Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Storie di vita che insegnano

Storie di vita che insegnano esperienze

 

Storie di vita che insegnano

 

Stavo giocando a basket a scuola, quando la palla uscì dal campo, la rincorsi, la presi e mi girai per lanciare la palla, è stato in quel momento che ho sbattuto la testa, la tempia, contro una sbarra di ferro … è qui che è iniziata la mia esperienza.

 

Guardavo tutto dall'alto in basso, l'intero cortile della scuola, era come se galleggiassi in aria, vedevo i miei compagni piangere e gridare, ero alla loro destra; l'insegnante mi dava le spalle, era inginocchiata accanto a una ragazza che era distesa a terra.

 

Mi avvicinai, chiesi cosa stesse succedendo, ma nessuno mi rispose. L'insegnante la scuoteva e la schiaffeggiava con il palmo della mano sul viso, ed è a questo punto che mi resi conto che la ragazza a terra schiaffeggiata ero io, avevo la bocca aperta e anche gli occhi erano aperti, ma vacui.

 

L'insegnante mentre cercava di rianimarmi gridava "Oh mio Dio, oh mio Dio, svegliati!"; dalla mia posizione, sopra e a destra dell'intera scena, ho potuto vedere tutto ciò che è accaduto in tutto il cortile della scuola con grande chiarezza, i bambini e le persone vicino alla recinzione, ho sentito i loro commenti su ciò che stava accadendo, potevo vedere i bambini entrare e uscire dal parco giochi, le macchine che passavano, quando improvvisamente mi ritrovai nell'oscurità dove qualcosa o qualcuno mi attirava e più mi avvicinavo e più mi sentivo a mio agio.

 

Il mio "piacere" si è intensificava sempre più al mio allontanarmi dalla vita sulla terra … di questo mi sono resa conto e quindi volevo tornare.

 

Mi sono svegliata nel mio corpo e la prima cosa che ho fatto è stata chiudere la bocca e gli occhi.

 

Avevo 12 anni ma fino a quando non ho avuto vent'anni non ho raccontato a nessuno la mia esperienza, successe che guardando un programma televisivo in cui una donna raccontava un'esperienza molto simile alla mia, mi sono resa conto che non ero una "bestia rara" e allora ho parlato con mio marito di quello che avevo vissuto in quei momenti; mio marito ha reagito molto bene e mi ha capito, altri hanno reagito diversamente, hanno fatto battute e riso.

 

A 12 anni confrontai ciò che avevo visto in quell’esperienza con tutto ciò che era successo ed era nella memoria di chi era presente e tutto combaciava, ma appena dopo questa esperienza o momento di vita, ero molto disorientata, da sola, di fronte al fatto abbastanza straordinario che mi era successo; mi sono posta molte domande, senza risposte, ma ciò che sicuramente mi è rimasto chiaro, e in qualche modo mi ha confortato, era la sensazione che la morte non fosse qualcosa da temere.

 

Storie di vita che insegnano esperienze sono parole di Maria Luisa

 

 

 

Storie di vita che insegnano esperienze

 

Storie di vita che insegnano

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email