Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Testimonianze

Angelo dopo la morte Vita dopo la morte contatti significativi nei sogni

 

Angelo dopo la morte Vita dopo la morte contatti significativi nei sogni e esperienze OBE ricordi

 

Ciao cara Sara! Sono Ilaria e volevo raccontarti queste mie esperienze. Non riguardano il contatto con il mio Angelo Custode, con lui sto cercando di stabilirlo ma sono appena agli inizi e credo di avere molta strada da fare! :) Si tratta,invece, piuttosto credo di "sogni" ... fatti da bambina, riguardo a mio nonno materno Giulio, al quale ero legatissima e morto per un tumore ai polmoni quando avevo sei anni.

Questa sarà una e-mail molto lunga ed io te la suddivido per darti modo di leggerla con calma. Non ti preoccupare per la risposta, non voglio darti vincoli ne impegni, mi basta sapere che tu la legga. Saprai riconoscerla e darle il giusto valore,lo so. Mi piace poter contribuire a dare una testimonianza, anche se quello che sto per scrivere è molto delicato per me e ne sono a conoscenza pochissimi miei cari.

L'esperienza più significativa e toccante è pochi mesi dopo la sua morte, ci trovavamo coi miei nella casa al mare, una villetta su due piani che mio nonno aveva comprato e alla quale era molto affezionato. Quando era ancora in vita e in forze, amava portarmi a fare lunghe passeggiate in bicicletta tenendomi con il seggiolone sul manubrio. Una sera i miei genitori cambiarono la disposizione di alcuni piccoli mobili del salotto, al piano di sotto. Nel mentre io ero a dormire nella mia stanza, al piano di sopra. Feci un sogno in cui mio nonno, con le ali d'angelo, veniva a prendermi e mi portava in braccio a volare con lui, sulla città, ricordo le luci dall'alto, come se fossi stata su un aereo. Vidi pure un altro Angelo con in braccio un altro signore anziano, dall'aria molto perplessa! Ricordo in maniera molto nitida questo sogno e queste grosse ali bianchissime e morbide, piene di piume, bellissime e possenti.

Dopo questo volo, tornammo a casa e prima di lasciarmi mio nonno mi fece fare un giro della casa. Appena sveglia scesi dal letto e mi precipitai al comodino della mia cameretta a disegnare questo mio sogno, per raccontarlo ai miei genitori. Disegnai mio nonno con le ali ed io in braccio a lui, mentre volavamo nel salotto di casa.

Rimasero davvero sorpresi i miei: avevo disegnato i mobili secondo la diversa disposizione cambiata da loro mentre dormivo e che non avevo ancora potuto vedere da sveglia! Quel disegno è ancora ben conservato ed incorniciato ed è molto caro a mia madre. Era solo un sogno?Non lo so.

UN ANGELO PER NONNO

Pochissimi giorni dopo la sua morte tornai a scuola, facevo la prima elementare. Quel giorno dovevamo fare un disegno e io mi rifiutavo di fare qualsiasi lavoro, continuando a piangere all'idea di non poter più trovare mio nonno all'uscita da scuola. Quella stessa notte, mi sentii scuotere nel sonno ed una voce,la voce di mio nonno che mi chiamava, mi svegliò. Aprii gli occhi e vidi lui, chino su di me, rivestito di una luce quasi abbagliante. Vidi due grosse ali alle sue spalle. Aveva anche gli occhiali ma li tolse e mi fissò, senza sorridere, senza parlare, ma come se con il suo volto cercasse di farmi capire che stava bene. Dopo qualche istante io sussultai forse per sorpresa, forse per spavento, quando realizzai che era come un Angelo splendente e con le ali. In quello stesso istante lui scomparve. Io non so se si è trattato solo di un sogno, oppure se l'ho visto realmente, ma dopo quella notte fui più serena, come consapevole che lui c'era ancora nella mia vita, era diventato un Angelo.

BUONGIORNO SIGNORINA!

Sognai di incontrare mio nonno al portone sotto casa, aveva la coppola e il cappotto che indossava sempre, era vestito normalmente. Mi guardò, mi sorrise e disse: "buongiorno signorina!" lo diceva sempre. Io scoppiai a ridere vedendo il suo sorriso, mi trasmetteva molta simpatia e gioia. Mi svegliai ridendo ed effettivamente era mattina, l'ora di alzarsi!

ZIA EMIDIA

Per anni non lo sognai più finché durante l'adolescenza, facevo le superiori, una mattina, appena prima di svegliarmi per andare a scuola, sentii la voce di nonno Giulio chiamarmi. Mi diceva, deciso e scandendo bene le parole: "Ilaria,prega per zia Emidia". Io provai un dubbio,pensai: "Emilia o Emidia?" ma lui ripeteva, come per rispondermi: "zia EMIDIA, EmiDIA, prega per zia EMIDIA!". Sembrava gli fosse molto a cuore che io lo capissi e lo ascoltassi, seguendo quanto mi aveva chiesto. Non l'avevo mai sentita nominare, questa zia... Chiesi a mia madre se avevamo una certa Emidia, zia Emidia in famiglia "Certo, zia Emidia, era una carissima cugina di nonno, quando eri appena nata ti faceva sempre molte coccole e tu l'adoravi". Così le raccontai il mio "sogno" e mia madre si commosse. Mi rispose semplicemente di pregare per lei, non potevamo sapere il perchè di questa richiesta ma di ascoltarla.

Sei arrivata sveglia in fondo a questa e-mail?! :) Non credo siano semplici sogni, se si è trattato di sogni sono stati comunque significativi contatti da parte sua, ne sono certa. Grazie per avermi letta. Spero di poterti presto raccontare qualcosa sul mio Angelo Custode, che sto cercando di conoscere, di nome e d'aspetto ma sono appena agli inizi del mio lavoro :) Ti terrò aggiornata se ti fa piacere e tranquilla, mai più ti scriverò questi poemi :D .Grazie ancora moltissimo per la tua pazienza e disponibilità, delle quali non voglio approfittare e non dò per scontate. Ti rispetto e stimo moltissimo. Ti abbraccio forte Sara!

Ilaria

 

 

 

Titolo   Angelo dopo la morte Vita dopo la morte contatti significativi nei sogni e esperienze OBE ricordi

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email

Le Parole degli Angeli