Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Gruppi preghiera

Crescere E Espandere La Consapevolezza

Crescere E Espandere La Consapevolezza messaggi

 

Crescere E Espandere La Consapevolezza

 

Le Guide Angeliche dettano a Lidia al Gruppo di preghiera Amore e guarigione di Catania

 

09.02.2016

 

Fratelli diletti, sono con voi per portarvi la benedizione di tutti gli Esseri dell'Universo che voi non conoscete, non potete conoscere, e non immaginate quanto sia grande l'Amore che verso voi indirizzano, l'Amore e la Luce.

 

Noi vi abbiamo segnalato come fratelli speciali, come fratelli volenterosi di crescere e di espandere la consapevolezza, di allargare la coscienza oltre i limiti dimensionali. Quindi, siete ricettivi, depositari di questo particolare dono, un dono che è l'unica modalità con cui si esprime la fratellanza cosmica, la fratellanza di tutte le Dimensioni dell'Universo su cui presiede sempre il nostro Creatore. Sappiatela ben amministrare in tutti i settori della vostra vita, sappiate farne buon uso e, così, minimizzare gli aspetti non piacevoli dell'esistenza, trasformare le delusioni che vi provengono dal mondo circostante, in esperienze positive e arricchenti, esperienze che sono dirette ad affinare maggiormente la capacità di amare, la capacità di accettazione, di accettazione totale di tutti i vostri simili e di tutti gli eventi che si presentano nella vostra vita. Quando l'atteggiamento interiore, lo stato d'animo, è rivolto alla positività, alla serenità, al controllo delle emozioni, siate certi che vivrete sempre meno esperienze deludenti e negative.

 

Sapete già di essere come delle calamite, è una legge cosmica: la Legge dell'Attrazione. Si attrae ciò per cui si è predisposti, si attrae anche ciò che inconsapevolmente si rifiuta, ecco perché parlo di inconsapevolezza, perché un certo grado di consapevolezza determina - necessariamente - una sicurezza interiore, una stabilità emotiva, un controllo della mente e di tutti  i pensieri che la affollano.

 

Quando si parla di saggezza, si pensa erroneamente che si identifichi con la cultura, con la conoscenza. È vero che la saggezza viene fuori anche dalle esperienze che portano a conoscere, ma la vera saggezza è equilibrio interiore, è amministrazione razionale, amministrazione saggia delle qualità della mente. Cos’è l'amministrazione saggia? Non mettere a tacere la mente come nemica della vita, nemica della gioia, della felicità che si tende di raggiungere.

 

La mente è uno strumento meraviglioso che va guidato con maestria, e la maestria non si raggiunge dall'oggi al domani, la maestria si raggiunge attraverso l'esercizio, quello che voi dovete mettere in atto continuamente per raggiungere questa saggezza e questo equilibrio della vita.

 

È vero che il bambino è provvisto d’ intuizioni, perché la sua mente non è stata, ancora, infarcita di condizionamenti, né sottoposta a metodi educativi imposti, ma ancora non ha raggiunto un grado di saggezza perché manca la sperimentazione, manca l'esperienza.

 

L'esperienza - dunque - è importantissima, come in tutti i settori della vostra vita, così anche nell'ambito della ricerca spirituale. Sperimentazione significa conoscenza, inglobare ed estrarre da questa conoscenza elementi che vanno a formare la consapevolezza, cioè a dire quel substrato di acquisizioni che il vostro Spirito trasmette all'anima, e che non si perdono mai attraverso le infinite incarnazioni.

 

Questo mio discorso tende a  dare maggiore valore, maggiore significato ad ogni esperienza incarnativa, che nonostante sia vissuta con dei limiti, con molta incertezza, con molte difficoltà, a volte anche con poca comprensione, tuttavia diventa indispensabile per costruire la cosiddetta consapevolezza.

 

La consapevolezza - dunque - è un termine che ha un significato molto ampio, e diverso nella sua accezione da Dimensione a Dimensione. Anche nella vostra Dimensione temporale si parla spesso di consapevolezza, essere presente a se stessi nel Qui e Ora, situazione molto difficile, ma non impossibile, cioè essere guidati dal proprio Spirito nelle azioni, nel pensiero e Presenti al momento, anziché rivolti al passato o ad un ipotetico futuro.

