Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Gruppi preghiera

L'Origine Divina Del Nostro Spirito

L'Origine Divina Del Nostro Spirito

 

L'Origine Divina Del Nostro Spirito

 

Le Guide Angeliche dettano a Lidia al Gruppo di preghiera Amore e guarigione di Catania

 

14.07.2015

 

Fratelli diletti, rinnoviamo sempre, assieme a voi, la gioia di questi incontri, incontri all’insegna dell’Amore fraterno, all’insegna della comunicazione intima tra i vostri Spiriti ed i nostri Spiriti.

 

Vi assicuriamo, come già sapete, la nostra protezione: un’assistenza spirituale che, se siete in grado di percepirla, può evitarvi esperienze noiose, anche esperienze pericolose. Quante volte, nella vostra vita, avete avuto in anticipo, il sentore di un avvenimento, di un’azione che avreste potuto evitare? Perché le vostre Guide, i vostri Angeli, sono stati mandati dal nostro Creatore per affiancarvi e consigliarvi al meglio, sempre che vi rendiate ricettivi e  sensibili a queste Presenze.

 

L’Amore di Dio non ha limiti, l’Amore di Dio è come una pioggia che cade su tutti, sui buoni e sui meno buoni. L’Amore di Dio è l’Amore universale, quel tipo di amore verso cui noi tutti tendiamo, che tentiamo di copiare, ma senza riuscirci!

 

Cos’è che ci impedisce il raggiungimento di questo stato, di questa leggerezza dell’Essere? I condizionamenti, tutti quei limiti che la mente ha prodotto e continua a produrre. Limiti che impediscono la crescita meravigliosa dell’Essere umano, lo svilupparsi di tutte le potenzialità che sono in fieri: quel corredo genetico di bellezza, di intelligenza, di perfezione che il nostro Creatore ha infuso in noi. Così come voi nei vostri figli terreni vi proiettate, desiderando il massimo per la loro vita, per le loro realizzazioni, quel benessere completo, totale che ogni genitore auspica ad un figlio, e un Padre Celeste non può andare oltre? Il Padre Celeste non fa discriminazioni, e non desidera un ritorno dell’Amore dato, anche se, ineluttabilmente, l’amore segue il suo corso: ritorna alla Fonte, ritorna alla Sorgente.

 

È un ciclo perenne di Energia e d’Amore, che sembra scomparire dall’universo attraverso la morte di una stella, ma poi il ciclo riprende, e da questa apparente morte viene fuori un altro astro; così come dalla grande intuizione di un vostro scienziato, che noi  vi riproponiamo: ”Nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma”.

 

 Se questa è una Legge cosmica, ci viene di pensare che anche la morte dei nostri fratelli umani sia necessariamente una trasformazione di energia. E ciò che non appare ai vostri occhi, ciò che non viene percepito dai vostri sensi, continua a vivere in maniera più leggera nella cosiddetta metafisica.

 

Perché dovrebbe sorprendere qualcuno, sentire che noi vi conosciamo, che vi abbiamo conosciuto in precedenti incarnazioni, e dalla collaborazione che è nata in queste vite si è sviluppato un amore che trascende il tempo e le Dimensioni? Quando noi vi parliamo, fratelli, lo facciamo per due motivi: ubbidiamo al compito divino, che ci è stato assegnato, di collaborare con i fratelli umani; ma soprattutto - questo è l’aspetto meraviglioso - parliamo a chi ci è noto, parliamo a fratelli che abbiamo tanto amato e continuiamo ad amare.

 

Continua a leggere L'Origine Divina Del Nostro Spirito

 

Se la materia non si distrugge, ma si trasforma, come può l’Amore entrare in un dimenticatoio e annullarsi?. Questo vi sia da monito per i vostri rapporti umani che, a volte, iniziano in maniera splendida: vi amate con una grande corrispondenza di amorosi sensi, ma poi, a volte nel tempo, l’abitudine, gli avvenimenti della vita non sempre piacevoli, i cambiamenti, la routine, fanno inaridire questo sentimento, e sembra che non ci sia più amore fra due coniugi, fra due fratelli, fra due amici. Ma l’amore non si può essere dissolto; riflettete fratelli: cos’è che è sopravvenuto?

 

È sopravvenuto il rancore, il risentimento, tutte emozioni che coprono l’amore, che camuffano l’amore, che non lo fanno manifestare. Pertanto, è necessario riflettere su questi cambiamenti nella vita di coppia, nel rapporto con i figli, e bisogna sempre mettere al primo posto l’impegno a recuperare questo sentimento, costi quel che costi: la vita diventa arida senz’amore!

 

Siete venuti su questa terra attraverso un atto d’amore dei vostri genitori, e un atto d’amore del vostro Spirito che ha deciso di incarnarsi. Non Si può annullare questo sentimento, bensì si può riproporlo, riscoprirlo con intelligenza e con quella sensibilità che è insita in ogni animo umano, ma che bisogna  far venir fuori. Lo sappiamo, non è di moda essere sensibili, non è di moda essere sentimentali, non è di moda dare più importanza ai sentimenti anziché al denaro! Queste “mode” distruggono tante famiglie, portano distruzione  nelle coppie ed anche nei rapporti amicali.

