Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

NDE Recenti Testimonianze

NDE Recenti Testimonianze Near Death Experiences

 

NDE Recenti Testimonianze

 

Cara Sara Luce mi chiamo Maurizio Dossi. Sono Medico Anestesista e Rianimatore. Mi occupo di NDE da 30 anni. Anche nel mio privato. Nel leggere questa storia che vi narro, vi posso assicurare che non ho cambiato nemmeno una parola del racconto che mi fece il mio fraterno amico, che senza conoscere nulla di NDE, mentre erano usciti i primi libri sull'argomento, lui ne aveva vissuta una alcuni anni prima e ne parlava solo con gli amici più stretti. Ho testimoni, altri suoi amici, che indipendentemente da me, conoscono quanto accaduto alla perfezione. Potete inviarmi domande alle quali sarò felice di rispondere sul mio Foglio in FB che porta tale e quale il mio nome.

 

All'incirca trenta anni fa un ragazzo giovane transitava su una Strada Statale, la 202. Poco traffico, ma il sole davanti agli occhi. La sua ragazza seduta accanto a lui. A 120 Km/h la strada comincia a diventare stretta. All' ultimo momento Roberto (il nome è inventato ma la storia è tutta vera) vede una macchina che punta dritto verso di lui che si era portato troppo al centro. Per evitare il frontale fa una manovra disperata. Gira di colpo il volante per evitare l'impatto. L'auto proiettata a quella velocità sbanda di colpo e prende in pieno il tronco di un albero ai margini della carreggiata.

 

Roberto "esce" dalla macchina distrutta, ne fa il giro e si accorge che la sua ragazza sta urlando dal dolore. Vede le sue ginocchia frantumate dall' impatto, ma è viva. Come lui, grazie al cielo. Ma lei continua a gridare "Roberto rispondimi, parlami ti prego, Roberto .... !" Lui tenta di tranquillizzarla ma si accorge di non essere sentito da lei, che volta il suo sguardo verso il posto di guida dove era seduto ... Roberto.

 

Lui sul momento non comprende. E' vivo si sente benissimo, eppure si vede al volante della sua auto, il suo corpo con il torace schiacciato dal piantone del volante. Immobile, non respira , un filo di sangue e saliva scendono dall' angolo della bocca.

 

Tutto diventa improvvisamente evidente! "Ma se quello sono io, io cosa sono ... sono fuori dal mio corpo ma mi sento benissimo, non ho un graffio. (Più tardi, in Ospedale quando Roberto, dichiarato dai primi soccorsi sanitari "Deceduto all'istante dell' impatto" riprenderà miracolosamente vita senza la minima manovra di Rianimazione, gli verranno diagnosticate otto costole rotte, emotorace, 3 vertebre spezzate, trauma cranico e coma di terzo grado con 3 punti di domanda accanto).

 

Quando arrivò la ambulanza, i sanitari, tastato il polso carotideo e vista la completa dilatazione delle pupille di Roberto, lo dichiararono deceduto e la loro attenzione si portò sulla ragazza, urlante e disperata, con le due ginocchia fracassate.

 

Il racconto di Roberto continua, la sua visione è quella di una persona viva che osserva se stesso, morto dentro l'automobile ...

 

Quando arrivarono i soccorsi, mentre i sanitari si occupavano della ragazza, i pompieri estrassero il corpo senza vita di Roberto e lo stesero su una barella, coprendolo completamente con un lenzuolo. Roberto tentò in tutti i modi di comunicare con i soccorritori ma senza successo. Nessuno aveva coscienza della sua presenza e dei suoi tentativi di comunicare. Misero il suo corpo dentro l'ambulanza assieme alla ragazza, anche lei stesa. Roberto salì sull'ambulanza e cominciò la corsa verso l'Ospedale.

 

Accadde durante il trasporto. Roberto si sentì avvolgere da una sorta di nebbia che lo portò in una dimensione "altra", difficilmente esprimibile, ma ciò che accadde lo ricordava in ogni suo particolare.

 

Roberto descrive di essersi trovato come immerso in una piscina, circondato da un'acqua scura. Sentiva di essere attratto da una luce davanti a se che avvicinandosi diventava sempre più luminosa e grande. Alla fine si trovò davanti a questa luce, che era una persona dai tratti che non poteva distinguere bene.

 

Una voce uscì dalla Luce. "Hai cercato nella tua vita la Conoscenza?" "Non .. non lo so" Roberto si accorse che l'Essere di Luce poteva penetrare i suoi segreti più intimi e che non poteva nascondersi da nessuna parte, in nessun modo.

 

La Luce gli chiese ancora "Hai amato nella tua vita?", Roberto vide in un attimo chiaramente tutti i momenti nei quali prevalse il suo egoismo e la sofferenza di tante persone che non aveva amato se non per averne un contraccambio. Rispose "Non ... non so, forse non ne ho avuto il tempo!"

 

La Voce, seria e autoritaria, gli disse: "E' così. Ma ti verrà dato ancora un tempo!"

 

Tutto quello che scrivo sono le esatte parole di Roberto, che mi descrisse tutto l'accaduto in un colloquio a casa mia. Lui non aveva mai sentito parlare di NDE, non aveva letto nulla sull'argomento, non aveva idea che esistesse il testo di Moody. Narrava semplicemente ciò che gli era successo. E lo conoscevo bene. Diceva la verità, non raccontava balle. Non era da lui.

 

Dopo che l'Essere di Luce finì di parlare, senza che passasse solo un attimo di tempo, Roberto si sentì con un sussulto rientrare nel suo corpo mentre era coperto dal lenzuolo e messo in un angolo dell'Astanteria.

 

Subito tutti si accorsero increduli della nuova situazione. Lo scopersero e lo portarono immediatamente in Rianimazione.

 

Tre mesi in Ospedale ci vollero perchè Roberto potesse uscire dall'Ospedale con le sue gambe. Per tutta la vita portò i segni nel suo corpo di questo incidente. Ebbe l'occasione di amare, come la Voce gli aveva predetto. Il secondo figlio nacque troppo prematuro, ed ebbe dei danni cerebrali gravissimi. Roberto lo accolse e lo amò come un padre ama il suo figlio prediletto. Morì all'età di sei anni. Roberto lo curò notte e giorno e il bambino gli morì tra le braccia.

 

Sei anni dopo ebbe un attacco cardiaco. In realtà si trattò di un aneurisma disseccante dell'aorta. Otto ore di intervento cardiochirurgico, ma evidentemente Roberto aveva compiuto la sua missione. Dopo alterni momenti nei quali pareva che ce la facesse, sotto intervento il suo cuore non ce la fece.

 

NDE Recenti Testimonianze Near Death Experiences è la testimonianza di Maurizio Dossi

 

NDE Recenti Testimonianze Near Death Experiences

 

NDE Recenti Testimonianze

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email