 

Nelle Dimensioni più sottili, la consapevolezza si espande e si allarga, perché sono diverse le esperienze verso cui si va incontro. Essendo privi degli involucri più pesanti, la consapevolezza è centrata su un sentire più profondo, quel sentire a cui diamo il nome e il significato di Amore; man mano che essa si espande nelle infinite dimensioni dell'Essere, questo Amore, questo sentire assume altri significati, sempre più profondi, diventa un sentire totale, un sentire unificante.

 

L'amore - dunque - porta necessariamente a non intravedere divisioni tra un Essere e un altro, ma una continuità spirituale anche nel pensiero, e che ingloba gli altri pensieri senza esservi in contrapposizione. Dunque, non c'è stridore, non c'è contrasto, non c'è lotta, perché non esiste più la divisione, la separazione tra un Essere e un altro.

 

Questa fratellanza di natura spirituale, porta di conseguenza a non sentirsi migliore l’uno dall'altro, a non vedere differenze, a non sentire invidia, verso chi è più saggio, chi ha più conoscenza. Tutto questo succede nel vostro mondo, perché ancora i nostri fratelli umani non hanno raggiunto la visione totalitaria del mondo circostante, dell'Universo circostante.

 

In tutti questi anni di sodalizio con i vostri Spiriti, vi abbiamo stimolato a  fare i primi passi perché poteste raggiungere questo grado di consapevolezza: siete sulla buona strada, ma ancora c'è tanto da fare, perché il lavoro inizia procedendo su se stessi e poi spostandosi sugli altri, in una visione speculare. È un lavoro molto difficile, molto articolato, che non si raggiunge in una sola vita, però già quando si è in Cammino verso una meta, si è fatto tanto.

 

È vero anche che la Dimensione che vi ospita, con tutti i falsi valori, con tutte le mode, i pregiudizi, i condizionamenti  - che anche se non vi appartengono più  li riscontrate negli altri - rallentano il vostro Cammino, anche se di poco.

 

Questo perché, da un canto, siete portati ad amare i vostri fratelli, ad amarli in questo loro stato di inconsapevolezza, di torpore dello Spirito, e vorreste fare tanto per aiutarli, per accomunarli  nel vostro Cammino. Tutto questo rallenta l’alacrità del Cammino, la velocità della vostra crescita: è un prezzo che pagate, ma è un prezzo d’amore, un prezzo di merito.

 

Vi dico ancora che quel seme che gettate, che sembra non germogliare immediatamente, nel tempo produrrà i suoi frutti; quindi, niente va sprecato, niente è inutile nella strada dello Spirito. Se ciò che fate lo fate con amore, con dedizione, senza montarvi la testa, tutto va a vostro merito.

 

E poi, vi dico ancora di non scoraggiarvi, di  tenere sempre alta la fede, in alto i cuori se incontrate ostacoli ancora sul vostro Cammino, perché è proprio delle belle anime essere attaccate, ma non da entità diaboliche - come qualcuno potrebbe pensare - ma da altri esseri umani come voi che non godono ancora di questo vostro grado di illuminazione e di Risveglio.

 

Quindi, è tutto naturale e scontato che, chi va verso la Luce trovi contrasti, trovi impedimenti al suo cammino, al suo procedere.

 

Siete anime bellissime, non guardatevi secondo quella angolazione dei difetti umani, dei difetti caratteriali; siete anime bellissime perché vi fate guidare dal vostro Spirito: non siete più nel torpore dell’inconsapevolezza, i vostri pensieri si sono alleggeriti da tutto quel ciarpame che vi era stato inculcato.

 

Non potete essere più contaminati dalle mode imperanti, dalla visione pessimistica che vi raggiunge attraverso i mass media, che non fanno altro che mettervi sotto gli occhi: omicidi, stragi, tutto quello che i vostri fratelli inconsapevoli commettono, e così altri fratelli inconsapevoli li copiano, perché il pensiero è comunicazione, il pensiero è imitazione, nel cosiddetto bene e nel cosiddetto male.

 

È tutta opera dell'uomo, solo e soltanto dell'uomo, siatene certi fratelli, non ci sono demoni, non c'è un anticristo che ha preso il potere sulle anime di questi fratelli, ma è solo e soltanto la loro volontà, una volontà ammalata,  alterata che produce questi misfatti, e tanto più se ne parla, tanto più si allarga la cerchia di questi episodi.

 

Parlate sempre di bene, di cose piacevoli, perché così costruite non solo un'atmosfera, ma anche un pensiero che raggiunge telepaticamente altri fratelli, e rinforza le loro difese interiori, tranquillizza le loro menti, i loro cuori.