 

Ricordate fratelli: siamo tutti uniti nell’Uno, in questo Padre Celeste, in questa Energia meravigliosa di cui siamo testimoni. Noi siamo testimoni dell’Amore di Dio, della Sua grandezza e del Suo Potere. Come testimoni, non possiamo avvilirci, non possiamo sentirci solo carne, non possiamo barattare questa dignità spirituale con altri falsi valori, o pseudo valori, che la società propone.

 

Seguire questo flusso negativo, distruttivo, a che cosa porta? Porta ad un grado di infelicità collettiva. Ed è quella che noi sentiamo,  attraverso il nostro Spirito, nei nostri fratelli umani: uno sconforto, che non può essere colmato dai beni terreni, dalle realizzazioni più ambite. Bisogna darsi da fare per fare spazio dentro di se, perché questi vuoti siano colmati dall’amore. È l’amore, che prende posto nell’animo umano, dirige poi la vita di quell’Essere, lo conforta, lo consola.

 

E da dove si prende quest’Amore che arriva dall’Universo, dal nostro Creatore? Si prende attraverso il rapporto con gli altri uomini, con gli animali, con le piante, ed è un amore di cui non si è mai sazi, perché dell’amore di Dio non si può essere mai paghi, non solo su questa Dimensione, ma anche su altre. Non si può mai essere paghi di quel flusso d’amore che giunge,  perché se ne vorrebbe sempre di più. Ma ciò non toglie la serenità dell’esistenza, se si desidera raggiungere il massimo, se non si è scontenti o sconfortati, come lo siete voi su questa terra.

 

È vero anche che l’amore umano è fatto di tanti limiti, e si accompagna ai difetti umani, ai difetti caratteriali; però non se ne può fare a meno. Bisogna ricercarlo ed accettarlo anche con questi limiti, perché è un bene troppo grande un bene prezioso. Non pensate fratelli: “Io sono privo d’amore, non vengo amato dai miei fratelli, però posso accumulare denaro, posso sentirmi importante perché realizzo delle mete, perché mi fanno i complimenti, perché sono bravo a scrivere o a disegnare”. L’amore non può essere barattato per questi altri elementi; e questi elementi non compensano la mancanza d’amore.

 

Non dimentichiamo, inoltre, che l’amore di sé è quello che vi mantiene in vita, che da vigore a tutti i vostri corpi, da quello più grossolano a quello più sottile, perché quando state male, quando avete un’infermità, non vi amate, non provate amore per voi stessi. Ma quando sentite un benessere generale, quando vi sentite felici della vostra vita, è perché apprezzate quello che avete, che è già tanto. Le realizzazioni umane, nell’ambito del lavoro, dell’economia, del benessere della famiglia, non sono condannabili o criticabili, però non devono diventare l’unico obiettivo, l’unico scopo dell’esistenza. Un uomo è fatto di corpo e di Spirito, e deve soddisfare questi due elementi. Lo Spirito di cui tanto si parla, che è lo spirito divino, ha una gamma infinita di espressioni, perché attraverso lo Spirito voi potete sentire e produrre Amore, ma potete anche apprezzare la musica e l’arte in genere.

 

Quella che voi chiamate sensibilità, proviene dallo Spirito, e per qualcuno dei nostri fratelli umani lo Spirito è addormentato, essi hanno una sensibilità latente, in dormiveglia. Quindi, lo Spirito vi da la possibilità anche di godere di gioie intime, assieme al corpo che viene soddisfatto attraverso i sensi. Questi due elementi sono importantissimi, e non si può sacrificare uno a scapito dell’altro.

 

Il nostro Creatore ci ha fatto in maniera meravigliosa, stupefacente. Solo Dio poteva costruire questa meraviglia che è l’essere umano, assieme a tutti gli altri regni, della natura, dei minerali, della natura in genere. Una perfezione che non si può raggiungere su questo mondo, ma che ci connette necessariamente alla nostra origine, all’origine divina. Perciò fratelli, andate avanti nei vostri progetti di miglioramento della vostra vita in tutti i suoi aspetti, senza tralasciarne o  sacrificarne alcuno.

 

Ricordatevi sempre che quello che appare un muro insormontabile, un ostacolo impossibile da superare, non è la verità, è solo un limite della vostra mente: ci sono tanti espedienti, tante risorse per aggirare l’ostacolo e superarlo.

 

Bisogna anche considerare che, nei ritmi della vita umana, ci sono alti e bassi, ed è normale che sia così, ci sono momenti di fiducia, ed altri di grande sfiducia, ma quel che conta è sapere che sono momenti che si possono lasciare alle spalle.

 

Ora io mi fermo, per darvi la possibilità di fare domande, se ce ne fosse bisogno, siamo anche qui per questo assieme ai miei Fratelli.

 

Se non c'è altro, io vado. Vi lascio sempre il mio Amore e la Luce del mio Spirito, come compagna perenne della vostra vita.

 

Addio fratelli.

 

L'Origine Divina Del Nostro Spirito è stato donato dalle Guide Angeliche

 

 

 

L'Origine Divina Del Nostro Spirito

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email