Le Parole degli Angeli
Italiano  Inglese

Premorte

Esperienze pre morte

Esperienze pre morte ricordi

 

Esperienze pre morte

 

Quando ero piccola mi svegliai nel cuore della notte e ebbi la visione di una signora ai piedi del mio letto; non so se era un Angelo o la Vergine Maria, era vestita di blu con le stelle intorno a sé; una luce brillante emanava da dietro, sotto e sopra di lei e mi ha detto "Prima che tu abbia raggiunto l'età di ventiquattro anni, ti sarà data una scelta di vivere o morire". Ricordo quella visione come se fosse avvenuta proprio la scorsa notte, ma questo accadeva almeno cinquanta anni fa. Da ragazzina ogni tanto ripensavo a quella visione, ma quando mi sono avvicinata ai miei vent'anni, ogni anno, un paio di mesi prima del mio compleanno, mi chiedevo se sarei vissuta davvero per vedere il mio compleanno.

 

Mancavano tre mesi e mezzo al mio ventiquattresimo compleanno, ero in ottima salute e pensavo "Certo che festeggerò il mio compleanno senza problemi" ... poi successe l'incidente.

 

Era un giorno di maggio, il tempo era sereno, sul lago quel giorno c'erano solo due barche, la nostra e quella guidata da un medico e da un'infermiera (che poi mi soccorsero); non c'era vento, il lago era calmo; la superficie dell'acqua era liscia come uno specchio, io stavo facendo sci d'acqua.

 

Vidi quella barca venire nella mia direzione e non capivo perché l'autista della barca non mi vedesse, iniziai a urlare agitando le braccia, appena ho visto che la barca stava per colpirmi, ho cercato di mettermi in una posizione orizzontale, come meglio potevo, sperando che la prua della barca non colpisse la mia testa.

 

L'ultima cosa che ricordo prima della mia esperienza NDE è che stavo dicendo una preghiera, il Padre Nostro .... poi ho sentivo l'impatto della barca su di me, il colpo che mi ha fatto volare e l'acqua che ho iniziato a respirare.

 

Poi .... una stranissima sensazione, mi sentivo di fluttuare in alto, in alto nel cielo, avevo tutti i miei sensi ma sentivo di non avere più un corpo; intorno a me c'era una luce brillante e intensa e percepivo così tanto amore e lo provavo come se non lo avessi mai provato prima, pace, serenità, contentezza, nessun dolore, nessuna preoccupazione, solo un enorme senso di ESSERE, un senso di me ESSERE; fluttuavo senza vedere nessuno ma ho sentito la presenza di Dio.

 

Poi ho sentito qualcuno rivolgermi una domanda "Sei pronta?", ho faticato per trovare la risposta e allora mi è stata mostrata la mia tomba: l'erba intorno al mio tumulo era di un verde vivo, il cielo era blu, c'era una brezza leggera, ho persino sentito cantare un uccello ... la gente stava lasciano il mio funerale e le uniche tre persone rimaste accanto alla mia tomba erano mio marito, mia figlia (di circa di tre anni) e mio figlio (di diciassette mesi). Ho visto con la mente non con i miei occhi, la chiarezza era incredibile, era come se vedessi colori e oggetti per la prima volta; mio marito, i bambini, la mia tomba, erano solidi, molto reali ... potevo sentire le loro grida, vedere le loro lacrime e anche sentire il loro dolore ... sentivo l'angoscia che provava mio marito nei confronti dei bambini che avevano bisogno di essere cresciuti

 

E' in quel momento che ho saputo che non potevo lasciare i miei figli e telepaticamente ho dato la mia risposta "No".

 

L'istante successivo ero nel mio corpo e mi sono sentita spingere attraverso l'acqua verso la superficie del lago, ricordo di aver visto la parte dell'acqua sopra di me, ricordo di aver visto il cielo mentre l'acqua si apriva davanti a me, ricordo di essere stata spinta con una tale forza che in realtà ho oscillato su e giù (come una boa) quando ho raggiunto la superficie.

 

Ho visto mio marito tuffarsi dalla barca nel lago per cercarmi (perchè in realtà mi ero inabissata con il giubbetto tutto intriso di acqua), ho provato a urlare, ho cercato di agitare il braccio per attirare la sua attenzione e quella di mia sorella che conduceva la barca, ricordo di aver pensato "Devo salvarmi" e ho nuotato fino alla barca (ma non ricordo quanto la barca fosse lontana da me). Nel frattempo il medico e l'infermiera che si erano resi conto dell'incidente, via telefono avevano chiamato un'ambulanza e poi si sono diretti verso la riva.

 

Ricordo di aver fluttuato ancora fuori dal mio corpo e ricordo che numerose volte l'infermiera o il dottore mi scuotevano, mi schiaffeggiavano la faccia chiedendomi di "stare sveglia", ricordo di averli ascoltati, ma non credo di aver mai aperto gli occhi.

 

Dall'incidente ho riportato tantissime lacerazioni e massicci danni agli organi interni, un'emorragia su cui si è intervenuto mesi dopo con un intervento chirurgico, l'unica ragione per cui sono ancora qui è perché la pelle non si è strappata.

 

Non sapevo nulla delle NDE prima della mia esperienza; avevo avuto nei giorni precedenti una sorta di premonizione della mia morte se fossi entrata in acqua, ma ci andai comunque. Non avrei mai immaginato un'esistenza così surreale senza il mio corpo, so che ho sentito, ma non sono state pronunciate parole, potevo vedere, ma sapevo che non avevo più gli occhi e potevo parlare ma non pronunciavo una parola  ... e non c'è modo di descrivere la pace assoluta e l'amore che sentivo.

 

Le mie relazioni con gli altri sono molto cambiate dopo questa esperienza, oggi sono totalmente consapevole della bontà, totalmente dedita ad aiutare, totalmente contrariata e intervengo quando qualcuno sta ferendo un altro individuo; so che il bene risiede nella mente, nel cuore e nell'anima di una persona, so che se seguissimo i semplici insegnamenti di Gesù, il mondo sarebbe un posto migliore, ma so anche che Dio ci dà la scelta per essere la persona o le persone che decidiamo di essere.

 

Nel corso degli anni ho condiviso la mia esperienza con persone che avevano "bisogno" e "bisogno di sapere" che Dio è con noi e ci ama e ci aiuta anche attraverso le nostre difficoltà, i nostri dolori, le nostre sfide.

 

Mi sento un po' come se avessi comprato del tempo sulla terra, il tempo necessario per garantire che i miei figli crescessero sicuri, stabili, indipendenti, felici e capaci di vivere senza di me; sento che non appena la loro felicità sarà completa, un qualche incidente sconosciuto e molto improvviso mi riporterà in Cielo, ma nel frattempo continuo il mio impegno d'amore qui sulla terra.

 

Esperienze pre morte ricordi sono frasi di Beatrice

 

 

 

Esperienze pre morte ricordi

 

Esperienze pre morte

 

www.leparoledegliangeli.com

 

Stampa Email