo … sembrava che le avessi conosciute molto tempo prima, sapevo chi erano e loro sapevano chi ero io … sembrava che mi amassero moltissimo ed erano estremamente felici di vedermi. Non riuscivo a distinguere i loro volti ma ero sicura di averli conosciuti e amati da qualche parte, qualche volta … una di loro sembrava essere mia nonna, ma per quanto ci provassi non riuscivo a distinguere il suo volto … e continuavo a chiedere loro "E Caterina?" … ero così preoccupata per quello che mi era successo … gli altri mi dissero di non preoccuparmi per lei, per il mio ex corpo, per il mio ex io e mi dissero che ero lì con loro e questo era tutto ciò che contava.

 

Mi dissero che dovevo parlargli e indicarono un uomo che era in lontananza e sono stata immediatamente alla sua presenza e abbiamo parlato a lungo … non riuscivo a sentire la sua voce, ma i suoi pensieri si trasferivano istantaneamente alla mia coscienza e la mia alla sua.

 

Ricordo di avergli chiesto come ero arrivata ad essere li e mi disse che mi aveva creato, che era suo desiderio che io fossi lì con lui … gli dissi che quel posto era meraviglioso e che sapevo di non aver fatto nulla nella mia vita per meritare di essere lì, in quel bellissimo posto con Lui … e ancora una volta mi disse che all'inizio aveva creato il mio spirito e aveva sempre desiderato che io fossi lì con Lui! … ho insistito sul fatto che ero immeritevole del suo amore e che non pensavo che avrei dovuto essere lì … e mi ha fatto capire che mi ha creato e che mi amava così tanto … e il suo spirito è passato attraverso il mio spirito con il suo amore incredibile … e mi sono resa conto che l'amore che avevo appena vissuto dal mio Creatore era diverso da qualsiasi amore che avessi mai conosciuto sulla Terra, anche quello di mia nonna che mi amava profondamente … l’amore di mia nonna non poteva paragonarsi all'amore che questo mio Padre mi aveva appena rivelato.

Sapevo che aveva le risposte a tutte le mie domande e gliene posi tante … poi, ad un certo punto mi ha chiesto se sapessi di essere morta …. "Beh, sì, immagino di sapere che sono morta” e gli chiesi "Per favore, dimmelo: Quando noi, i tuoi figli, veniamo all'esistenza, viviamo solo una volta o viviamo ancora e ancora?” e ha risposto "È così" e mi ha portato all'ingresso di una sala, ci fermammo e guardammo, in fondo a questa lunga sala e c'erano milioni e milioni di porte che portavano fuori da questa sala e mi ha fatto sapere che c'erano molte scelte disponibili anche per me e che quella scelta era la vera risposta alla domanda che avevo posto … la scelta spettava a me … e mi ha fatto capire che avrei potuto scegliere di rimanere dove ero, così come avrei potuto scegliere di camminare per quella sala e scegliere una porta … mi ha fatto sapere che scegliere una porta sarebbe stata la mia uscita dal cielo e sarei nata di nuovo dal grembo di una donna da qualche parte sulla terra … e gli chiesi "Ma come faccio a sapere quale porta scegliere?"… e lui mi rispose che la porta che avrei scelto era la mia scelta ….

 

Pensando al fatto che buona parte della mia vita sulla terra era stata molto triste e piena di problemi, gli chiesi se eravamo in qualche modo obbligati a scegliere una nuova porta ed ha risposto che alcune persone scelgono di tornare ancora e ancora … Lui non vorrebbe vederci allontanare per vivere una nuova esperienza, ci vorrebbe al contrario sempre con lui, ma capisce i nostri sentimenti e mi ha spiegato che quando scegliamo di lasciarLo rimuove tutti i ricordi delle vite precedenti perché non ci vuole angosciati, vuole per noi che la vita sia nuova e sia una buona cosa per tutti noi … mi disse che avevo libertà di scelta poi mi infuse nuovamente il suo amore e mi disse "Ora, perché vorresti lasciarmi? ora che sai di essere morta?" … dissi che non era il fatto di essere morta a darmi fastidio, ma che avevo un unico rimpianto: non avevo avuto la possibilità di dire addio ai miei genitori.

 

Sorprendentemente in quell’istante mi resi conto di essere ancora una volta nel mio vecchio corpo senza rendermi conto di aver fatto la mia scelta … ho scelto di lasciare il mio Padre celeste amorevole e pieno di accettazione per tornare e dire addio ai miei genitori … Mio Dio, cosa mi è preso? sono inorridita, angosciata e depressa al pensiero di essere tornata sulla terra, ma questo è di nuovo il mio mondo e continuo la vita che ho tracciato per me stessa, è esattamente quello che ho voluto, la possibilità di dire addio ai miei genitori. E così la storia continua.

 

Mio padre è morto quattro anni dopo e sto ancora salutando mia madre.

 

Sono infermiera e a volte con qualche malato terminale, come è stato con mio padre, ho condiviso la mia esperienza.

 

Esperienze pre morte reincarnazione testimonianze è il racconto di Caterina

 

 

 

Esperienze pre morte reincarnazione testimonianze

 

Esperienze pre morte reincarnazione

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email