Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Miracoli

Lacrimazione Della Statua Della Vergine Maria Suiles

Lacrimazione Della Statua Della Vergine Maria Suiles Olbia Foto
 
Per prima cosa, prima di dire una parola, desidero ringraziare Mauro Orrù del giornale www.olbianova.it perchè non solo ho conosciuto questa meravigliosa testimonianza che vi presento oggi proprio tramite lui ma anche per avermi trasmesso tutte le fotografie che vedrete ed avermi messo in contatto con uno dei testimoni di questo evento prodigioso.
 
In questo sito abbiamo già parlato di Giovannino Russo di Suiles, grazie alla testimonianza di Pietro. Ci raccontò nella sua testimonianza di come una sua amica gli parlò di zio Giovannino, del suo incontro con lui, della malattia di cui soffriva, ci parlò di quello che avvertì nel suo corpo durante l'incontro e di come a distanza di poco tempo il medico che lo aveva in cura gli disse che era completamente e inspiegabilmente guarito. Pietro ci ha parlato anche di Giovannino Russo, della sua storia, della sua vita, dei miracoli, delle guarigioni miracolose operate da Gesù e tutte documentate con lastre, esami, esiti clinici medici, testimonianze, in questa piccola ma preziosa comunità di Suiles (la testimonianza di Pietro la potete leggere alla pagina 4 di Miracoli e Grazie Ricevute su questo sito). Un uomo semplice, umile, un uomo di Fede è Giovannino Russo di Suiles, un uomo che dedica tutta la sua vita ad accogliere persone sofferenti e che prega per loro. Lui prega, i miracoli li compie Chi è ben più in alto di lui. Giovannino Russo prega, prega per quella persona sofferente e invita ognuno alla preghiera, sempre. Questo è anche il motivo per cui molti si ritrovano a Suiles per pregare insieme, per dire insieme il Rosario.
 
Giovannino Russo di Suiles, una persona buona che desidera solo il bene e tutti quelli che si riuniscono intorno a lui lo sanno.
 
La donna che ci ha dato la sua testimonianza e del cui compagno vedrete le foto scattate in quel meraviglioso 6 marzo 2013, in realtà doveva andare la sera a Suiles per la recita del Santo Rosario ma con il suo compagno si recarono a Suiles verso le 11. Ma ascoltiamo le sue parole, le parole di una testimone alla lacrimazione della statua della Vergine Maria che è situata, protetta dalle intemperie, proprio nel piazzale antistante dove ordinatamente si attende il proprio turno per essere accolti da Giovannino Russo. Quel giorno non pioveva e, tra l'altro, la Statua della Madonna è ospitata sotto un tetto, al riparo quindi da pioggia e umidità.
 
"Siamo andati lì per pregare. Erano circa le 11 del mattino, eravamo in cinque, zio Giovannino aveva ricevuto me e il mio compagno nella sua stanza; dopo pochi minuti è arrivata una donna che chiedeva di mettere la scala vicino alla statua della Vergine Maria per poter vedere da vicino il viso della Madonna (la statua è poggiata su un piedistallo in muratura e il suo viso è piuttosto in alto); sulla scala è salito il mio compagno e tutti noi li presenti abbiamo assistito a quel momento meraviglioso: la Madonna aveva lacrimato. Dal suo occhio sinistro, colmo di lacrime si era formato un rigagnolo che le attraversava il viso sino alla narice, tra le labbra chiuse un liquido rosso siero di sangue che da li è colato fermandosi a goccia sul mento (credo prima abbia pianto sangue, poi lacrime visto il risultato).
 
Il mio compagno dopo aver visto, ha fatto le foto con il cellulare e poi, con un fazzoletto di carta datogli da quella persona, ha ripulito il volto della statua, è stato un gesto istintivo ... quelle gocce raccolte dal mio compagno, abbiamo visto poi, hanno creato sul fazzoletto una splendida forma di un cuore .... poi io stessa sono salita sulla scala e ho potuto toccare, raccogliere, le ultime gocce di liquido, quelle rimaste all'interno delle narici, con un mio fazzoletto di carta; il liquido era trasparente e aveva la consistenza dell'acqua, ma quella goccia che si è formata sul mento del viso della statua era invece di un colore rosso siero di sangue.
 
