Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Storie di esperienze pre morte

Storie di esperienze pre morte

 

Storie di esperienze pre morte

 

Era un mercoledì sera quando sono stata ricoverata con urgenza con un grandissimo dolore addominale e vomito ... pensavano fosse una pancreatite; il mio intestino era scoppiato, i polmoni collassati e un rene non funzionava più; ero avvolta nel ghiaccio a causa della mia temperatura altissima e della pressione sanguigna; mi è stato pompato del liquido nel corpo che ha causato una grave ritenzione e il mio peso è salito da 65 kg a 140 kg in una settimana. Il dolore era così atroce che il mio corpo ha iniziato a spegnersi ... sono diventata cieca e non potevo parlare.

 

Sentire il mio corpo spegnersi è stato tremendo ... era come se una pesante coperta nera bagnata mi stesse soffocando, spostarsi e parlare erano estremamente difficili, non ho mai pianto, ma semplicemente perché non avevo energia.

 

Fino ad oggi sono stata in coma indotto per tre volte e ho avuto otto interventi chirurgici importanti.

 

Nel giro di due giorni in ospedale fui messa in coma indotto e i miei genitori furono informati che mi restavano 48 ore di vita, a meno che non fossi stato operato, ma furono anche informati che la percentuale di sopravvivenza all'intervento era estremamente ridotta a causa delle possibili numerose complicazioni.

 

Durante il coma, potevo sentire e sentire emozioni, tuttavia non potevo rispondere; ricordo di aver provato con tutta la mia energia solo a sollevare le palpebre ma il mio corpo non collaborava ... la stanchezza era schiacciante.

 

Fu durante il coma che sperimentai una nebbia bianca passare attraverso la parte superiore della mia testa e avanzare lentamente attraverso il mio corpo; era una sensazione calda e ricordo di aver pensato "Mi sta pulendo, questa luce sta pulendo ogni cellula del mio corpo"; la luce si fermò sul mio cuore e passò un po' di tempo prima che continuasse attraverso il mio corpo.

 

E mentre mi operavano i miei chirurghi erano sicuri che non avrei superato l'intervento o il periodo di recupero successivo.

 

Ricordo di essermi ritrovata in una valle; ho visto un sentiero sabbioso e rocce nere frastagliate su entrambi i lati; le rocce erano più nere del nero e raggiungevano il cielo, come se non avessero mai una fine; l'unico motivo per cui ho visto queste rocce era perché c'era una luce nella valle; questa luce ha trasformato l'oscurità in luce.

 

Non avevo il corpo ma potevo vedere un uomo vestito con una brillante tunica bianca, i suoi vestiti erano luminosi, radiosi; luce e amore si irradiavano da lui e mi portarono a vivere uno stato di assoluta euforia.

 

Il suo amore per me era così travolgente che potevo solo guardarlo con ammirazione assoluta ... era come essere immersa in un oceano con l'acqua che scorreva dentro e fuori di te .... mi sentivo completamente amata, ogni mia cellula era intrisa del suo amore.

 

Stava camminando verso di me e teneva la mano di una ragazza ... sapevo che la bambina ero io.

 

All'improvviso ero dentro la bambina e potevo vedere attraverso i suoi occhi, ho girato la testa e ho guardato lui; mi guardava con tanta compassione e amore .. i suoi occhi rivelavano una tale purezza, una santità, un'emozione oltre la capacità umana; sapevo che nessun essere umano aveva la capacità di provare persino un granello dell'enormità del suo amore ... ero sua figlia e lui mi amava. Poi ha parlato con me, non attraverso le parole ma attraverso il pensiero "Non è ancora il tuo momento" ... è stato allora che sono tornata.

 

Quando mi svegliai, una delle prime cose che dissi fu "Posso vedere! Posso vedere! È come se pezzi di muro mi cadessero da davanti agli occhi" ... mia madre che è un'infermiera ha risposto "Sì, lo so che puoi vedere" ... ma non era il vedere fisico a cui mi riferivo, era un vedere spirituale ... era come se mi fossi posta una cortina davanti agli occhi a causa di un incidente traumatico accaduto quando avevo diciotto anni ... ha influenzato ogni parte della mia vita .. il modo in cui agivo, il modo in cui parlavo, il modo in cui vedevo le relazioni e il mondo erano stati tutti filtrati da questa cortina a causa di questo unico evento.

 

Mi ero sentita sporca e nutrivo sentimenti di colpa a causa di quello che era successo ... pensavo che Dio non potesse guardarmi .... mi vergognavo, pensavo che mai sarei stata abbastanza brava da riscattarmi dal mio errore ...

 

Attraverso questa esperienza sono stata in grado di vedere nel mio cuore ... ho potuto vedere me stessa mentre Dio mi vede .... lì, sul mio letto d'ospedale, con tubi che coprono il mio corpo, una ferita aperta di 40 cm per 40 cm, i capelli che cadono, la pelle che si stacca dalle palpebre, la ritenzione idrica eppure mi sentivo bella, mi sentivo così bella, così pura e così pulita! ... è così che Dio mi vede.

 

Sono stata in grado di perdonare le persone del passato ... in precedenza avevo pensato che perdonare qualcuno significava "lasciarli andare" ... ora mi rendo conto che non perdonandoli si rimane legati a loro.

 

Così molte realizzazioni e verità sono state portate alla luce.

 

Ho perso molti capelli e ho numerose cicatrici, sono ancora in fase di recupero e mi sto preparando per un altro intervento chirurgico importante perché la ferita è infetta.

 

C'erano volte in cui volevo morire ... ora non ho più paura della morte ... siamo tutti qui per un certo tempo per fare la volontà di Dio; posso tranquillamente dire che, anche se mi è stato detto che non potrò mai riprendermi completamente, sono un miracolo ambulante, un miracolo sia dal punto di vista medico che da quello del mio passato; credo che mi riprenderò completamente e i dottori sono stupiti dei miei progressi ... sono tornata ad insegnare alle superiori tre giorni alla settimana, il che è faticoso ma  sto insegnando!

 

Tutto ciò che ho vissuto hanno cementato le mie convinzioni nel Dio cristiano, l'unico Dio.

 

Storie di esperienze pre morte sono parole di Carolina

 

 

 

Storie di esperienze pre morte

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email