 

È importantissimo ciò che uno pensa e fa in piena consapevolezza: tutto ciò viene trasmesso in luoghi lontanissimi del vostro pianeta, e anche fuori del vostro pianeta, in quella cassa di risonanza che è l'Universo, là dove viene percepito tutto il cosiddetto bene e cosiddetto male.

 

Se per molti fratelli questo tipo di esperienza era contemplata nel loro programma incarnativo, perché potessero acquisire attraverso il dolore, attraverso il pentimento, un maggiore sentire interiore, di contro questa loro esperienza serve anche agli altri, per stimolare la compassione anziché l'odio e il disprezzo, piuttosto la compassione e l'empatia.

 

Tutto serve, tutto è necessario - dunque - ma solo per chi va in profondità, non si ferma alla superficie degli eventi, ma vede in essi un significato profondo, un significato che sfugge alla massa. Voi siete fra questi - fratelli - quindi potete assimilare meglio degli altri i segni positivi di questi tipi di esperienze, di eventi, traducendoli secondo la vostra interiorità come esperienze di crescita.

 

Per l’assassino, per voi, per tutti quelli che sono coinvolti emotivamente, queste tragedie - attraverso il filtro della vostra interiorità, non quello della mente - ogni avvenimento, anche il più atroce, assume un significato positivo: questo è l'orientamento del processo di crescita, l'unico orientamento.

 

Siete qui per imparare, e volete imparare al massimo; nel vostro programma incarnativo avete inserito quest'aspetto positivo: volete imparare al massimo e in poco tempo, ed io vi auguro - fratelli - che possiate raggiungere questo obiettivo in quest'esistenza, perché lo meritate.

 

Ora mi fermo, per darvi la possibilità di chiedere delucidazioni o altri tipi di domande - se ce ne fosse bisogno.

 

La sorella M.C. fa una domanda:

 

Desidererei chiedere ai Fratelli per mia madre, trapassata sei settimane fa, vorrei sapere se sta bene.

 

I Fratelli rispondono:

 

Noi ti abbiamo già indirizzato qualcosa che riguardava tua madre, mentre ci raccomandavate due sorelle. Questa sorella, che è la tua genitrice, c’era stata raccomandata già in passato, e noi ti avevamo detto che non sarebbe vissuta per molti anni, in quelle condizioni di salute precaria.

 

Oggi è stata accolta degnamente nella Dimensione verso cui lei si sentiva più idonea, perché sempre la volontà dello Spirito, che accompagna il disincarnato, lo fa collocare nella Dimensione più idonea, più confacente alla peculiarità spirituale di quell’Essere. Simile con i simili, perché potesse sentirsi a suo agio, assistita e contornata da parenti ed amici che l’hanno preceduta nelle altre Dimensioni.

 

Il suo Spirito è quieto, anche le infermità del suo corpo sono state risanate totalmente. Anche se il suo corpo è rimasto sulla terra, l’aura che proiettava il suo corpo fisico era ancora debilitata, era ancora inferma, ed è stata guarita totalmente. Gli altri corpi più sottili, ora, sono stati depurati, ripuliti dal dolore, dalla sofferenza e da ogni attaccamento, l’attaccamento alla sua casa, ai suoi cari, perché ella possa godere pienamente dello stato vibratorio che si è conquistato attraverso la lunga malattia, la lunga sofferenza.

 

Quindi - sorella - sii serena, sii contenta per quanto ti diciamo, perché noi la vediamo nello splendore del suo Essere, non come la ricordi tu, depauperata dalla malattia e dalla sofferenza. Ricordala in questo aspetto, in questa visione che noi ti comunichiamo: piena di Luce, guarita, sfolgorante di Luce e serena, serena e contenta del suo Stato.

 

 Pregherà anche per te, per la tua vita, ma ti ama in una maniera diversa: un amore senza aspettative, un amore indiscriminato, così come tu vorresti, d’altro canto.

 

Ora io vado, vi lascio sempre la mia Luce come compagna della vostra vita, perché illumini i passi del vostro cammino. Quando pensate di essere all'oscuro, nell'oscurità della vita, ci sarà sempre la nostra Luce a illuminarvi il cammino, a schiarirvi le idee, a ritemprare le vostre forze.

 

Addio fratelli

 

 

Crescere E Espandere La Consapevolezza è il Messaggio delle Guide Angeliche del 09.02.2016

 

 

 

Crescere E Espandere La Consapevolezza messaggi

 

Crescere E Espandere La Consapevolezza

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email