Siamo stati protagonisti di un evento prodigioso e ci continuiamo a chiedere "Perché noi, perché a noi?", non lo sappiamo, abbiamo solo visto e stiamo testimoniando. Sul mio fazzoletto ho raccolto solo poche gocce, quelle rimaste nelle narici della statua, all'inizio si vedeva solo in trasparenza il contatto con il liquido, ma con il passare dei giorni sembra invece che il colore sia sempre più evidente. Tutto è avvenuto così rapidamente, il vedere, la scoperta, il prendere la scala, il vedere, il decidere di fotografare, il gesto istintivo di asciugare, il mio salire e il mio vedere, il raccogliere le ultime gocce, tutto è avvenuto rapidamente, questo è quello abbiamo fatto ma oggi con il senno di poi magari ne farei altre :-)"
 
Ma vediamo insieme le foto straordinarie che nel momento sono state scattate, vediamo insieme questo dono magnifico che la Vergine Maria ha fatto a tutti noi, un segno prezioso per dirci che c'è, che è li ovunque un cuore si apra, ovunque ci sia preghiera, lei c'è, è li insieme a noi, sempre con noi con l'Amore grande che ha nel cuore per tutti noi, con l'Amore grande che Gesù ha per tutti noi, con l'Amore grande che il Padre ha per tutti noi.
 
Ora vediamo le immagini da alcune angolazioni:
 
Anteprima 
 
 Anteprima
 
 Anteprima
 
 Anteprima
 
 
 
 
 
Il particolare delle labbra
 
 Anteprima
 
Il cuore formatosi sul fazzoletto dalle lacrime
 
 Anteprima
 
Lacrimazione Della Statua Della Vergine Maria Suiles Olbia Foto
 
Mi sembra doveroso aggiungere questi riferimenti dateci da Pietro: Incontrare Giovannino Russo di Suiles (zona Golfo Aranci Olbia Sardegna): Suiles è una piccola zona di campagna con tante casette sparse, tra queste ci sta una chiesetta campestre con tanto di croce grande azzurra che si vede già dalla strada poco prima di arrivarci; di solito la gente arriva si mette in fila e appena è il suo turno viene ricevuta da Giovannino Russo; i giorni sono dal lunedì al sabato tutti i giorni dalle 08:00 alle 18/19 dipende, la domenica riposa sempre .... per chi ha voglia di incontrarlo deve semplicemente andare la ed aspettare il suo turno niente di più magari nel frattempo può entrare nella chiesetta dove ci sta un grande libro dove ci sono tutte le guarigioni avvenute scritte in lettera e firmate della persona che ha avuto la grazia, molto belle da leggere perché fanno riflettere molto e rappresenta tutto l'amore che Gesù ha dato raccontato da semplici persone. Non chiede soldi.
 
Ricordo a tutti che la chiesetta non è consacrata ma mi piace pensare, sperare, che un giorno nel nome dell'Amore, per l'intento amorevole che di fatto tutti unisce, questa piccola, spontanea, sentita, chiesetta, possa diventare Chiesa, con la C maiuscola, sarebbe un avvicinamento, un andare tra le genti che credono, credono in Dio, credono in Gesù, credono nella nostra meravigliosa Madre Vergine Maria. Sarebbe bello se un giorno questa chiesetta fosse consacrata e lì per tutti le parole del Vangelo.
 

Dal giorno della pubblicazione di questa testimonianza vi avevo anche detto come potevate entrare in contatto con Giovannino Russo di Suiles (zona Golfo Aranci Olbia Sardegna): ma il 03.09.2015 è morto e questo è un gran dispiacere per tutti i nostri cuori.

 

Ma per lui però si sono aperte le porte del Paradiso e sarà una gioia per lui vedere quanto Amore ha donato in questi anni, a tutti noi, a tutti, e senza chiedere nulla in cambio.

 

Sei stato un grande esempio, sei stato un grande cuore, grazie Giovannino, il tuo ricordo sarà sempre con noi!

 

Un bacio grande e ora goditi il Paradiso, tanto sappiamo che il tuo sguardo dolcissimo sarà sempre su di noi.

 

Grazie per la tua vita, grazie per essere stato con noi, grazie per tutti quelli che hai aiutato, GRAZIE!!!! Ti vogliamo bene!!!!!
 
Lacrimazione Della Statua Della Vergine Maria Suiles Olbia Foto è presentato da Sara Luce
 
 
 
Lacrimazione Della Statua Della Vergine Maria Suiles Olbia Foto
 
www.leparoledegliangeli.com
 

Stampa Email