Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Testimonianze

L'Angelo Di Natale Testimonianze La Sera Di Natale Il Dono

L'Angelo Di Natale Testimonianze La Sera Di Natale Il Dono
 
Vi racconterò questa mia storia così come la raccontavo a mia figlia, la sera, per farla addormentare. Un giorno lei mi chiese: 'Papà mi racconti ancora la favola di Francesco?'. Ed io le risposi: 'Non è una favola, è la verità, e quello che ha vissuto il tuo papà in quel lontano 1931'
 
C'era una volta un bambino di otto anni di nome Francesco.
 
Era così povero che nessun altro bambino al mondo era più povero di lui. Abitava in una misera baracca costruita da sua madre. La sera di Natale Francesco, affamato e molto triste, quando la sua anima perdeva ogni speranza di stare un po' meglio senza aver ricevuto alcun regalo, con gli occhi pieni di lacrime, fece la sua solita preghiera all'Angelo Custode e si addormentò abbracciando il cuscino di stracci.
 
Nel sogno gli apparve istantaneamente un'immagine meravigliosa: un Angelo splendente. Scendendo dal cielo notturno l'Angelo con un dolce sorriso illuminava tutto, persino l'anima di Francesco. Nei suoi capelli brillavano stelline d’argento e lo sguardo morbido accarezzava il bambino. 'Oh Angelo, che cosa fai qui, non mi dici nulla ?', disse Francesco.
 
L'Angelo senza dire nulla mostrò con un gesto un posto vicino alla casetta, che era il luogo preferito per giocare del bimbo. Francesco si svegliò subito, si alzò, si coprì le spalle con la coperta ed uscì dalla baracca con la grande speranza che riempiva il suo tenero cuore di bambino. Chiuse la porta in fretta per non far entrare il freddo gelido.
 
Ricordandosi dell'Angelo, cercò il posto indicato, rimase fermo per un attimo quando vide nella neve fresca e scintillante illuminata dalle stelle e dalla luna, un mosaico di stelle fatto di tante caramelle, posate sulla neve a forma di stelle, nessuna traccia umana intorno. Colorate di un viola scuro da una parte e viola chiaro dall'altra. Non erano coperte con la carta ed il loro sapore era indefinibile. Sentì una calda sensazione d'amore, di felicità e disse con gioia: 'Grazie Angelo'.
 
Sono passati tanti anni, tempo di una lunga vita umana, sono diventato scienziato, mi sono sposato, ho avuto quattro figli, una vita impegnativa fatta di emozioni e di lavoro, ma, non ho trovato nei miei lunghi viaggi in nessuna parte del mondo, in alcun negozio, le caramelle con quel gusto e profumo di viole, come quelle regalatemi dall'Angelo.
 
Francesco
 
Titolo L'Angelo Di Natale Testimonianze La Sera Di Natale Il Dono
 
 

Stampa Email

Le Parole degli Angeli